Ferrari a caccia di tecnici: Jhon Iley e…

La Ferrari continua la sua silenziosa rivoluzione interna. Un deciso restyling dell’organico tecnico necessario per non commettere nel 2012 gli stessi errori di questo inverno.

Se la F10 verrà ricordata come una macchina convenzionale ma veloce, “spremuta” oltre misura per avvicinarsi alla Red Bull, meno riuscite sono state la F60 (2009) e la nostra compagna di questi mesi, la 150° Italia. Il trend, inutile dirlo, è negativo. Sei vittorie di tappa tra 2009 e 2010 e ancora nessuna dopo i primi sei Gp del 2011. Basti pensare che nel triennio precedente i successi erano stati ben ventisei, con tre titoli iridati vinti.

Sono numeri avvilenti. Senza voler cercare alibi con lunghi discorsi sui tanti (troppi?) cambiamenti regolamentari che comunque hanno avuto il loro peso. Nello sport, si sa, a contare è il risultato. E quest’ultimo ci dice che questa non è la Ferrari che conoscono i tifosi, questa non è la Ferrari.

A pagare per la scarsa competitività del Cavallino è stato Aldo Costa, dittì sollevato dall’incarico alla vigilia di Monaco. La direzione tecnica,  come spiegato qualche giorno fa,  è stata affidata in sostanza all’inglese Pat Fry, che supervisionerà e collaborerà nella creazione dell’auto con il progettista Nikolas Tombazis. I cambiamenti però non si fermano a questo.

Dopo un “esonero” dal tenore molto calcistico, molto “all’italiana” volendo, la Ferrari adesso si butta nel mercato. Che, ovviamente, non è il calciomercato, ma il mercato dei tecnici. Il Cavallino cerca ingegneri aerodinamici di prospettiva e, soprattutto, di spessore per affiancare Tombazis e per gettare le basi di futuri successi, basati sul talento e su soluzioni innovative in sede progettuale.

Gli “acquisti” saranno, probabilmente, più d’uno. Oltre a tecnici emergenti la Rossa sta cercando una personalità esperta cui affidare la responsabilità del settore aerodinamico e della galleria del vento.  Quasi certamente questo delicato ruolo sarà ricoperto da Jhon Iley della McLaren, quarantatreenne inglese già a Maranello dal 2004 al 2009 proprio nelle stesse vesti. Un ruolo, quello di “Responsabile dell’aerodinamica”, di progettazione e supervisione. Mansione che permetterebbe a Tombazis di concentrarsi esclusivamente sul “tavolo da disegno” e magari di sbizzarrirsi.

Iley è un tecnico di valore, ambito da molti team, che in Ferrari ha già vinto. Come capo degli aeorodinamici ha contribuito (con Costa e Tombazis, giusto sottolinearlo) ai successi del triennio 2006-2008. Ex Renault, nel 2009 pagò la scarsa competitività della F60 e si separò consensualmente dal Cavallino per accasarsi in McLaren. Con buone probabilità sarà lui il primo rinforzo per il 2012.

La campagna acquisti, però, non finirebbe con Iley. Il vero colpo di mercato della Ferrari sarà un aerodinamico che risponde a un preciso identikit. Giovane e possibilmente “geniale”, pronto a proporre ai suoi superiori idee innovative. I nomi che circolano, per ora, sono tanti.

Piace, ad esempio, il vice di Adrian Newey: Rob Marshall, chief designer Red Bull. Trattativa, questa, difficile da mandare in porto. Più facile è, invece, arrivare a un altro aerodinamico di belle speranze, sempre della Red Bull. E’ il giovane Peter Prodromou. Altro nome presente sul taccuino di Domenicali e anche abbastanza in alto nella lista delle preferenze.

In cima a questa lista, però, c’è James Key. Inglese, classe ’72, direttore tecnico della Sauber. Tra i più giovani d.t. in circolazione, Key ha colpito Maranello per la capacità di applicare idee nuove e realizzare macchine competitive e consistenti pur disponendo di risorse alquanto limitate. I buoni rapporti che la Ferrari ha col team elvetico potrebbero incidere favorevolmente sul trasferimento dell’inglese in rosso.

