Massa: “La Mercedes ha lavorato meglio di noi”

6 maggio 2011 18:37 Scritto da: Antonino Rendina

La notizia, se si può chiamare tale, è che per la prima volta dopo molto tempo la Ferrari ha guidato una lista di tempi. Nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Turchia, segnata dalla pioggia, Fernando Alonso ha fatto il vuoto dietro sè, staccando tutto il gruppo. Un riscontro positivo quindi c’è: la 150° Italia con le intermedie va  forte. Via con la danza della pioggia a Maranello.

Purtroppo in condizioni normali la situazione sembra invariata rispetto ai primi Gran Premi stagionali. Nella seconda sessione di prove libere un sempre più pimpante Massa ha alternato giri buoni ad altri così e così. Ma non è mai apparso in grado di impensierire i primi, chiudendo sesto e staccato di quasi nove decimi da Button. Anzi la situazione sembra essere leggermente peggiorata, visto che tra la coppia Red Bull-McLaren e la Rossa si è inserita di prepotenza la Mercedes Gp.

Quella pomeridiana è stata una sessione-calvario per Fernando Alonso. L’asturiano, affilitto da problemi di natura idraulica, è inceppato in un testacoda e poi ha dovuto spegnere il motore per non danneggiarlo. Nel complesso ha girato poco e non ha fatto segnare tempi di rilievo.

I primi aggiornamenti al pacchetto aerodinamico, come prevedibile, non hanno consentito alla vettura di fare quel salto di qualità necessario a lottare con le “grandi”. Proprio così, “le grandi”, le chiama Fernando Alonso nella sua intervista. Dimenticandosi forse quale volante stringe fra le mani. Forse un’indicazione di cosa oggi, blasone a parte, passa il convento Maranello.

Felipe Massa : “La Mercedes è quella che ha fatto il passo in avanti migliore, anche noi, ma non credo come loro. Stiamo provando a migliorare la macchina, per ora ci sono altre che vanno un pò più forte. Abbiamo ancora tanto da fare e quanto a me rispetto all’anno passato la situazione è diversa, la macchina va nella direzione che voglio. Se preferisco una gara sul bagnato? Certo che se non dovessimo essere competitivi allora si aprirebbero più possibilità con la pioggia ma potremmo anche andare bene sull’asciutto e poi le condizioni meteorologiche dovrebbero essere in miglioramento. Questo è un circuito molto impegnativo ma guidare qui mi piace molto perché ci sono tanti tipi di curve”.

Fernando Alonso:  “Abbiamo provato diverse soluzioni nuove e ora dobbiamo valutare bene che cosa ha funzionato e che cosa no. Ho avuto un problema idraulico che mi ha fatto perdere un po’ di tempo ai box all’inizio della seconda sessione. Anche per questo motivo mi è difficile dare una valutazione precisa sul comportamento delle gomme. Poi sono finito anche in testacoda ma in quell’occasione sono stato troppo ottimista nell’attivare l’ala posteriore mobile. Certo che questo è un circuito che mette a dura prova gli pneumatici: sarà interessante vedere che cosa succederà in gara. Penso che abbiamo fatto dei progressi ma ci sono diversi team che sono più veloci di noi. Vediamo domani come si comportano le grandi; non penso comunque che noi siamo troppo lontani. Domani sarà emozionante”.

Nota curiosa. Sul sito ufficiale del Cavallino è apparsa una vera e propria difesa di Felipe contro le voci di una sostituzione nel 2012: “E’ dal 2006, cioè da quando Felipe è un titolare della Scuderia Ferrari Marlboro, che periodicamente ci si esercita a dare per ormai fatta la giubilazione del brasiliano in favore di questo o di quel pilota. Soltanto nel 2011 siamo ormai arrivati a tre candidati: a Mark Webber, una costante di questo inizio anno, e a Jenson Button, un exploit venuto fuori in Cina, si è aggiunto adesso Nico Rosberg. Inutile ribadire che si tratta di una bufala, di quelle che fanno davvero allergia”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!