Massa scatenato “Pronto a lottare con Alonso”

14 gennaio 2011 14:37 Scritto da: Antonino Rendina

Tutti i riflettori di Wroom 2011 sono puntati su Fernando Alonso e Valentino Rossi, veri mattatori della kermesse in doppio rosso di Madonna di Campiglio. Il rischio, per gli appassionati di F1, è quello di snobbare totalmente Felipe Massa, brasiliano alla sesta stagione da titolare a Maranello.

A ricordarci della sua presenza ci pensa lo stesso Felipe che in conferenza stampa indossa i panni del “one man show”; di ottimo umore, il paulista appare un pilota rigenerato come se la bandiera a scacchi di Abu Dhabi fosse stata una liberazione. Chiusa una stagione fallimentare è ora di ripartire e la fiducia del team non fa che altro che aumentare le convinzioni circa le proprie potenzialità.

Dopo aver parlato del suo bel rapporto con la neve, conosciuta in questi anni grazie alla Ferrari, Massa analizza la sua convivenza con un compagno di squadra “scomodo” come Alonso “Fernando è stato migliore di me ma io conosco le mie potenzialità e so che la squadra crede in me. In passato ho sempre avuto dei compagni di squadra molto forti, come Michael e Kimi, ma non mi ero mai trovato nella situazione di non essere a posto con la vettura come è stato nel 2010.”

Il messaggio lanciato tra le righe è chiaro; Felipe con una macchina a posto ha retto l’impatto con Schumacher e ridimensionato Raikkonen, il brasiliano non reputa Alonso superiore ai precedenti campioni con cui ha diviso i box e infatti attacca “Ho un unico obiettivo: vincere. Se dovessi lottare con Alonso sarebbe positivo, vorrebbe dire avere una macchina veloce. Sono fiducioso  di poter lottare con lui come con gli altri. Non mi aspetto che ci sia un team che prevalga sull’altro, mi aspetto un campionato molto combattuto”

Pronto a lottare con Alonso; nel 2010 i  problemi sono stati quelle Bridgestone troppo conservative, Massa non lo dice esplicitamente ma lo lascia capire, la sua speranza sono le nuove gomme Pirelli più “guidabili” sull’anteriore e quindi molto più adatte al suo stile di guida aggressivo  “Non mi sono mai trovato a mio agio con gli pneumatici, in particolare quelli anteriori. Non sono riuscito ad adattare il mio modo di guidare a quelle gomme, molto diverse rispetto a quelle del 2009, e ciò si è fatto sentire soprattutto in qualifica e quando le mescole disponibili erano le più dure. Non ci sono mai stati problemi di motivazione, nemmeno dopo un weekend difficile come quello di Hockenheim.”

Rimane comunque ancora un po’ di dispiacere per una stagione andata male, ma non per le critiche ricevute “Le critiche? Non mi hanno ferito, quello che mi è dispiaciuto è non aver reso come avrei voluto”

Felipe Massa sembra aver davvero voltato pagina, la fiducia di tecnici e del presidente lo ha inorgoglito, le prospettive tecniche lo esaltano. Ora bisogna mantenere le promesse fatte e onorare la Ferrari, squadra che merita di lottare con entrambi i piloti per il vertice.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!