GP Roma: Ecclestone vuole alternarlo a Monza

13 gennaio 2011 18:26 Scritto da: Davide Reinato

Pensavamo che il “No” di Ecclestone fosse definitivo. E invece, ci sbagliavamo. Maurizio Flammini, ex pilota e promotore del Gran Premio di Roma, ha inviato una nota alla stampa specificando che il progetto per il GP andrà avanti.

Si legge: “Apprendiamo dalla lettera di Ecclestone, giuntaci da lui in copia, che la sua posizione verso il Gran Premio di Roma non è negativa, ma prende atto della richiesta dei team di avere una sola gara per ogni Paese. Ecclestone propone di alternare la gara di Roma con quella di Monza”.

Bingo. Ed ecco che viene fuori, ancora una volta, la possibilità di fermare lo storico Gran Premio d’Italia per far spazio a Roma. Questa è stata la causa di tanti attriti tra la Lombardia e il Lazio, tanto che lo stesso Alemanno ha ribadito qualche giorno fa che Roma avrebbe fatto un passo indietro se si fosse parlato di togliere la corsa nella sua storica sede.

Flammini lo conferma, ma aggiunge: “Il Sindaco nelle scorse settimane ha dichiarato che non avrebbe in nessun casco creato problemi al GP di Monza, che ha una posizione storica nel mondiale di F1 e, pertanto, FGGroup si rivolgerà all’ACI di Milano ed alla Sias per capire se ci possano essere gli spazi di collaborazione nello spirito che da decenni anima i rapporti tra il nostro Gruppo e l’Autodromo di Monza”.

Mettendo da parte il politichese, Flammini chiederà di poter alternarsi con Monza. Forse inutilmente, dato che le intenzioni sembrano chiare: il GP d’Italia non si tocca.

Tra l’altro, se le cose stanno veramente come afferma Flammini, Ecclestone dovrebbe anche spiegarci per quale motivo in Spagna vi sono due GP, uno che prende il nome di GP di Spagna e l’altro, il Gran Premio d’Europa, che si svolge comunque a Valencia. Dove sta la coerenza?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!