Gp Roma: Alemanno pronto a fare un passo indietro

10 gennaio 2011 12:58 Scritto da: Davide Reinato

Continua la saga del Gran Premio di Roma. Nei giorni scorsi, il comitato esecutivo della CSAI – Commissione Sportiva Automobilistica Italiana – ha dato la conferma per il GP di Formula 1 nella Capitale. Il parere favorevole è arrivato martedì scorso e ora si attende la conferma di Ecclestone, in modo da far disputare la corsa già nel 2013.

Addirittura ci sarebbe anche la data ipotetica della corsa. Secondo Maurizio Flammini, promotore della gara nella Capitale, l’evento potrebbe svolgersi il 25 agosto 2013: “Il progetto Roma Fortuna Futuro vuole lasciare un contributo concreto all’Eur – afferma Flammini – Si tratta della rinascita di un quartiere. Fino a qualche anno fa viale Europa era considerato il centro commerciale per eccellenza, mentre oggi molti commercianti non riescono a pagare neppure gli affitti dei negozi. L’Eur ha perso anche la sua vocazione sportiva. Alle Tre Fontane andavano migliaia di persone”.

Ma le polemiche non mancano. Tralasciando le sacrosante ragioni dei residenti che si oppongono, resta il fatto che la Formula 1 sta andando nella direzione in cui si avrà una gara per Paese. Per questo motivo, gli appassionati unitamente agli addetti ai lavori, fanno unica voce gridando “Nessuno tocchi Monza”.

Ma per smorzare le polemiche, Gianni Alemanno – sindaco di Roma – ha annunciato di voler fare un passo indietro a favore della Lombardia nel caso il Circus possa ospitare una sola tappa italiana. In una intervista andata in onda su Rai Tre, il primo cittadino ha affermato: “Pensiamo ci sia lo spazio perché i due eventi si sostengano a vicenda […] ma se si dovesse scegliere tra Monza e Roma, faremo un passo indietro perché è giusto che il GP d’Italia rimanga a Monza. Nessuno vuole toglierlo”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!