Team contro il ritorno dei test durante la stagione

14 maggio 2011 08:30 Scritto da: Andrea Facchinetti

Nei giorni scorsi il presidente della FIA Jean Todt aveva aperto le porte ad un ritorno dei test durante la stagione, invocati da alcuni team, Ferrari in testa, e vietati a partire dal campionato 2009. La proposta di Todt di poter reintrodurre i test a partire dalla prossima stagione non è stata vista però di buon occhio dalle scuderie, che non sembrano intenzionate a riportare le proprie vetture in pista per sessioni di test extra calendario a causa dell’ innalzamento dei costi.

“Credo che la situazione in cui ci troviamo oggi sia giusta” ha commentato Christian Horner, Team Principal Red Bull. “Forse potremmo girare un pò di più al venerdì o avere qualche set di gomme in più per incoraggiare le scuderie a far guidare i giovani piloti. Il problema dei test è che come li reintroduci, i costi aumentano. Uno dei fattori principali della riduzione dei costi che abbiamo avuto in questi anni è proprio l’eliminazione dei test stagionali“. Dello stesso avviso anche Otmar Szafnauer, CEO Force India: “Non li vogliamo. Perchè tornare indietro? Quando ero alla Honda, non volevamo questa regola ma se guardiamo indietro capiamo che Max Mosley aveva ragione”.

Martin Whitmarsh, Team Principal McLaren e presidente della FOTA, crede che i piccoli team debbano avere più voce in capitolo sull’argomento, dato che sarebbero loro quelli che subirebbero un innalzamento dei costi più elevato. “Molti teams vorrebbero avere più test ma dobbiamo essere rispettosi verso i piccoli teams, dobbiamo contenere i costi. Se i teams più ricchi fanno i test e gli altri no, si crea uno svantaggio ancor maggiore e non è una cosa giusta per lo sport”. Insomma, l’unica scuderia che appoggia al 100% la proposta di Todt è la Ferrari che, tramite il presidente Montezemolo, ha ribadito ancora una volta ieri alla ‘CNN’ come si debba tornare a provare durante la stagione. “Non possiamo fare i test, non possiamo allenarci. La F1 è l’unico sport dove non ti puoi allenare” ha dichiarato Montezemolo.

23 Commenti

  • pisco

    Andre978

    piscoVabbè….la questione test mi sembra una cosa di lana caprina !!!La Ferrari si è accorta in ritardo che per lei i test (dovendo rincorrere) potrebbero essere fondamentali quindi ora spinge per una reintroduzione.Giusto…non giusto ??? Mah…boh…..Faccio la parte dell’avvocato del diavolo :Domanda:Se oggi la Ferrari fosse nella posizione della RB appoggierebbe questa reintroduzione dei test ???

    Sicuramente no…ovvio che ognuno tira l’acqua al suo mulino. Ma vietare i test per limitare i costi non ha senso se poi le squadre spendono centinaia di migliaia di euro per costruire simulatori sempre più sofisticati.Meglio i test allora…magari dando la possibilità alle squadre di girare di più al venerdì e al sabato.

    Certo spendere montagnette di soldi per i simulatori è un controsenso. Il fatto è che quando si vietarono i test le squadre (anche la Ferrari) furono d’accordo. I top team hanno i soldini per i simulatori e per i test ma i team minori già ora fanno fatica ad esserci figuriamoci i distacchi se i top team potessero fare anche dei test !!!
    Per poter reintrodurre i test, a mio avviso, dovrebbe cambiare in toto l’attuale regolamento F1 con uno nuovo che sia chiaro, preciso, non discriminante e con una più equa distribuzione dei soldoni……….mi sa che dovremo aspettare a dopo il 2012 ???

    Lo spero…servirebbe davvero una svolta a questa F1.

  • Andre978

    piscoVabbè….la questione test mi sembra una cosa di lana caprina !!!La Ferrari si è accorta in ritardo che per lei i test (dovendo rincorrere) potrebbero essere fondamentali quindi ora spinge per una reintroduzione.Giusto…non giusto ??? Mah…boh…..Faccio la parte dell’avvocato del diavolo :Domanda:Se oggi la Ferrari fosse nella posizione della RB appoggierebbe questa reintroduzione dei test ???