In questi giorni sono stati accostati al team anche altri professionisti di valore. Parliamo di Sam Michael, Giorgio Ascanelli e Mark Smith. Tutti e tre sono da escludere, per diversi motivi. Michael e Ascanelli sono prettamente direttori tecnici e in quel ruolo la Ferrari la sua scelta l’ha già fatta. Massima fiducia a Pat Fry per il futuro. Mark Smith, ex Force India ora in Lotus, è un bravo e stimato ingegnere ma ha competenze esclusivamente meccaniche. Che non è ciò che serve oggi.

La Ferrari, in definitiva, punta forte al 2012. Iley metterà le sue capacità e la sua esperienza al servizio della squadra per rifondare quello che a tutti gli effetti è il “reparto debole”. Uno tra Prodromou e Key, insieme a Tombazis, avrà il compito di disegnare una vettura altamente performante.  Tutto questo sotto il controllo di Fry, che ha tanto l’aria di chi la sa lunga.  Un pool di tecnici che unirà esperienza, talento e possibilmente sfrontatezza….

275 Commenti

    1. mi sto accorgendo dai tuoi interventi che sei un pò di parte o è solo una mia impressione !!!!!!!!!! ma mi trovi d’accordo, la ragazza promette bene !!!!!!!!!!

  1. sammy

    StevebjCerto che tu 50 a frank, 90 a me, ma che ti credi solo giovane te???

    a te era per scherzare…invece per frank era un complimento,l’ho visto sempre così serio,poi mi sarò fatta influenzare perchè parlava molto bene di tecnica &co,era stata una mia impressione. sono molto felice che ci siano persone così giovani competenti di f1!ah una domanda per frank,ti do del tu,visto che siamo vicini d’età,sei ingegnere?che ramo?sorry se l’hai già detto ma io sono relativamente nuovaPs:ma steve caro ce l’hai sempre con me?:-(

    Figurati cara, non ce l’ho affatto con te.

      1. secondo me dopo un pò che sei nel blog capisci un pò degli altri e sai chi sa di F1 ed
        è tecnico, chi è come me un tifoso appassionato e malinconico e chi invece si connette solo per fare disastri

        ad esempio io non mi permetterei mai di fare la spiritosa con uno di voi se mi avesse fatto una brutta impressione e penso lo stesso anche per gli altri

        abbiamo anche imparato quasi sempre ad evitare scontri fini a se stessi e pur tifando squadre diverse riusciamo a scambiare pareri senza scadere nel cattivo gusto

      1. ci mancherebbe……… come farei a tenere testa a questi tecnici io che non so nulla di tecnica ………… se non fossero ironici mi caccerebbero subito dal blog, sono quasi sempre “fuori tema” ma dimmi : tu di tecnica almeno sai qualcosa di più di me ????
        o anche tu guardi le gare col cuore ??????????????

  2. A PISCO
    devo essere sincera, non gioisco delle vittorie altrui perchè è difficile farlo quando il tuo pilota è in pista, una cosa però posso dire senza paura di essere smentita : che non gioisco delle sfortune degli altri, ho sempre preferito le vittorie con tutte le auto in pista e per merito. So che capisci quello che voglio dire, sono tifosa di Schumi in primis ma sono anche sportiva e riconosco il merito a chi lo merita e una bella gara è bella a prescindere per me.

  3. ragazzi che casino stanno facendo in moto gp contro il povero simoncelli la hanno messo alla gogna per un sorpasso all’esterno adesso anche le minacce di morte, sono davvero triste per la fine che sta’ facendo questo sport, preferisco 1000 volte la f1, se hamilton corresse in motogp la pena capitale non gliela toglieva nessuno

  4. Stevebj
    Certo che tu 50 a frank, 90 a me, ma che ti credi solo giovane te???

    a te era per scherzare…invece per frank era un complimento,l’ho visto sempre così serio,poi mi sarò fatta influenzare perchè parlava molto bene di tecnica &co,era stata una mia impressione. sono molto felice che ci siano persone così giovani competenti di f1!ah una domanda per frank,ti do del tu,visto che siamo vicini d’età,sei ingegnere?che ramo?sorry se l’hai già detto ma io sono relativamente nuova
    Ps:ma steve caro ce l’hai sempre con me?:-(

