Red Bull sempre più veloce, rimane favorita

Quando tutto va bene, per gli avversari non resta che sperare in una lotta tra compagni di squadra. Da quello che abbiamo visto oggi, la Red Bull è ancora la macchina da battere ma, questa volta, pare che Webber si sia messo in testa di dare del filo da torcere a Vettel.

Il pilota australiano aveva già nei giorni scorsi ammesso di puntare alla vittoria. Ora che la sua monoposto sembra funzionare a dovere, si è già prenotato per partire al palo domenica pomeriggio: “La macchina andava bene oggi, abbiamo ancora del lavoro da fare, ma è stato uno dei nostri giorni migliori. E’ la prima volta che guido la RB7 con queste temperature, abbiamo imparato molto sugli pneumatici che qui sono un fattore importante. Mi è sempre piaciuta questa pista, spero in un buon risultato come lo scorso anno”.

L’australiano dovrà vedersela con il campione del mondo in carica, Sebastian Vettel. Il baby prodigio della Formula 1 non ha assolutamente voglia di rincorrere il più anzianotto team-mate e punta ad un altro risultato convincente per andare in volata verso il secondo titolo. Sebastian si è detto contento di questo venerdì di prove: “E’ stato una giornata produttiva. Con le gomme dure devo ammettere che è stato piuttosto difficile, ma tutto sommato è andata bene. Sono felice, penso che siamo in ottima forma, ma dobbiamo fare attenzione perché gli altri sono altrettanto veloci”.

2 Commenti

  1. Cos’è questa ennesima buffonata della FIA che indaga sull’ala posteriore della Ferrari ? La Fia stà indagando sui fissaggi presenti nell’ala posteriore in quanto la Ferrari li stà utilizzando per fini aerodinamici. Ma il regolamento non dice che tutto cio’ che è all’interno dell’ala è struttura aerodinamica ? Mi sembra tutto folle !
    E nel frattempo la Red Bull facendo scuola coi gas di scarico per trerne profitti aerodinamici, si fa finta di nulla.
    Ma sto’ regolamento lo vogliono far applicare ?

Lascia un commento