Il passo lungo non frena la McLaren

26 maggio 2011 19:15 Scritto da: Davide Reinato

La McLaren Mercedes era considerata la balena della Formula 1, proprio per le sue grandi forme e il passo lungo, la più grande del circus. Si temeva che sul tracciato di Montecarlo la Mp4-26 potesse ritrovarsi in difficoltà ma, almeno in queste prime libere, il passo di entrambe le monoposto sembra andare molto bene.

La squadra ha fatto un lavoro piuttosto solido oggi, come ha confermato il team principal, Martin Whitmarsh: “E’ sempre piacevole essere qui con una bella giornata di sole e ci si sente ancora meglio quando hai due auto competitive dopo la prima giornata di prove. Sia Lewis che Jenson hanno lavorato bene e si sono tenuti lontani dai guai, riuscendo a migliorare il setup sulle rispettive vetture. Questa è senza dubbio una delle sfide, sia per la logistica sia per l’ingegneria. E’ incoraggiante, ma non ci facciamo illusioni”.

Decisamente gasato Lewis Hamilton
, che già nei giorni scorsi aveva dichiarato di voler battere Vettel sulle stradine del Principato: “E’ fantastico, mi piace il clima, mi piace la pista. Mi diverto ad ogni giro e sono davvero soddisfatto del bilanciamento della vettura, oltre al fatto di essere stato lontano dai guai, non puoi certo permetterti di sbagliare. Voglio vincere questo Gran Premio!”.

Più pacato nei toni, rispetto al suo team mate, Jenson Button. L’inglese ha avuto qualche problemino nel pomeriggio, ma niente in grado di rallentare la corsa della sua vettura: “La macchina funziona davvero bene, mi sento più a mio agio con la monoposto. Riguardo le gomme, c’è un degrado minore di quanto ci aspettavamo. Ho fatto un long-run con le super-soft ed è abbastanza buona. Certo, non sarà facile decidere quale strategia attuare, sarà fondamentale per la corsa”.

43 Commenti

  • Ad istanbul non so spiegarmi il vero perchè di quella prestazione impietosa

    E’ da quel giorno che continuo a pensare che il team non si sia presentato in forma fisica (i meccanici) e mentale (gli ingegner, i piloti) adeguata per affrontare un GP di Formula 1 … Ma tutto sommato può succedere 😀

  • Caribbean Black

    simonebo
    spero che questa menata del passo lungo mcl sia finita. tutta questa importanza a pochi cm di differenza è davvero eccessiva

    ed invece simone è piuttosto rilevante, ma non è solo questo l’ipotetico problema della mclaren, l’altro problema è la rigidità con cui vengono settate le sospensioni. La mclaren opta per una vettura da setting particolarmente rigido sin dalla progettazione….sono anni ormai che si va in questa direzione, passo lungo e rigidità, perchè hanno ragione di credere che sia questa la strada da percorrere, perchè evidentemente credono che sia una scelta che paga. Non saprei dirti per quale motivo preciso optano per questa scelta, ma di certo il passo eccessivamnente lungo comporta una forzata rigidità nel settingdelle sospensioni…..questi due “particolari” nelle stradine del principato piene di sconnessioni ed avvallamenti, non sono proprio un tocca sana per una vettura di F1, sopratutto considerando anche che il motore mercedes è il piu brusco in fase di trazione, altro particolare deficitante che si aggiunge agli altri 2…..è naturale e lampante (ma anche semplicistico ovviamente) ipotizzare che una vettura con un interasse maggiorato rispetto alle altre 2 scuderie direttamente rivali, possa non essere performante. Tutto qui….lo so, è un ragionamento di ipotesi e terorie, ed infatti la verità delle verità la conosceremo solo domani in qualifica. Non dimentichiamoci che la red bull ha ottenuto 5 pole in 5 gare ed in 4 occasioni ha rifilato distacchi che andavano dai 7 decimi al secondo pieno ed oltre a chi inseguiva…..non so se cambierà la tendenza qui a monaco….

    Possiamo solo sperarlo…..

    • Caribbean Black ha raggione, nel senso che la Mclaren per le sue caratteristiche è sicuramente penalizzata qui a monaco, però nulla esclude un’ottima prestazione, considerando che hamilton ha il piede per metterci del suo, e che tutto sommato la meclaren è un’ottima vettura!!!

      • Caribbean Black

        esatto fabry……a parte hamilton, che è un discorso a se e non so quanta differenza possa fare se gli altri riescono ad avere vetture piu agili, la mclaren si è dimostrata buona tutto sommato. Ad istanbul non so spiegarmi il vero perchè di quella prestazione impietosa, però nelle restamti gare erano molto competitive le vetture di woking.

        Io per ora sposo la teoria di frank pitonetti, il quale sostiene che secondo lui vedremo un’alternarsi dei valori in campo tra le 2 squadre ferrari e mclaren che andrà in base ai circuiti. Solo la red bull si adatterà perfettamente in ogni pista.

  • La MCL c’è si ma credo che il passo lungo si farà comunque sentire

  • spero che questa menata del passo lungo mcl sia finita. tutta questa importanza a pochi cm di differenza è davvero eccessiva

  • le libere dicono molto più di quanto si voglia credere. barcellona ne è la dimostrazione

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!