Ancora un podio per la Lotus Renault

10 aprile 2011 12:42 Scritto da: Andrea Facchinetti

Come a Melbourne, anche a Sepang sul terzo gradino del podio è salito un pilota della Lotus Renault. Questa volta l’onore di portare la R31 nei primi tre posti della classifica è toccato a Nick Heidfeld, autore di una gara maiuscola, che riscatta così la pessima prestazione di 15 giorni fa. L’altro pilota della scuderia anglo francese, Vitaly Petrov, dopo esser stato a lungo in zona punti, si è ritirato a 3 giri dal termine per una spettacolare uscita di pista.

L’avevamo detto: occhio a Nick Heidfeld in gare come queste. Il tedesco, scattato in 6° posizione, alla prima curva si ritrova addirittura 2°, posizione che manterrà senza problemi fino al primo pit stop. La prima sosta è però sfortunata per il tedesco: Nick perde infatti le posizioni su Hamilton, Button e Webber. Si trova così a lottare con Massa e il compagno Petrov, ma la migliore gestione delle gomme dure gli consente di recuperare le posizioni che gli altri (Webber, Hamilton e Alonso) perdono per effettuare una sosta extra. Nel finale supera Hamilton e resiste al ritorno di Webber, tornando così sul podio dopo due anni.

“La partenza è stata fantasitca e divertente, anche in Australia avevo recuperato delle posizioni al via ma non mi aspettavo di ripetermi anche oggi. Mi sono ritrovato a lottare con Sebastian e ho cercato di fare del mio meglio per tenere il passo ma era davvero difficile. La pioggia cadeva ad intermittenza e abbiam cercato di rimanrere fuori il più possibile per prendere la decisone migliore. La prima sosta non è stata brillante e ho perso posizioni. Nel finale sono stato fortunato che Alonso ha dovuto fare una sosta extra e così io con le dure sono riuscito a passare Hamilton e a tenere dietro Mark. Il KERS non ha avuto problemi oggi, sono riuscito ad usarlo correttamente, così come l’ala mobile. Un ottimo risultato per me e per la squadra”.

Anche Petrov è stato autore di una partenza strepitosa: in due curve ha recuperato ben 3 posizioni, inserendosi tra Button e Massa al 5° posto, ma per poco non è riuscito addirittura ad issarsi in 3° posizione alle spalle del compagno di squadra. Prima della prima sosta perde la posizione su Massa e poco dopo, per un errore, anche quella su Alonso, stabilendosi in 7° posizione. Rimane tra il 6° e 7° posto fino alle fasi finali della gara, quando va largo alla curva 8. La vettura del pilota russo, per un dislivello nascosto dall’erba, salta letteralmente atterrando violentemente sull’asfalto e danneggiando il piantone dello sterzo. Petrov non ha più controllo della vettura ma riesce comunque a frenare e a portarsi fuori dalla pista. Un grossissimo rischio per Vitaly che vede così sfumare 6 punti preziosi.

La Lotus Renault è ora 4° in classifica con 30 punti, divisi equamente dai due piloti.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!