Carabante: “A maggio più veloci di Lotus e Virgin”

1 aprile 2011 12:39 Scritto da: Andrea Facchinetti

Dopo aver fallito la qualificazione al GP d’Australia, l’HRT crede che l’obiettivo possa essere già raggiunto in Malesia, nonostante i piloti abbiano dichiarato come Sepang sia una delle piste più difficili da affrontare al momento. Ancora più ottimista è il proprietario della scuderia spagnola, Josè Antonio Carabante, il quale crede che la propria squadra potrà lasciare l’ultimo posto della classifica ben presto.

Se avessimo avuto il budget degli altri team, saremmo arrivati a Melbourne con 3000 KM effettuati nei test invernali”  spiega Carabante. “Ma come l’anno scorso, abbiamo incominciato lo sviluppo della vettura troppo tardi per mancanza di fondi. Eravamo molto vicini ad un accordo con uno sponsor ma purtroppo non se ne è fatto nulla”. Lo spagnolo spiega anche che il team ha rotto troppo tardi l’accordo con Toyota per l’utilizzo dei telai TF110, trovandosi così in difficoltà nella progettazione di un nuovo telaio per la stagione in corso.

Il budget 2011 del team spagnolo è di circa 45 milioni di euro, molto simile a quello dei diretti concorrenti della Virgin, team che la squadra di Carabante si aspetta di superare prestazionalmente da maggio. “Per il GP di Spagna ci sarà un nuovo aggiornamento aereodinamico che sarà sufficiente per stare davanti a Lotus e Virgin. L’anno scorso eravamo in condizioni peggiori eppure siamo riusciti a finire davanti alla Virgin in classifica e dietro la Lotus solo per un incidente”.

Anche in vista del prossimo appuntamento in Malesia, Carabante si dichiara fiducioso sulla qualificazione alla gara: “A Melborune Liuzzi ha completato solo 11 giri e si è qualificato a 1,7 secondi dal limite del 107%. Prendere solo 1,7 secondi, non avendo mai guidato praticamente, è un miracolo”. I motivi per essere più ottimisti in vista della prossima qualifica ci sono: il nuovo muso, che è stato montato in occasione della presentazione della vettura, ha superato il crash test e debutterà già venerdì, i piloti avranno più confidenza con la vettura e i top team difficilmente sprecheranno nel Q1 un set di gomme morbide per abbassare il tempo in modo da non far qualificare le due HRT.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!