I Piloti si schierano contro il DRS a Monaco

11 maggio 2011 13:17 Scritto da: Davide Reinato

Nelle scorse settimane si era parlato di un possibile accantonamento del sistema DRS (l’ala mobile) per il Gran Premio di Monaco. Sul lento e tortuoso tracciato cittadino, l’ala mobile potrebbe avere più rischi che vantaggi.

Alcuni team avevano sollevato la questione sicurezza, proponendo di non utilizzare l’ala per il weekend monegasco. Non tutte le squadre, però, si sono trovate d’accordo perché il divieto – secondo alcuni – avrebbe costretto le squadre a sviluppare delle ali posteriori alternative.

La FIA ha deciso, dunque, di non imporre il divieto dell’ala mobile. Numerose sono le preoccupazioni da parte dei piloti. Tra le tante, troviamo l’autorevole e duro parere di Rubens Barrichello. Il brasiliano è il rappresentante della Grand PRix Driver Association (GPDA) ed ha voluto rilasciare delle dichiarazioni a nome di quello che rappresenta.

Dalle colonne del settimanale Autosport, Barrichello tuona: “Penso che sia stata presa la decisione sbagliata. Mi piacerebbe molto mettere in macchina coloro che si sono opposti alla nostra proprosta, così da fargli vedere cosa significa fare il tunnel con l’ala aperta. C’è il rischio che possa accadere qualcosa di brutto. Quando poi sarà successo, magari sentiremo dire: dall’anno prossimo non useremo più il DRS qui”.

Ancora una volta, Rubens ammette che i piloti non hanno avuto il giusto peso nella vicenda: “I piloti non sono stati ascoltati, come invece era giusto che fosse. Immagino già una corsa con dei lunghi periodi di safety car. Quello che non capiscono è che Montecarlo non è il posto adatto per i sorpassi. Pensando di farli arrivare con l’uso del DRS? Potrebbe anche darsi, ma qualcuno potrebbe anche farsi male”.

Come dar torto ai piloti in questa situazione? Inutile tirare fuori il solito discorso “Non ci sono più i piloti di una volta”, perché non ha molto senso. La F1 moderna è stata modello da seguire nel motorsport, dove lo spettacolo ha fatto spesso rima con sicurezza. Speriamo che continui ad essere così e a Montecarlo tutto vada liscio.

36 Commenti

  • Caribbean Black

    Andre978

    Caribbean Black

    Andre978

    Caribbean Black

    Andre978

    Mi piacerebbe che mi dicessi le motivazioni per le quali pensi cio……faccio subito salva una premessa però….questa F1 non è per i nostalgici, ed inoltre, a gente come hamilton e kubica, (senza considerare schumacher perchè è sottointeso) ho visto prendere rischi disumani con queste macchine. Attendo una tua replica con grande piacere :)

    20 anni seduto in poltrona e sui kart. Corro per puro piacere e non ho complessi di inferiorità. Detto questo è ovvio che preferirei essere in F1 piuttosto che lavorare in ufficio. Ma è un tipo di invidia che suppongo appartenga anche a te…ameno che tu non sia un pilota del circus.
    Se leggi bene ho scritto “Alonso, Hamilton, Vettel e pochi altri” riferendomi certamente a talenti assoluti come Kubica e perchè no l’esordiente Di Resta.
    Converrai con me però sul fatto che negli ultimi anni, molti, troppi piloti (li chiamerò così per convenzione) sono entrati “nel giro” non certo per le loro doti di guida…(Chandhok, Karthikeian, Yamamoto, Ide…per citare i più scarsi, ma a mio parere anche altri tipo Petrov, Klien e Piquet jr.) e risultati si sono visti in pista. Hai ragione su una cosa: questa F1 non è per nostalgici. Ed io invece ho una gran nostalgia di gente che non se la faceva sotto per un po’ di pioggia e che aveva stile e carisma. Ma riconosco che la colpa di tutto questo non è certo dei piloti attuali. Loro sfruttano l’occasione come farebbe chiunque. La colpa è del “sistema” come si suol dire…

