GP Cina 2011: Hamilton vince una corsa entusiasmante

17 aprile 2011 11:04 Scritto da: Davide Reinato

Lewis Hamilton ha vinto meritatamente l’ottava edizione del Gran Premio della Cina, davanti a Sebastian Vettel e ad un arrembante Mark Webber. Ancora una volta, la gara è stata decisa dalle strategie di gara per la gestione delle gomme. La McLaren sembrava aver fatto un po’ di confusione in merito e, invece, a pochi giri dalla fine, Hamilton aveva un passo completamente differente da quello di Vettel, tanto da attaccarlo, superarlo e andare a vincere.

Per Vettel è stata una giornata difficile. Già in partenza, l’alfiere della Red Bull aveva perso la posizione nei confronti delle due McLaren, mentre in gara non riusciva più a comunicare con il team. Non è andata male, dato che Sebastian ha comunque conservato la seconda posizione finale e la leadership in classifica, ma la Red Bull è stata finalmente battuta.

Terza posizione per Mark Webber, che merita un grande applauso. Partito dalla diciottesima posizione, dopo il pasticcio del team ieri in qualifica, l’australiano ha condotto una gara impeccabile, ricca di sorpassi, arrivando meritatamente a podio, poco distante dal suo compagno di team. Quarta posizione per Button, che ha fatto una buona partenza, ma la sua gestione degli pneumatici non ha dato, forse, i frutti sperati. In pista, Jenson ha fatto un errore banale: rientrando ai box, ha sbagliato piazzola, fermandosi dai meccanici della Red Bull, creando un siparietto comico niente male.

Quinto posto per Nico Rosberg. Una bella gara per il giovane tedesco della Mercedes che è anche stato in testa per diverso tempo. Rosberg è stato tra i primi a cambiare gomme, approfittando della finestra buona prima che queste perdessero prestazione. Un quinto posto non è male, considerando che la Mercedes ha portato a termine il proprio obiettivo di gara, ossia stare davanti alla Ferrari.

Per il team di Maranello, ancora una gara difficile. Sesta posizione per Massa, settima per Alonso. La Ferrari ha tentato una strategia con soli due pitstop, ma la cosa non ha pagato. Grande delusione, ma si guarda già alla Turchia, dove la monoposto riceverà un grosso aggiornamento.

Ottavo Michael Schumacher, che ha ingaggiato un duello con vari piloti, ma il più significato con Alonso. Certo, Michael deve fare i conti con un compagno giovane e veloce, ma il tormentone durerà ancora a lungo. La W02 è migliorata, ma le posizioni del sette volte iridato, no. Chiudono la top ten Petrov, nono, e Kobayashi, decimo.

Delusione in casa Toro Rosso: dopo aver realizzato una buona qualifica, la squadra italiana ha perso una bella occasione di fare bene. Alguersuari, dopo dodici giri, ha perso un pneumatico avvitato male, andando così a ritirarsi. Buemi, dal canto suo, non ha fatto una grande gara ed ha chiuso in quattordicesima posizione.

Decisamente arrembante Sergio Perez, che ha però causato un contatto con Adrian Sutil e – per questo – è stato penalizzato con un Drive Through. Alla fine, il messicano ha terminato in diciassettesima posizione, ma il ragazzo è giovane ed ha mostrato dei sorpassi interessanti.

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h36:58.226
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +     5.198
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +     7.555
 4.  Button        McLaren-Mercedes           +    10.000
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    13.448
 6.  Massa         Ferrari                    +    15.840
 7.  Alonso        Ferrari                    +    30.622
 8.  Schumacher    Mercedes                   +    31.206
 9.  Petrov        Renault                    +    57.404
10.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:03.273
11.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:08.757
12.  Heidfeld      Renault                    +  1:12.739
13.  Barrichello   Williams-Cosworth          +  1:30.189
14.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +  1:30.671
15.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 lap
16.  Kovalainen    Lotus-Renault              +     1 lap
17.  Perez         Sauber-Ferrari             +     1 lap
18.  Maldonado     Williams-Cosworth          +     1 lap
19.  Trulli        Lotus-Renault              +     1 lap
20.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    2 laps
21.  Glock         Virgin-Cosworth            +    2 laps
22.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps
23.  Liuzzi        HRT-Cosworth               +    2 laps

Giro più veloce: Webber, 1:38.993

Ritirati:

Pilota        Team                        Al giro
Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari           12

Classifica dopo il terzo round:                

Drivers:                    Constructors:
 1.  Vettel        68        1.  Red Bull-Renault          105
 2.  Hamilton      47        2.  McLaren-Mercedes           85
 3.  Button        38        3.  Ferrari                    50
 4.  Webber        37        4.  Renault                    32
 5.  Alonso        26        5.  Mercedes                   16
 6.  Massa         24        6.  Sauber-Ferrari              7
 7.  Petrov        17        7.  Toro Rosso-Ferrari          4
 8.  Heidfeld      15        8.  Force India-Mercedes        4
 9.  Rosberg       10
10.  Kobayashi      7
11.  Schumacher     6
12.  Buemi          4
13.  Di Resta       2
14.  Sutil          2

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!