Mateschitz: “I piloti saranno liberi di lottare”

15 febbraio 2011 14:32 Scritto da: Davide Reinato

Vettel contro Webber: la rivalità all’interno del team Red Bull Racing continuerà a rendere il mondiale di Formula 1 particolarmente  interessante. Secondo le parole del patron della squadra, Dietrich Mateschitz, i suoi due piloti si daranno grande battaglia per la conquista del primato in classifica.

La rivalità tra i due è fomentata dal fatto che il team sembra avere un occhio di riguardo per il giovane Sebastian, ma nonostante tutto, la lunga chiacchierata chiarificatrice dello scorso dicembre sembra aver calmato le acque. Almeno, fino a quando entrambi non saranno in pista!

Mateschitz afferma: “Sebastian è molto motivato e Mark non è da meno. Mi aspetto una situazione simile allo scorso anno, non credo ci sarà uno scambio di regali. Entrambi rimangono liberi di lottare in gara, non cambieremo la nostra strategia”.

I dubbi sul favoritismo della squadra sono alimentati anche dal fatto che Webber potrebbe decidere di ritirarsi a fine stagione: “Perché dovrebbe? – storce il naso Mateschitz – Ha un corpo d’acciaio ed è mentalmente in forma perfetta. Se non continuerà con noi, gli sarà offerto un contratto da qualche altra parte. E’ un pilota di punta, allo stesso livello di Sebastian. Entrambi sono ragazzi eccezionale”.

La RB7 sembra essere ancora la vettura da battere. Niente temponi eccezionali, ma un gran lavoro di tutto il team nei primi test di Valencia e Jerez, vedono la squadra veramente in forma. Ma c’è la consapevolezza che sarà comunque difficile mantenere l’iride: “Per la prima volta saremo prede e non cacciatori, è una novità per noi. Vincere il titolo una volta forse sarà più facile che mantenerlo. Non voglio fare previsioni per il 2011, è troppo presto”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!