GP Monaco 2011: Vettel in pole, brutto incidente per Perez

Una sessione di qualifica che si è conclusa con una grande ansia, non certo per le prestazioni sportive dei nostri eroi. Sebastian Vettel ha ottenuto il giro più veloce in 1.13.556, andando a segnare l’ennesima pole position per la Red Bull Racing. A quattro decimi dal tedesco, spicca Jenson Button: l’inglese della McLaren ha sfruttato bene la sua occasione, guadagnando una prima fila molto importante.

Terza posizione per Mark Webber che, grazie ad una monoposto sempre in forma in qualifica, conquista la seconda fila e si mette dietro Fernando Alonso con la Ferrari. Lo spagnolo in Q3 ha fatto la sua migliore prestazione, ma nonostante qui tutti siano molto vicini,  Fernando si è beccato nove decimi. Insomma, sembra ci sia poco da esultare, perché in qualifica la Red Bull è ancora imbattibile.

Quinta posizione per Schumacher che si infila tra le due Ferrari. In sesta posizione, infatti, c’è Felipe Massa con la seconda Ferrari. Forte delusione per Lewis Hamilton che, durante le qualifiche, sembrava l’unico in grado di poter contrastare Vettel. Lewis ha realizzato un tempo di 1.15.280, tempo altissimo, ma l’anglocaraibico ha avuto anche un po’ di sfortuna. Nella Q3 non aveva fatto nessun giro fino a quando Perez ha impattato contro le barriere, causando una bandiera rossa. L’interruzione ha senza dubbio tolto molta concentrazione ai piloti.

Ottavo Rosberg, nono Maldonado e decimo classificato Perez. Il messicano ha perso la vettura alla Nouvelle Chicane, subito dopo il tunnel. La sua C30 è andata ad impattare lateralmente contro le barriere, con il giovane Sergio che non è riuscito ad uscire da solo dalla monoposto. Intervenuta l’équipe medica del circus, il ventunenne è stato trasportato in ospedale e – secondo le indiscrezioni – pare abbia subito solo un forte shock e non abbia nulla di rotto.

Nonostante non abbiano girato, le due HRT di Liuzzi e Karthikeyan sono state ammesse alla corsa e partiranno dal fondo dello schieramento domani.

AGGIORNAMENTO: il tempo di Lewis Hamilton in Q3 è stato cancellato per taglio chicane. [Leggi tutto]

Pos  Pilota                Team                 Tempo      Gap   
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m13.556s
 2.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m13.997s  + 0.441
 3.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m14.019s  + 0.463
 4.  Fernando Alonso       Ferrari              1m14.483s  + 0.927
 5.  Michael Schumacher    Mercedes             1m14.682s  + 1.126
 6.  Felipe Massa          Ferrari              1m14.877s  + 1.321
 7.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m15.280s  + 1.724
 8.  Nico Rosberg          Mercedes             1m15.766s  + 2.210
 9.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth    1m16.528s  + 2.972
10.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       No time

                                                            Gap **
11.  Vitaly Petrov         Renault              1m15.815s   + 1.540
12.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth    1m15.826s   + 1.551
13.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m15.973s   + 1.698
14.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m16.118s   + 1.843
15.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m16.121s   + 1.846
16.  Nick Heidfeld         Renault              1m16.214s   + 1.939
17.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari   1m16.300s   + 2.025

                                                            Gap *
18.  Heikki Kovalainen     Lotus-Renault        1m17.343s   + 2.136
19.  Jarno Trulli          Lotus-Renault        1m17.381s   + 2.174
20.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari   1m17.820s   + 2.613
21.  Timo Glock            Virgin-Cosworth      1m17.914s   + 2.707
22.  Jerome D'Ambrosio     Virgin-Cosworth      1m18.736s   + 3.529
23.  Tonio Liuzzi          HRT-Cosworth         No time
24.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth         No time

Limite 107%: 1m20.471s
* Gap rispetto al più veloce in Q1
** Gap rispetto al più veloce in Q2

254 Commenti

  1. ragà oggi secondo me la red bull fa doppietta … come ho già detto partire dalla fila opposta a quella della pole qui a monaco è davvero UN PROBLEMONE diventa un inferno anche se sei secondo della fila (come alonso) button girerà terzo mentre alonso quinto a meno che webber non sbagli la partenza e riesca a prendere la traiettoria giusta per la prima curva …