    Sicuramente no…ovvio che ognuno tira l’acqua al suo mulino. Ma vietare i test per limitare i costi non ha senso se poi le squadre spendono centinaia di migliaia di euro per costruire simulatori sempre più sofisticati.Meglio i test allora…magari dando la possibilità alle squadre di girare di più al venerdì e al sabato.

    Certo spendere montagnette di soldi per i simulatori è un controsenso. Il fatto è che quando si vietarono i test le squadre (anche la Ferrari) furono d’accordo. I top team hanno i soldini per i simulatori e per i test ma i team minori già ora fanno fatica ad esserci figuriamoci i distacchi se i top team potessero fare anche dei test !!!
    Per poter reintrodurre i test, a mio avviso, dovrebbe cambiare in toto l’attuale regolamento F1 con uno nuovo che sia chiaro, preciso, non discriminante e con una più equa distribuzione dei soldoni……….mi sa che dovremo aspettare a dopo il 2012 ???

  • pisco
    Vabbè….la questione test mi sembra una cosa di lana caprina !!!
    La Ferrari si è accorta in ritardo che per lei i test (dovendo rincorrere) potrebbero essere fondamentali quindi ora spinge per una reintroduzione.
    Giusto…non giusto ??? Mah…boh…..
    Faccio la parte dell’avvocato del diavolo :
    Domanda:
    Se oggi la Ferrari fosse nella posizione della RB appoggierebbe questa reintroduzione dei test ???

    Sicuramente no…ovvio che ognuno tira l’acqua al suo mulino. Ma vietare i test per limitare i costi non ha senso se poi le squadre spendono centinaia di migliaia di euro per costruire simulatori sempre più sofisticati.
    Meglio i test allora…magari dando la possibilità alle squadre di girare di più al venerdì e al sabato.

  • Vabbè….la questione test mi sembra una cosa di lana caprina !!!
    La Ferrari si è accorta in ritardo che per lei i test (dovendo rincorrere) potrebbero essere fondamentali quindi ora spinge per una reintroduzione.
    Giusto…non giusto ??? Mah…boh…..

    Faccio la parte dell’avvocato del diavolo :
    Domanda:
    Se oggi la Ferrari fosse nella posizione della RB appoggierebbe questa reintroduzione dei test ???

  • s3
    Montezemolo ha ragione. Non è da mettere in discussione.
    E’ come se un podista potesse allenarsi solo su tapis roulant… vincerebbe solo chi adegua la maniera di allenarsi a questo stupido artificio con un gesto tecnico snaturato in gara.
    Evidentemente rb ha per ora un sistema di lavoro virtuale migliore degli altri. Nell’autobilismo l’esercizio deve tornare ad essere odore di benzina, motori spinti all’esasperazione e fusi, sensazioni del pilota ed incazzature dei meccanici.
    Per provare un giorno in più a volontà nel gp di turno più qualche giorno in casa propria non ci vengano a dire che i costi siano più elevati di sosfisticati simulatori!!!
    Gareggiamo direttamente al simulatore se abbiamo intenzione di continuare così!!!

    …Così eliminiamo pure il problema dell’inquinamento!!! 😉

    Parole sante in ogni caso…quoto alla grandissima.

  • Montezemolo ha ragione. Non è da mettere in discussione.
    E’ come se un podista potesse allenarsi solo su tapis roulant… vincerebbe solo chi adegua la maniera di allenarsi a questo stupido artificio con un gesto tecnico snaturato in gara.
    Evidentemente rb ha per ora un sistema di lavoro virtuale migliore degli altri. Nell’autobilismo l’esercizio deve tornare ad essere odore di benzina, motori spinti all’esasperazione e fusi, sensazioni del pilota ed incazzature dei meccanici.
    Per provare un giorno in più a volontà nel gp di turno più qualche giorno in casa propria non ci vengano a dire che i costi siano più elevati di sosfisticati simulatori!!!
    Gareggiamo direttamente al simulatore se abbiamo intenzione di continuare così!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!