Kubica migliora. Il prof. Rossello: “Siamo ottimisti”

8 febbraio 2011 11:28 Scritto da: Davide Reinato

E’ già un piacere per noi, annunciare che le condizioni di Robert Kubica migliorano continuamente. Figuriamoci che sollievo sarà per gli amici ed i familiari, che hanno temuto il peggio per il loro caro.

Più passano le ore, più Robert risponde bene agli stimoli. Il Professor Igor Rossello, chirurgo specialista della mano, ha confermato ieri sera che la situazione tende a migliorare progressivamente: “C’è una evoluzione regolare della situazione, con i parametri vitali tutti nella norma. Il paziente ha parlato con i parenti, con il manager e non ci sono particolari novità. A livello di lesioni ossee operate, l’evoluzione è buona. L’arto superiore è ben vascolarizzato e anche quello inferiore non presenta problemi di circolazione. Possiamo essere ottimisti su un’evoluzione rapida del quadro clinico”.

E’ già un miracolo, viste le condizioni gravi di Robert al momento dell’incidente. Rossello conferma che il pilota rimarrà ancora in terapia intensiva: “Si, per almeno 48 ore, se non 72, e le ulteriori fratture saranno stabilizzate in 5-7 giorni, salvo complicazioni”.

E nel frattempo, la Ferrari si stringe attorno al pilota sul quale aveva puntato gli occhi. Fernando Alonso è rimasto molto colpito dall’incidente: “La cosa più importante è che Robert non sia in pericolo di vita, per tutto il resto c’è tempo. Sono con lui con il pensiero e con il cuore”. Anche Felipe Massa ha fatto arrivare un suo messaggio a Daniele Morelli, manager del polacco: “Voglio fare i miei auguri a Robert, in questo momento così difficile. Ho vissuto in prima persona una situazione simile e ho imparato quanto sia importante sentire tutta la forza possibile dalla famiglia, gli amici e dalle persone care. Vorrei trasmettergli anche io un po’ di energia e sto pregando per lui perché tutto vada bene. Forza Robert, di cuore”.

Intanto, per l’incidente al rally di Andora, il sostituto procuratore Giovanni Battista Ferro, ha aperto un fascicolo – al momento contro ignoti – ipotizzando il reato di lesioni colpose gravissime. Come prima iniziativa, il magistrato ha disposto il sequestro dell’auto ed ha incaricato la polizia stradale a svolgere le indagini sulla dinamica dell’incidente. Previsti anche sopralluogi in località San Lorenzo, dove è avvenuto l’impatto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!