  2. se riescono a trovare una soluzione(al problema che esponeva frank pitonetti)potrebbero anche provare questa soluzione nelle ultime 2/3 gare quando il mondiale sara concluso…in questo modo possono testarlo in vista del 2012

  3. Grazie FRANK per la cordiale risposta, evidentamente NON sono stato troppo attento alle tue osservazioni e poi scusa NON sapevo che il pyrosic fosse stato abolito.
    Certo il TITANIO causerebbe un aggravio di peso NON indifferente, però ricordo che in AUSTRALIA e MALESIA sulla Mp4-26 il DIFFUSORE era interamente in TITANIO, caratterizzato dal colore chiaro del particolare.
    Lo stesso MARTIN WHITMARSH ha dichiarato che la soluzione degli scarichi ad “OCTOPUS” era forse TROPPO ardita e “spinta” ma che allo stesso tempo il suo sviluppo al banco e in galleria continuerà, chissà magari una soluzione riveduta e corretta verrà riproposta sulla vettura 2012.
    Infatti la soluzione così com’è è ancora alla fase primordiale dello sviluppo, per cui potrebbero a WOKING un pò più avanti trovare il “bandolo ” della districata matassa.

  4. ad hamilton piace fare il superuomo quando la pista e’ impraticabile per gli altri lui chiede di correrci, ieri ha detto che se si percorre la traiettoria ideale non ci sono problemi sotto al tunnel, vero nel caso di perez falso in quello di rosberg, li c’e’ un problema che tutti conoscono, la verita’ e’ che lui anche involontariamente finisce per fare il burattino della fia e di ecclestone, deve capire che migliorare la sicurezza e’ un bene per tutti e non e’ un segno di debolezza e codardia, la f1 era e’ resta uno sport molto pericoloso anche per lui

  5. DAVIDE78
    …..FRANK PITONETTI a me risulta che a WOKING stiano ancora studiando la soluzione “OCTOPUS”, credi sia fattibile un’impiego già in questa stagione di tale soluzione ?
    Oppure sarebbe un rischio che potrebbe nuovamente stravolgere gli equilibri della Mp4-26 ?
    Magari la soluzione potrebbe essere adottata sulla vettura del prossimo anno.
    Insomma a WOKING sembrerebbe che NON abbiano affatto abbandonato l’idea di far debuttare i gara la soluzione degli scarichi “OCTOPUS”.

    Davide, se mi fai questa domanda vuol dire che non mi hai seguito ultimamente ^^.
    Il problema di quegli scarichi oltre a dei valori ancora non ottimali in fatto di deportanza, è il materiali in pyrosic che è stato vietato dalla FIA. Il sistema degli scarichi OCTOPUS, creava dei seri problemi di surriscaldamento tanto da sciogliere come neve al sole i terminali stessi, compresa la struttura di annegamento, inoltre, è sorto qualche problema alla coppia motrice, in quanto un sistema del genere va ad influenzare il comportamento del motore.
    Il Pyrosic poteva ovviare a tale problematica, e non capisco perchè la FIA l’abbia abolito.. poi ci si lamenta che non ci sono novità tecniche di rilievo in F1. Hanno successivamente utilizzato il titanio, ma andava ad aggravare il peso complessivo.
    Credo che sia ancora in cantiere lo studio, ma che ci vorrà davvero molto tempo affinché possa essere usato, pyrosic permettendo.

  6. rosso 69 perdonami ma trovo il tuo fuori luogo è inutilmente offensivo(verso hamilton)…lui ha solo detto che gli piace correre a montecarlo dopodiche non decide lui il calendario di f1 e non decide lui sul tema della sicurezza

  7. buongiorno a tutti oggi assisteremo alla solita gara a trenino tipica di monaco, bellissima atmosfera bellissime donne enormi yachts ma pista inutile e fuori dal tempo da 0 sorpassi e oltretutto molto pericolosa come abbiamo visto ieri, forse aspettano il morto per fare qualcosa, sono d’accordissimo con quello che ha detto massa sulla pista, mi dispiace invece di hamilton dimostra tutta la sua arroganza e mancanza di cervello in tema di sicurezza forse per mettere giudizio ha bisogno di prendere un grande spavento, sulla gara c’e’ poco da dire decideranno partenza e strategia come sempre a parte la fortuna naturalmente

  8. brutto incidente quello di perez, adesso qualcuno si ricorderà i motivi per cui l’effetto suolo fù vietato e che adesso stà di nuovo creando problemi di sicurezza.

