Ricordando Elio De Angelis

15 maggio 2011 14:50 Scritto da: Davide Reinato

Era il 14 Maggio 1986 quando la Formula 1 perse uno dei propri figli migliori, Elio De Angelis. Ventottenne romano di indubbio talento e grande intelligenza, stava collaudando la sua avveniristica Brabham-Bmw quando un incidente vide la sua BT55 capovolgersi più volte, prima di sbattere e prendere fuoco. Elio lottò per la sua ultima disperata battaglia, quella per la vita, che perse il giorno seguente.

Chi ha più di trent’anni, ricorderà ancora una carriera breve ma ricca di soddisfazioni. Figlio di un costruttore romano, si mise in luce già nel 1975 diventando campione del mondo kart prima di passare in Formula 3 e in Formula 2. Il debutto in Formula 1 avvenne nel 1979, con il team Shadow. Elio aveva talento e fu notato dalla Lotus, dove ottenne la sua prima vittoria nel 1982. L’ultima dell’era di Colin Chapman. Nel 1985 la seconda vittoria, al Gran Premio di Imola, dopo la squalifica di Prost. Una gara assurda, tutta da rivedere.

Poi il 1986, l’anno del passaggio alla Brabham.L’ultima vettura che guidò De Angelis era stata soprannominata “Sogliola”, proprio per via della scelta del progettista Murray di disegnare una monoposto piatta, per sfruttare meglio l’effetto suolo. I problemi furono davvero tanti e, nel tentativo di migliorare, furono effettuati dei test sul circuito di Le Castellet. Fu l’ultima occasione per vedere girare Elio. Morì all’ospedale di Marsiglia.

La sua dipartita suscitò grande commozione nel Circus. Elio De Angelis si faceva voler bene: ragazzo tranquillo, serio. Un ottimo pilota, sicuramente uomo d’altri tempi.

Così lo ricorda Ezio Zermiani che, con Elio, ebbe un rapporto che andava oltre il semplice legame pilota – giornalista.

14 Commenti

  • Gran pilota, persona per bene…ce ne fossero oggi di italiani come lui…

  • Non ho avuto il piacere di conoscerlo “dal vivo” ovvero guardando le gare, ma GRANDE stima per chi, oltre ad essere un ottimo pilota, è stato anche un grande uomo…

    x Alexandro HAMALORAI: pensa a me, che durante la botta di Barrichello ero alla variante bassa, e durante sabato e domenica ero… ehm… a super sbafo a vedere il GP… mi vengono i brividi e le lacrime a ripensare all’atmosfera di quei 3 giorni :(

  • pisco
    Elio era un signore delle corse
    Elio, a mio parere, fu un campione mancato…….scompraso prematuramente.
    Elio ritengo fosse o almeno poteva essere il migliore degli italiani e non solo in quel periodo
    Pace all’anima sua

    quoto in pieno pisco, noi vecchietti ne abbiamo visti passare di campioni, elio con michele hanno avuto solo sfortuna, un titolo lo meritavano sicuramente.

  • Elio era un signore delle corse
    Elio, a mio parere, fu un campione mancato…….scompraso prematuramente.
    Elio ritengo fosse o almeno poteva essere il migliore degli italiani e non solo in quel periodo
    Pace all’anima sua

  • La mia prima immagine della F1 è proprio quella della sua Lotus che affronta una chicane; non ricordo nemmeno quale fosse il circuito. Ricordo mio padre che diceva che quel pilota era italiano, qualcosa del genere, perché intanto ero rimasto ipnotizzato da quella macchina nera che saltava sui cordoli e aggrediva di nuovo la pista.

  • ero nato da poco,ma mio padre me ne ha sempre parlato bene,sia come uomo che come pilota.

  • Alexandro HAMALORAI

    @ Caribbean

    Anto, sarei ben felice di accontentarti, ma in questo periodo tempo disponibile = 0. :-)
    Forse per il periodo di agosto riesco a farti qualcosa, se ti interessa.

    P.S1 : No Roland e Ayrton non li ho dimenticati, ho dimenticato quelli “preistorici”.
    Tra l’altro un pò di tempo fa un mio amico mi ha fatto avere le prove libere, le qualifiche e la gara di imola 94 in alta qualità, tantè che sembrava di essere in diretta!Non ti racconto cosa ho provato nel rivedere gli incidenti di barrichello, ratz e senna………..:-(

    P.S2 : Ti ricordi la tua iniziativa del post “off-topic”?! Avevo provato a postare là (hamilton a monza…), ma i commenti credo che siano stati disabilitati per i vecchi post.Peccato, ci stava come idea:-)

  • Caribbean Black

    Alexandro HAMALORAI
    Mi correggo, sono 43.Non si dovrebbe dimenticarne neanche uno.

    avevi lasciato da parte roland ed ayrton……

    PS….alex, ho appena finito di vedere budapest 2007,mancano 6 gare e completo la stagione. mi sa che voglio anche tutta la 2008….. 😀 ….me lo faresti un conteggio e me lo mandi tramite mail? Grazie 😉

  • Alexandro HAMALORAI

    Mi correggo, sono 43.Non si dovrebbe dimenticarne neanche uno.

  • Alexandro HAMALORAI

    @ gabriele72

    credo che siano 41.

  • vorrei sapere quanti caduti conta la formula1

  • io lo considero un campione puro, visto che spesso le dava a un certo ayrton.

  • altro grande che c ha lasciati :(((

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!