    Andre978
    20 anni di corse sul divano e sui kart.
    Dipende cosa intendi per ividia: se intendi un sentimento malsano, no non mi appartiene. Se invece ti riferisci al fatto che preferirei correre in F1 piuttosto che lavorare in ufficio allora si, sono invidioso. Ma è un tipo di invidia comune a tante persone…te compreso immagino.
    Detto questo, se leggi bene ho scritto “Alonso, Hamilton, Vettel e pochi altri” riferendomi anche a talenti assoluti come Kubica e perchè no l’esordiente Di Resta. Converrai con me però sul fatto che molti drivers (li chiamerò così per convenzione) sono arrivati in F1 per meriti tutt’altro che sportivi e per doti del tutto (o quasi) estranee alla guida. Karthikeyan, Chandhok, Ide, Klien, Yamamoto, Piquet Jr…solo per citarne alcuni. Hai ragione la F1 odierna non è per i nostalgici. La mancanza di qualità comunque non è certo copla dei piloti…loro si limitano a sfruttare l’occasione come farebbe chiunque altro al loro posto. La colpa è del “sitema” come si suol dire. Un sistema che porta la Formula 1 in paesi in cui il massimo dell’automobilismo sportivo sono gli autobus con su attaccata la pubblicità delle Marlboro e che premia le valigie piene di soldi a scapito di quelle colme di talento.

    Ciao Andrea :) bene, mi fa molto piacere che parli da “pilota e spettatore”, io non sono pilota (ma da bambino era il mio sogno….e se avesse avuto le potenzialità economiche, mio padre, grandissimo fan accanito di Senna, mi avrebbe messo ben volentieri su un kart) ma sono solo uno spettatore che ama gli stili di guida e ne è “non appassionato” ma LETTERALMENTE BRUCIATO E CARBONIZZATO” guardo costantemente i camera car, dai quali si apprezza molto meglio la tecnica nella guida e l’interpretazione dei tracciati di ciascun pilota, è interessante ed educativo notare quando e dove frenano e accelerano i piloti, come manovrano lo sterzo, le correzioni che fanno, le traiettorie che prendono, quanto sfruttano o non sfruttano i cordoli, e piu di tutto, guidando sul bagnato e/o sul misto, come gestiscono il poco grip.

    …..sul tema invidia, mi fa piacere, anzi no, piacerissimo che non è intesa come sentimento malsano, ma che, come me ovviamente, è un’invidia “sana” intesa come “desiderio di poter stare al posto loro, essendo impossibilitato a farlo”

    Quoto la tua ideologia su quel che rimane oggi di questa formula 1 non per nostalgici, e quoto oltre modo, il discorso che fai sui piloti che sono passati di qui, non di certo per meriti sportivi……ma per le valigie colme di soldini, come alcuni che hai citato, e tanti altri che non vale la pena nemmeno di citare. L’unico di quelli che hai citato, sul quale non mi trovi concorde è Nelson Piquet Jr. o meglio, non mi trovi completamente concorde, perchè, come ben sai (credo) il problema di piquet Jr, è stato solo di adattamento alla formula 1. Intendo dire che nelle serie minori, ha sempre fatto vedere ed ha dimostrato (sopratutto in gp2) di avere un gran bel manico (oltre che alla raccomandazione e alla valigia).

    Come ben saprai, guidare una f1 non è la stessa cosa di guidare un Formula renault, una euroseries o un gp2, così come non è uguale a gudare una super turismo, una gt, una indy, una nascar, un kart o altro…..secondo me il problema di nelson, fu proprio l’adattamento a questo genere di monoposto e non al mancato talento, proprio in virtù dei risultati ottenuti nelle serie minori. Penso che converrai con me se cito un paio di esempi palesi….liuzzi, per quel che ne ho potuto sapere, sui kart, ha dato la paga a gente come hamilton, kubica, vettel, alonso e altri, ma poi arrivato in f1, non ha saputo dimostrare di poter fare altrettanto. Il che la dice lunga sul fatto che non è detto che se ti fai le ossa e gareggi bene nelle gare automobilistiche inferiori, poi sei in grado di guidare bene anche una f1….credo sia solo questione di adattamento, e lui non ce l’ha avuto.

  • Inutile la solita dietrologia riguardo il pelo dei piloti di una volta etc.
    Sappiamo benissimo che Montecarlo non dovrebbe proprio essere in calendario; è un’anomalia economica e politica. Questo non significa che non mi piace, anzi. Lì ho visto dal vivo il mio primo GP nel 92 e li ho continuato a vederli per diversi anni.
    Proibire il DRS è semplicemente saggio, almeno quello…

  • Caribbean Black

    Andre978

    F150
    @Andre978
    E’vero.Ognuno è libero di esprimere la propria opinione,però definire tanti talenti mediocri,mi sembra anche oggettivamente assurdo.Anzi direi offensivo.

    Non ho detto che sono tutti mediocri. Ho detto che MOLTI sono mediocri per quella che dovrebbbe essere la categoria regina.

    Ciao andre 😀 felicissimo di aver ricevuto una risposta, appena avrò un attimo replicherò 😉 il tema mi è particolarmente a cuore…..spero di poter risp in serata….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!