Aero Test per Ferrari e Marussia Virgin

12 maggio 2011 14:33 Scritto da: Davide Reinato

Il lavoro nelle squadre di Formula 1 non manca mai. Questa settimana, sia la Ferrari che la Virgin Racing hanno programmato dei test aerodinamici in rettilineo per provare gli ultimi aggiornamenti sulle rispettive monoposto.

Per la Ferrari, sarà Jules Bianchi ad andare su e giù per il rettilineo di Vairano per raccogliere dati e verificare il funzionamento delle nuove componenti. Nikolas Tombazis ci ha spiegato come funziona il test: “In sostanza, la vettura va avanti e indietro a velocità costante per tempi sufficientemente lunghi per permetterci di prende alcune misure più accurate rispetto ad un circuito normale. Montiamo sulla macchina una serie di strumenti di misurazione del flusso che ci aiutano a vedere dove vanno i flussi caldi o i vortici e poi li compariamo con i dati della galleria del vento. Così piossiamo capire se l’elemento nuovo funziona e, nel caso avessimo dati contrastanti, si lavora per trovare il problema alla radice.

Aero Test anche in casa Virgin Racing dove il pilota di GP3, Adrian Quaife-Hobbs effettuerà domenica le prove in rettilineo in Spagna. La MVR-02 ha deluso notevolmente le aspettative ed è la dimostrazione che si è ancora lontani dalla progettazione di una vettura competitiva solo con l’ausilio del CFD. Anche Timo Glock ha ammesso che se la sua squadra vuole migliorare, dovrà mutare il proprio approccio alla progettazione della macchina.

Sarà l’occasione giusta, almeno per Quaife-Hobbs di provare una F1, seppur in rettilineo: “E’ una grande opportunità, ci saranno un sacco di parti aerodinamiche da provare e sono orgoglioso di poter dare il mo contributo. Sarà interessante lavorare con un team di F1″.

34 Commenti

  • Grazie a entrambi per le risposte esaurienti:)
    riguardo all’ala flessibile io ho sentito nel dopo gara della turchia l’intervista di costa alla rai che domandato sulle novità in spagna ha parlato di novità a livello di diffusore e di ala…da qui ne ho dedotto ala flessibile, a quanto detto fa fabio mi sa che dovremo aspettare ancora ma nonostante ciò io ho fiducia nei tecnici (anche se dopo tutte queste delusioni non è più tanta) e spero che riescano a portarla a barcellona

  • FabioC io invece ti volevo chiedere se la ferrari porterà un grosso pacchetto in spagna

    Si parlava di scarichi e diffusore, poi di sospensioni e scarichi e ora di diffusore e ala flessibile….puoi mica chiarirmi un pò meglio la questione novità in spagna? 😀

    • Non sono fabio…..ma ti rispondo io ……ma di quello che si parla dovrebbero portare i nuovi scarichi che hanno provato nel venerdi in turchia,riposizzionare i braccetti delle sospensione per far passare i flussi caldi naturalmente un nuovo diffusore che vada in sintonia con gli scarichi le ali sia anteriori che posteriori restano quelle introdotte in turchia che erano di nuovo disegno!!!per l’ala flex mi sà che dobbiamo aspetare…penso che per il canada la dovremmo avere!!!se tutto funziona a dovere potremmo prederci delle belle sodisfazioni!!!

    • Scarichi e diffusore nuovi o meglio quelli gia’ provati in Turchia e affinati, non sono certo del nuovo setup meccanico perche’ sono cose che vedo meno. Per quanto riguarda il musetto forse verra’ portato per le prove al venerdi’, ma non credo debuttera’ in gara.
      Praticamnte il venerdi’ si provano le novita’ per le gare dopo e in chiave 2012.
      Come avevo scritto da qualche parte altre tre gare almeno per il massimo sviluppo, considerando che a Monaco a parte gli aggiustamenti per la gara, “personalmente” non prevedo novita’ di rilievo.

  • giowizards
    Sono un grandissimo Fans di Tombazis, molto meno di Costa, e chiedo a Fabio C di aggiornarmi su una cosa, è vero che l’anno prossimo il greco sarà promosso ad unico progettista della vettura? se sì sarebbe una gran cosa, senza Costa e le seìue idee conservative..e per quanto riguasrda il mercato piloti, a che punto sono le trattative con Rosberg o chi per lui? Quante chance dai a massa in Ferrari nel 2012? Mi auguro molte

