Sebastian Vettel e la clausola-Newey…

27 aprile 2011 16:07 Scritto da: Antonino Rendina

Chiamatelo stupido. A ventitrè anni Sebastian Vettel dimostra di avere le idee già molto chiare. Per vincere in Formula 1 ci vuole l’auto migliore perchè senza una vettura veloce anche il pilota più competitivo rischia di fare la figura del brocco.

Per questo, prima di rinnovare fino al 2014 il suo contratto con i bibitari, Seb ha preteso determinate e concrete garanzie tecniche. Su tutte la permanenza in squadra di Adrian Newey.

In una lunga intervista al noto settimanale Autosprint Vettel ammette di aver chiesto rassicurazioni circa la stabilità della squadra per i prossimi anni: “E’ vero prima di firmare ho chiesto che rimanesse Adrian Newey ma non soltanto lui. Lui è una delle persone più importanti ma mi sono informato anche su altri. Volevo prolungare il contratto, ma non ritrovarmi con un team tutto diverso”.

Vettel nega l’esistenza di una vera e propria clausola giuridica che lo lega al geniale progettista inglese. Sebastian non ha alcun diritto di sciogliere il contratto nel caso che Newey partisse. Eppure, visti i presupposti con i quali si è arrivati al rinnovo, se si realizzasse questa ipotesi per il pilota tedesco non dovrebb’essere impossibile liberarsi dalla squadra.

E la Ferrari spesso nominata da Vettel? Anche su questo punto il ragazzo si dimostra molto deciso: “Si parla spesso di Ferrari perchè me lo chiedono. Io rispondo alle domande. Certo la Ferrari è speciale, è una leggenda; un giorno sarebbe un onore per me mettere il mio nome nella lista dei piloti del Cavallino. Ma questo non significa che voglia andarci adesso. Sono felice in Red Bull”.

Squadra che vince non si cambia: a quanto pare il binomio Vettel-Newey è blindato fino al 2014. La Red Bull nel prossimo triennio difficilmente cambierà organico. Poi chissà; già una volta nella storia è capitato che un pilota tedesco molto veloce arrivasse da campione del mondo a Maranello portando in dote tecnici geniali con i quali aveva instaurato un rapporto professionale invidabile.

D’altronde non è un mistero che la Ferrari abbia cercato Adrian Newey, così come non è un mistero che sia molto interessata a Vettel. E se la storia, tra qualche anno, si ripetesse?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!