7° e 8° posto per la Lotus Renault in Turchia

8 maggio 2011 17:36 Scritto da: Andrea Facchinetti

Gara difficile quella dei piloti della Lotus Renault in Turchia. Heidfeld e Petrov sono comunque riusciti a portare a casa 10 punti utili per mantenere invariato il distacco in campionato nei confronti della Mercedes. Nick Heidfeld, partito 9°, è giunto 7° seguito dal compagno di scuderia Vitaly Petrov.

Al via i due piloti della scuderia anglo francese perdono un paio di posizioni e al termine del secondo giro, Petrov entra in contatto con M. Schumacher, non subendo però grossi danni alla sua monoposto. Dopo aver effettuato entrambi il primo pit stop di giornata, i due piloti entrano in contatto: Heidfeld viene spinto dal compagno quasi in corsia box con il tedesco che “ringrazia” il russo alzando il braccio.

L’episodio non condiziona la gara dei due, i quali iniziano ad occupare stabilmente i limiti della zona punti fino al 2° pit stop. Al rientro in pista i due riescono infatti ad avvicinarsi a Massa, Button e Rosberg, senza però riuscire a contrastarli. Al termine della loro 4° e ultima sosta, negli ultimi giri Heidfeld e Petrov riescono a superare Buemi, che aveva effettuato una sosta in meno, concludendo così al 7° e 8° posto.

Heidfeld non è contento per il contatto ravvicinato con il compagno Petrov. “Non è stata una cosa carina, non dovrebbero succedere queste cose. Mi ha semplicemente spinto fuori pista e ci siamo toccati, non è stata una manovra sicura“. Il tedesco è soddisfatto della prestazione ma non del risultato. “Non sono del tutto felice per la mia gara. Il passo era buono, ma ho trovato traffico per tutta la gara e se avessi trovato più pista libera, avrei colto probabilmente un risultato migliore. Dobbiamo anche capire cosa non ha funzionato ieri in qualifica”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!