  5. E cmq ragazzi non ci siamo non ci saimo proprio, lo volete capire o no che l’innominato non va AFFATTO NOMINATO!!!! Ora purtroppo una serie di sventure sportive si accaniranno sulla f1, bisogna correre hai ripari finche siamo in tempo O_O

      1. era solo per dargli una chance per vincere il titolo di ragazza strepitosa del blog !!!!!!!!!
        a questo punto lo avete smascherato e quindi addio titolo !!!!!!!!!!!!!!

      2. vabbè quelle di questo blog siete tutte strepitose..mi pare siete in 4(escluso simo)

  6. secondo me,la ferrari in canada e a valencia sarà la stessa di monaco,cioè buona;ke però è la stessa di barcellona,ke sarà la stessa di silverstone,dove le speranze sono poche

  7. finalmente e’ arrivato frank pitonetti adesso si parla di f1 finalmente,
    frank una domanda secondo te in canada o valencia alonso puo’ farcela o mi devo rassegnare?

      1. intendi 2 podi in tutta la stagione john?santo cielo che pessimismo cosmico…:-(

      2. no no 2 podi tra canada e valentia …….per carita’ voglio sperare che facciamo piu di 4 podi in tutta la stagione!!!

  8. Rosso69
    visto il suo effetto anestetizzante il colajanni e’ stato richiesto dalla mclaren come ombrellino di hamilton

    per favore… perchè nominare quel gufo? Ogni volta che lo vedo mi gratto con voracità. E’ allucinante Colajanni, non lo nominate per favore!! ^^.

  9. Frank Pitonetti

    franck1
    Il miglior acquisto la ferrari lo ha già fatto,un Costa in meno vale come 2 super aerodinamici,finalmente non avremo più un tecnico che boccia tutte le soluzioni innovativa made in tombazis, per paura di sbagliare e di compromettere l’affidabilità della vettura.
    Finalmente il tecnico delle LASAGNE è andato via!!!!!!!!!!!

    Mi hai fatto morire dalle risate^^.

    ahhhhhhhhhhhhhhhhh nenache io che sono acerrimo nemico di costa lo avevo mai chiamato tecnico delle lasagne ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ahhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!LOL AHHHHH :))))))))))))

  10. gabriele72
    allora pure tu ridi..?!skerzo!eh ke io ti immagino sempre serio,in giacca e cravatta e valigetta..

    Quando vado all’estero per lavoro vado in giacca, in italia mi adeguo e vesto tranquillamente, mettendo anche i jeans perchè adoro la comodità.. Forse ti sei fatto un’ idea sbagliata, ho 32 anni non sono vecchio ^^, e non sono sempre serio, anzi tutt’altro. Quando si scrive non si da modo di mettere in evidenza le proprie sfumature caratteriali a parte qualche imbecille che insulta ^^.
    E’ chiaro che appena ho letto il tecnico delle lasagne sono scoppiato dalle risate… come si fa a non ridere? ^^.

    1. è vero fai commenti così tecnici e perfetti che a volte anch’io ti ho immaginato serioso anche se per me non è affatto un difetto anzi !!!!!!!!!!!!
      visto che io di tecnica sono so proprio niente leggo volentieri i commenti prettamente tecnici che arricchiscono la mia cultura di F1
      e poi ci sono i commenti come questi di oggi che fanno bene esteticamente
      se prendiamo per vero che ridere fa bene alla pelle oggi è come se avessi fatto un lifting !!!!

  11. franck1
    Il miglior acquisto la ferrari lo ha già fatto,un Costa in meno vale come 2 super aerodinamici,finalmente non avremo più un tecnico che boccia tutte le soluzioni innovativa made in tombazis, per paura di sbagliare e di compromettere l’affidabilità della vettura.
    Finalmente il tecnico delle LASAGNE è andato via!!!!!!!!!!!

    Mi hai fatto morire dalle risate^^.

      1. Probabilmente è pure l’avatar da dark fenner (lo so che è un pilota militare) che trae in inganno

Lascia un commento