Button è entusiasta delle Pirelli

3 febbraio 2011 23:34 Scritto da: Antonino Rendina

Gran lavoro per Jenson Button nell’ultimo giorno di prove a Valencia con la dimissionaria Mp4-25, 105 giri percorsi dal campione del mondo 2009 e un buon terzo tempo finale a una manciata di decimi dalla Renault di Kubica.

Nonostante le incognite circa il forte degrado della mescola da un giro all’altro Jenson Button è parso davvero entusiasta del feedback ricevuto dalle nuove gomme Pirelli. Arrivando addirittura ad ipotizzare che il comportamento molto equilibrato degli pneumatici potrebbe avvantaggiarlo in qualifica,  suo vero punto debole la scorsa stagione.

“Ho trovato un ottimo feeling con queste gomme,  il posteriore è stabile quando si entra in curva ad alta velocità ed è stabile quando si stacca per le curve lente, era quello di cui avevo bisogno per guidare come piace a me. Stiamo lavorando molto sulla qualifica e uno pneumatico così può davvero darmi una grande mano. Le Pirelli sono molto diverse dalle Bridgestone, ti inducono a guidare diversamente ma non certo peggio, bisogna saper trovare la giusta misura per essere veloci sia sul singolo giro sia sulla distanza. E’ una questione di scelte, conta il bilanciamento e un po’ di compromessi.  Per ora sul giro singolo mi sento competitivo, è vero che sul long run c’è un bel degrado delle morbide ma credo che avere due mescole veramente diverse sia quello che vogliono i tifosi e secondo me è anche quello che accadrà quest’anno”.

Gomme performanti e stabili, soprattutto bilanciate e delicate. E’ il mix perfetto per un pilota che fa della dolcezza di guida e della capacità di rispettare le mescole il suo marchio di fabbrica. Mai aggressivo con gli pneumatici, Button non forza mai l’inserimento curva, non cerca mai il punto di corda in modo prepotente. Guida pulita e millimetricamente efficace;  e se  dalla roulette Pirelli uscisse proprio il numero 4?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!