Domenicali: “Titolo 2010 perso da signori”

13 gennaio 2011 08:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Il Team Principal della Ferrari, Stefano Domenicali, ha concesso la prima intervista ufficiale del 2011 nel tradizionale evento di Madonna di Campiglio. Domenicali ha parlato della sconfitta della scorsa stagione (senza evitare frecciatine agli avversari) ma soprattutto ha indicato la strada da seguire per vincere nel 2011: la perfezione.

ALONSO E MASSA – “Vogliamo i due titoli ma dobbiamo migliorare in tutto. Alonso è supermotivato e puntiamo molto anche su Felipe”. L’obiettivo della Ferrari è chiaro: ripetere i successi della Red Bull del 2010, ovvero Titolo Piloti e Campionato Costruttori. “Per Alonso e Massa“, continua Stefano, “le motivazioni sono le stesse di sempre. Fernando è supermotivato, anche perché viene da una stagione dove putroppo non è riuscito a conquistare il titolo nonostante un girone di ritorno straordinario. Felipe ha voglia di far bene dopo una stagione difficile e noi puntiamo molto su di lui. Per vincere il Mondiale costruttori abbiamo bisogno di due piloti vincenti”. Poi uno sguardo al recente passato: “Fernando parte da una base della seconda parte della stagione, che è stata perfetta. Ha dato un valore aggiunto“. Parole di stima, un pò a sorpresa, anche per Raikkonen: “La differenza tra Alonso e Raikkonen? Con Alonso è diverso il rapporto con la squadra, ma vorrei ricordare che Kimi ha vinto un titolo. Adesso corre nei rally e vorrà pure vincere l’anno prossimo, poi per il suo futuro deciderà“. Infine un incoraggiamento a Felipe Massa, reduce da un deludente 2010. “Felipe deve stare tranquillo su di lui puntiamo molto. Per tutti è sempre sotto esame, ma sono straconvinto che reagirà nella maniera migliore. Abbiamo bisogno di lui, perchè abbiamo bisogno di due piloti forti e vincenti. Da lui mi aspetto che sia sempre vicino a Fernando, se non meglio. Lui sa di avere il sostegno completo della squadra”

PERFEZIONE Domenicali indica anche la via da seguire per portare a casa gli obiettivi nella prossima stagione: la perfezione. “Le aspettative per il 2011 sono quelle di essere molto competitivi, con l’obiettivo di vincere entrambi i titoli. Per vincere, però, dovremo essere perfetti, perché altrimenti sarà difficile. Dovremo migliorare l’affidabilità e l’interpretazione di ciò che accade in gara. Abbiamo tutti gli elementi per fare bene e la squadra ha grandi motivazioni. Sarà fondamentale togliersi dalla testa ciò che è successo ad Abu Dhabi e affrontare la stagione senza timore”.

FRECCIATINE Il dirigente del cavallino non risparmia anche critiche agli avversari, precisamente alla Red Bull, la quale avrebbe superato il budget imposto dalla FOTA per il campionato 2010. “Nello sport bisogna sapere che si può anche perdere. Noi abbiamo perso da signori, c’è chi ha vinto e non si è comportato allo stesso modo, anzi, continua a polemizzare…”. Le polemiche, infatti, in questi ultimi giorni si sono estese anche al “mercato” dei tecnici. Helmut Marko si era indispettito per la perdita di Neil Martin, passato alla Ferrari la scorsa settimana. E Domenicali non ha esitato a rispondere all’austriaco. “Ci accusano di fare supermarket di tecnici, ma di solito sono gli ingegneri a offrirsi a noi. E comunque è un fatto normale. Poi dicono di voler rubare loro l’atmosfera di squadra. Io conosco solo quella della Ferrari, ma posso garantire che sono in molti a voler lavorare da noi”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!