Team Lotus: la T128 si spinge oltre il limite

Il Team Lotus ha svelato questa mattina la T128, la nuova monoposto che ha coinvolgo i progettisti della squadra malese sin dalla metà del 2010. Come abbiamo avuto modo di vedere dalle prime immagini, la T128 è notevolmente diversa dal modello precedente.

L’aerodinamica salta subito all’occhio: la T128 si spinge – forse – fino al limite del regolamento. Basta guardare l’airscope, praticamente copiato dalla Mercedes:  secondo il regolamento tecnico, sarebbe vietato. Evidentemente, però, i progettisti avranno trovato qualche lacuna e ci hanno studiato sopra un po’ per aggirare le regole.

Secondo il responsabile della dinamica del veicolo, Elliot Dason-Barber, la parte più interessante della vettura è da cercare nella zona delle sospensioni: “L’area che mi intriga di più sono le sospensioni anteriori e posteriori. Abbiamo cercato di spingerci oltre il limite su un paio di cosette, per renderla più efficiente e leggera”.

Marianne Hinson, reponsabile del reparto aerodinamico, tiene a farci notare quanto la vettura sia più aggressiva, come se già non lo si scorgesse a prima vista: “Non posso svelare troppi segreti, ma penso che la parte anteriore della monoposto è un passo avanti rispetto a quella del 2010”. La cosa è confermata anche da Lewis Butler, chief designer del team Lotus: “Questa vettura è stata la più grande sfida per noi. Abbiamo cercato di ottenere una zona intorno all’abitacolo molto stretta ed aerodinamica. Ci siamo riusciti e siamo davvero contenti”.

La vettura debutterà mercoledì, nel secondo giorno di test collettivi, con al volante Heikki Kovalainen.

Lascia un commento