  9. …..FRANK PITONETTI a me risulta che a WOKING stiano ancora studiando la soluzione “OCTOPUS”, credi sia fattibile un’impiego già in questa stagione di tale soluzione ?

    Oppure sarebbe un rischio che potrebbe nuovamente stravolgere gli equilibri della Mp4-26 ?

    Magari la soluzione potrebbe essere adottata sulla vettura del prossimo anno.
    Insomma a WOKING sembrerebbe che NON abbiano affatto abbandonato l’idea di far debuttare i gara la soluzione degli scarichi “OCTOPUS”.

  10. FRANK PITONETTI infatti la MCLAREN non si identifica con un SOLO tecnico come avviene in RED BULL in cui ADRIAN NEWEY è il guru indiscusso della RB7.
    A WOKING è il lavoro di gruppo che porta a certi incredibili risultati, come nel 2009 ad esempio, anno in cui ad inizio stagione la Mp4-24 era 2,5 secondi più lenta delle vetture di testa, ma con un INCREDIBILE lavoro di incessante sviluppo la vettura divenne alla fine della stagione VINCENTE e quasi sullo stesso livello della RED BULL.

    Lo stesso dicasi per quest’anno, la Mp4-26 con il sistema di scarico denominato “OCTOPUS” è stata descritta dallo stesso BUTTON in un’intervista come “la macchina più strana e imprevedibile che abbia MAI guidato !!”, i tecnici come ha dichiarato lo stesso WHITMARSH avevano forse OSATO TROPPO cin una soluzione sulla carta MOLTO efficiente, che permetteva di uniformare con ben 16 terminali, il FLUSSO CALDO del motore su tutto il FONDO PIATTO.

    Ma la realtà come spesso accade è MOLTO diversa dalle previsioni, per cui si è deciso di tornare ad una soluzione più convenzionale, ma credo che FONDAMENTALMENTE la MP4-26 a parte gli scarichi “OCTOPUS” fosse già di base una buona vettura, buona si ma limitata nelle prestazioni dai gravi problemi di affidabilità e guidabilità provocati dall’ardito progetto dei terminali ad “OCTOPUS”…..

  11. gabriele72
    ti rispondo io.
    aldo costa nn è un viscido ed è uno dei migliori ingegnieri in f1 e questa ferrari di certo nn l’ha disegnata lui.

    Nessun tecnico della F1 si può considerare un incompetente, nemmeno un tecnico che lavora alla Williams, parliamo di geni.
    La direzione tecnica delle ultime ferrari è stata affidata ad Aldo Costa, per cui le direttive di progetto, mi riferisco al layout, al collocamento delle masse interne, ed alla filosofia progettuale, spetta quindi a quest’ultimo elemento. Se ci sono divergenze di vedute tra lo chief designer ed il direttore tecnico, vi da sè, che la vettura non nascerà sotto i migliori auspici.
    Aldo Costa NON è una persona incompetente o impreparata, è stato vittima del sistema Ferrari che non si è adeguato sufficientemente ai cambi regolamentari che richiedevano una ristrutturazione tecnica, logistica e tecnologica, al passo con i tempi.
    Si sta ponendo rimedio in questo momento, ed il prossimo anno ipotizzo che ci saranno delle novità ben diverse sulla vettura(almeno sulal carta cos’ dovrebbe avvenire)
    Il fatto di essere il discepolo di Byrne, questa è un’invenzione giornalistica, o una tesi molto discutibile, di Byrne ha portato avanti il progetto sotto la sua consulenza fino al 2008, macchina che ereditava tutte le migliori virtù del tecnico Sudafricano.
    Nel cambiamento tecnico del 2009, si sono persi tutti i riferimenti, e li sono emerse le lacune tecniche e tecnologiche(galleria datata), in più le scelte progettuali sono state imbrigliate per la paura di osare, ed Aldo Costa in questo ha una certa responsabilità.
    La Mclaren ha osato quest’anno e si sono visti i risultati. Il problema non è semplicemente riconducibile ad una persona, ma al sistema nella sua totalità.

    1. ok frank,ma concordi con me ke tutto questo accanimento contro aldo costa è un po eccessivo ed offensivo per uno ke ha masticato pane e formula 1 per 30 anni?

Lascia un commento