Problemi per la FOTA?

8 gennaio 2011 07:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Nonostante la pausa invernale stia per terminare e a breve saranno svelate le nuove vetture, negli ultimi giorni si sta parlando molto del futuro della categoria. Al termine della stagione 2012, infatti, scadrà il patto della concordia e la FIA ha reso noto già i primi aspetti tecnici dei regolamenti 2013 e seguenti: tra le varie novità, spiccano il ritorno del turbo e dell’effetto suolo e il passaggio ai propulsori V4. Se i Teams sono pressochè unanimi nel confermare positivamente il ritorno dei motori sovralimentati e dell’effetto suolo, sono ancora molti i dubbi riguardanti i motori V4. Mercedes e Ferrari hanno già espresso il loro malcontento riguardo le nuove specifiche, mentre Cosworth e Renault si sono detti entusiasti del nuovo regolamento [Leggi l’articolo completo]. Considerando che in Formula 1 ci sono attualmente 4 motoristi (Mercedes, Ferrari, Cosworth e Renault), avere i motoristi contrapposti in coppie di due, i quali controllano 6 Teams a testa, non è certo un buon segnale in vista del futuro.

Il braccio di ferro tra i vari Teams non si limita solo alla questione motori 2013. La scorsa settimana, Max Mosley ha denunciato come la Red Bull avrebbe superato il budget (top secret, ma si dice 100 milioni) prefissato dalla FOTA per la stagione 2010. Questa sua supposizione è data dal fatto che il team di Mateschitz ha richiesto nelle ultime riunioni 2010 della FOTA un aumento del limite del budget per la stagione 2011. Non è ancora chiaro se la Red Bull abbia veramente sforato il budget o meno, ma si dice che il team austriaco abbia sforato di 60 milioni, cosa che gli causerebbe un budget per la prossima stagione di soli 40 milioni. La proposta di un aumento non è stata ancora confermata anche perchè i Team hanno chiuso i propri bilanci il 31 Dicembre, ma la FOTA li avrà a propria disposizione solo ad inizio febbraio. Difficile trovare un accordo in un mese, per di più con la stagione alle porte.

Il fronte FOTA sembra vacillare. Per cambiare la regole serve l’unanimità da parte di tutti i Teams: Red Bull sembra aver trovato come alleata solo la Toro Rosso, squadra ‘controllata’ dal team Campione Del Mondo 2010. Gli altri 9 teams sembrano essersi opposti. Si, 9, non 10. Perchè l’HRT è uscita dalla FOTA lo scorso 14 dicembre per incomprensioni con gli altri Teams. La notizia ufficiale non è mai stata resa nota, ma di fatto il team di Carabante non ha più potere decisionale all’interno dell’associazione dei Teams: a confermare il tutto è il sito web della FOTA, dove non compare più nella lista dei presenti il logo del team di Carabante. Ma c’è di più. Il nuovo presidente della FOTA doveva essere Adam Parr della Williams, ma a causa di tutte queste incomprensioni la proposta di Franz Tost di mantenere Whitmarsh presidente ha avuto il sopravvento.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!