    No in teoria certe cose non potrei dirle, diciamo che il reparto sara’ reorganizzato, con un maggiore peso decisionale per ora di Pat Fry e Tombazis e i suoi ragazzi che devo dire da quando li hanno liberati si stanno scatenando tempo e mezzi permettendo.
    Quello che si attende da Costa per ora e’ una modifica alle sospensioni, ho visto la meccanica del nuovo retrotreno, del perche’ non sia stato ancora portato in pista non so nulla.
    Per la sorte di Massa, molto dipende da un ok di un altro pilota chi sia non ve lo dico ;), per ora c’e’ stato un NI e se non si riesce con lui Massa restera’. Comunque nulla di ufficiale verra’ fuori prima di poche gare alla fine per evitare le solite depressioni del Paulista.
    Per il reparto tecnico ci sara’ una reorganizzazione per il 2012, ma bisognera’ capire il reale futuro della F1 per il 2013.
    LDM non vuole assolutamente i motori 1.6 4 cyl turbo, propone un 1.800 6 cyl (intelligentemente direi), mi chiedo come faranno le squadre a testare nel 2013 nuovi motori, nuova aerodinamica, con i pochi test previsti 😀 mah!
    Personalmente propendo e spero nel campionato grandi marchi alternativo e via cosi’, la F1 futura della FIA mi fa un po’ pena! Sempre piu’ piano, sempre piu’ pulsanti, l’auto conta molto piu’ del pilota ormai, e non ha molto senso, visto che l’elettronica era stata limitata in F1 proprio per questo motivo.

  • Stevebj
    Notizia di poco fa su autosprint: la FOTA ha respinto la proposta di test durante la stagione. Tra i contrari ovviamente la Red Bull che sa benissimo di poter farsi tutti i test privati che vuole nei simulatori su cui ha investito e utilizzando la super galleria del vento. Come dire che i test virtuali si possono fare investendo un sacco di soldi ovviamente. Peccato che, come per quanto accadrebbe per i test veri, le squadrette non se li possono permettere per cui questa negazione di fatto è una negazione soltanto contro la ferrari che poteva contrastare i bibitari proprio grazie ai test veri. Fino a prova contraria la F1 non è una sfida a videogames ma stanno facendo diventare le gare soltanto un momento di celebrazione della vittoria di un pc contro un altro.

    Ciao Steve, il problema non e’ quello che dici tu ma un problema pratico… le scuderie dovrebbero avere di nuovo in piedi una squadra test, in quanto la squadra ufficiale non ce la farebbe a gestire tutto da sola.
    Seconda “piccola” imprecisione, la galleria del vento RedBull che voi immginate stratosferica costruita dagli ufo e’ esattamente identica a quella che qualunque squadra puo’ permettersi con i limiti del regolamento in merito alle gallerie del vento. Il regolamento contingenta la potenza del computer, le ore di utilizzo, scala, velocita’ del vento etc. etc. etc.
    Quello che non funziona in Ferrari e’ una variabile nei calcoli, per dirla in parole povere, e’ il numerino magico che serve a tarare bene i dati per fare si che corrispondano al meglio a quelli reali.
    Per quanto riguarda il simulatore sia Ferrari che MCL di sicuro ne hanno uno alla pari.
    Quello che differisce e’ Newey, che detto tra noi il computer lo usa molto poco e da poco, e una certa morbidezza della federazione rispetto a certe regole se non si tratta della Ferrari, cosa concessa a molte scuderie in questi anni per avere un maggiore spettacolo. Hanno trovato molto noioso vedere Schumacher vincere continuamente per troppi anni…
    Lo so ci sono andato pesante, ma la verita’ alla fine e’ questa.
    Ora via con le polemiche delle cose pseudo concesse alla Ferrari negli anni precedenti… 😀 😀

  • eh si ferrari e mclaren con i test durante la stagione sarebbero troppo pericolosi

  • Stevebj
    Notizia di poco fa su autosprint: la FOTA ha respinto la proposta di test durante la stagione. Tra i contrari ovviamente la Red Bull che sa benissimo di poter farsi tutti i test privati che vuole nei simulatori su cui ha investito e utilizzando la super galleria del vento. Come dire che i test virtuali si possono fare investendo un sacco di soldi ovviamente. Peccato che, come per quanto accadrebbe per i test veri, le squadrette non se li possono permettere per cui questa negazione di fatto è una negazione soltanto contro la ferrari che poteva contrastare i bibitari proprio grazie ai test veri. Fino a prova contraria la F1 non è una sfida a videogames ma stanno facendo diventare le gare soltanto un momento di celebrazione della vittoria di un pc contro un altro.

    STEVEBJ come non quotare !!!

    Domanda: Se fossimo a posizione invertite con la Ferrari nei panni della RB…tu pensi che a maranello avrebbero dato il via libera ad una reintroduzione (anche se parziale ) dei test ???
    Quindi chi è il lupo e chi l’agnello ???

  • Notizia di poco fa su autosprint: la FOTA ha respinto la proposta di test durante la stagione. Tra i contrari ovviamente la Red Bull che sa benissimo di poter farsi tutti i test privati che vuole nei simulatori su cui ha investito e utilizzando la super galleria del vento. Come dire che i test virtuali si possono fare investendo un sacco di soldi ovviamente. Peccato che, come per quanto accadrebbe per i test veri, le squadrette non se li possono permettere per cui questa negazione di fatto è una negazione soltanto contro la ferrari che poteva contrastare i bibitari proprio grazie ai test veri. Fino a prova contraria la F1 non è una sfida a videogames ma stanno facendo diventare le gare soltanto un momento di celebrazione della vittoria di un pc contro un altro.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!