La regola dell’ala mobile potrebbe cambiare

28 marzo 2011 11:53 Scritto da: Davide Reinato

Gli esponenti dei top team di Formula 1 concordano sul fatto che è ancora troppo presto per poter giudicare le nuove regole di questa stagione, specialmente per quanto riguarda l’ala mobile.

L’evento di apertura a Melbourne non è stato tra i più spettacolari visti, anche se qualche sorpasso c’è stato. In alcuni casi, però, l’ala mobile non bastava. Si pensi al duello Button – Massa, nei primi giri della corsa, con l’inglese che ci provava in tutti i modi e con il brasiliano che –  grazie al KERS – compensava la perdita di velocità in rettilineo.

Il team principal della Ferrari ha dichiarato: “Dobbiamo aspettare e vedere cosa può fare davvero l’ala mobile, forse perché a Melbourne la lunghezza del rettilineo non era sufficiente, o forse perché usando il KERS ci si difende bene”. Horner della Red Bull sembra d’accordo: “Il Flap mobile non ha contribuito troppo qui, ma dobbiamo considerare che che il rettilineo qui è molto  corto, è presto per esprimere un giudizio”.

Chi sembra essersi fatto un’idea precisa dell’ala, è Charlie Whiting, direttore di gara e delegato per la sicurezza della FIA, che ha ammesso che la regola potrebbe già cambiare tra qualche gara: “E’ vero, non era l’ideale sul circuito di Melbourne. Il rettilineo è troppo corco e la prima curva è troppo veloce. Tuttavia, vedremo cosa succederà in Malesia e in Cina, poi adatteremo il sistema alle necessità, sentendo il parere delle squadre”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!