Domenicali: “Prestazione incoraggiante”

30 maggio 2011 12:52 Scritto da: Davide Reinato

Sapevamo che a Montecarlo, la Ferrari avrebbe potuto mostrare il proprio potenziale e giocarsela lì davanti con Red Bull e McLaren. E durante i 78 giri della movimentata gara di ieri ne abbiamo avuto dimostrazione. Alonso si è detto convinto che, senza l’interruzione con bandiera rossa, avrebbe anche potuto vincere la corsa. Molto probabile, peccato che con i se e con i ma, non si vinconco le gare. Fernando lo sa bene e si è detto comunque soddisfatto di aver portato a casa punti importanti per la classifica, contrariamente a Massa, da tre gare fuori dalla zona punti.

A differenza dello scorso anno, quando Alonso annunciava una sicura rimonta, oggi la classifica ci dà la sensazione che Vettel sia fuori portata, con 74 punti di vantaggio sullo spagnolo. Fernando ha ormai mollato i sogni iridati: “Abbiamo bisogno di vincere tre gare e lui non deve segnare punti. Penso sia questo il calcolo che io debba fare adesso. Non credo sia possibile, colmare il divario quando sei ad un secondo in qualifica, è davvero complicato. Sei costretto a fare strategie strane per poter competere. Così, al momento, cercheremo di migliorare la macchina gara per gara, al fine di ottenere il massimo da ogni weekend di gara. Dobbiamo essere realistici e iniziare a ottenere podi a Montréal e Valencia, poi vedremo come si sviluppa il campionato, perché il distacco è ormai troppo marcato”.

Non la pensa come lo spagnolo il team principal, Stefano Domenicali. Secondo il manager italiano, il campionato è ancora talmente lungo che basterebbero dei risultati a favore della Rossa per riaprire la caccia al titolo: “Di sicuro, siamo consapevoli che il divario è grande, ma sappiamo anche quanto cambino velocemente le cose nel nostro mondo. Non è facile, ma se otteniamo dei buoni risultati nelle prossime gare, può succedere qualcosa anche a loro. Rimanere cocnentrati e mettergli pressione è il nostro scopo”.

Pur mantenendo un atteggiamento positivo nei confronti di questo mondiale, Domenicali ammette: “Certo, sono davvero forti. Quando si arriverà in piste come Silverstone o Ungheria, bisognerà avere una macchina che abbia più deportanza di quanta ne abbiamo adesso. Intanto, in Canada avremo gli stessi compound, sarà essenziali massimizzare le prestazioni della nostra vettura con quelle gomme”.

L’unica cosa certa è che non c’è da farsi illusioni. La Ferrari a Monaco era la stessa vettura che la settimana prima era stata doppiata in circa quaranta giri e in sette giorni, non avviene mica il miracolo. Neanche a Monaco la 150° Italia ha potuto stare davanti in griglia e sarà la stessa cosa anche a Montréal. In gara, poi, il piede del matador fa il resto. Ma sappiamo che potrà mai essere abbastanza.

61 Commenti

  • Caribbean Black

    Stevebj
    Quindi per il pilota o speri che rimanga Massa oppure potrebbe esserci un prestito di 1 anno dalla Sauber o Perez o Koba in attesa dell’arrivo di Rosberg che rimarrà ancora un anno in Mercedes (e d’altronde probabilmente fa bene visto che le sta suonando a Shumi). Dubito fortemente che punteranno a Kubica seppur rientrante nel 2011. O meglio forse (visto che si parlava di voci di Massa in Renault) un clamoroso scambio Massa – kubica per un anno in attesa di vedere come evolve il polacco.

    quello contattato che ha chiesto un altro anno nella sua scuderia non è rosberg…..ma UNO molto piu conosciuto e blasonato…….MALEDETTI!!!!!
    è Rosberg quello che parcheggereste per un anno, per poi tornare a puntare a quello che di cui SOPRA!!!!! Le alternative sono Kubica in primis (solo dopo accertamenti sulle sue condizioni e capacità/abilità) poi forse koba o perez (uesto lo devo ancora capire)

    tra l’ astro janson non ha escluso un possibile futuro a maranello…

  • ringraziando fabio c e buongiornandovi tutti.vorrei far notare una cosa che forse ai più è sfuggita….a monaco hanno intervistato FB chiedendogli come vede la Ferrari e lui ha detto:”…sicuramente dobbiamo, cioè..devono…..”chiamasi lapsus freudiano…..che tristezza..

  • Caribbean Black

    Stevebj
    Quindi per il pilota o speri che rimanga Massa oppure potrebbe esserci un prestito di 1 anno dalla Sauber o Perez o Koba in attesa dell’arrivo di Rosberg che rimarrà ancora un anno in Mercedes (e d’altronde probabilmente fa bene visto che le sta suonando a Shumi). Dubito fortemente che punteranno a Kubica seppur rientrante nel 2011. O meglio forse (visto che si parlava di voci di Massa in Renault) un clamoroso scambio Massa – kubica per un anno in attesa di vedere come evolve il polacco.

    quello contattato che ha chiesto un altro anno nella sua scuderia non è rosberg…..ma UNO molto piu conosciuto e blasonato…….MALEDETTI!!!!!
    è Rosberg quello che parcheggereste per un anno, per poi tornare a puntare a quello che di cui SOPRA!!!!! Le alternative sono Kubica in primis (solo dopo accertamenti sulle sue condizioni e capacità/abilità) poi forse koba o perez (uesto lo devo ancora capire)

  • Caribbean Black

    s3

    zonta62
    ma questo cosa fuma , non si è accorto che la ferrari non è competitiva nemmeno nei cambi gomme , se non fosse per alonso sarebbe pure dietro a renault è ora che finisca di dire che sono competitivi quando alonso fa qualche miracolo e di ammettere che la posizione che hanno in classifica è solo merito di alonso (la posizione reale della ferrari è quella di massa che rimane un bravo pilota e con una macchina non competitiva ci da il reale potenziale ferrari )

    ZoNta, e’ un anno che che scrivi lo stesso commento. Un po’ di fantasia?
    Non offendere chi ne sa più di te… Se massa fOsse il buon pilota che e’ stato Alonso sarebbe più veloce di un secondo dello shumy di un tempo!

    S3…..TU SEI LA MIA SALVEZZA!!!! GRAZIE GRAZIE GRAZIE DI ESISTERE!!!!

    NON SE NE PUO PIU!!!!! e meno male che quest’anno non commenta piu con la costanza dell’anno scorso!!!!!

  • Vi saluto sono in partenza, ci si rilegge a presto…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!