Red Bull preoccupata per il passo gara

11 giugno 2011 09:29 Scritto da: Davide Reinato

Non un venerdì perfetto quello della Red Bull a Montreal. Durante le prove libere 1, Vettel ha firmato il “Wall of Champions”, andandosi a stampare dopo aver fatto un errore classico in quella zona. Webber ha invece arrancato un po’, anche se durante le FP2 le cose poi sono migliorate.

Tuttavia, Mark Webber ha ammesso che in vista della gara di domenica, c’è ancora tanto da lavorare. L’australiano, che a quanto pare sembra voler rimanere in Red Bull un altro anno, ha chiuso ieri in settima posizione, a quasi un secondo dal miglior tempo di Alonso: “Dobbiamo trovare un po’ più di velocità. Non è andata troppo male, ma non siamo sufficientemente veloci. Con i carichi di carburante siamo stati particolarmente penalizzati dalle bandiere rosse. Insoma, non è andata malissimo, ma c’è ampio margine per migliorare. Qui il livello è molto alto, anche McLaren e Ferrari sono veloci, la competizione sarà molto serrata, per la gara serve un passo migliore”.

La preoccupazione dei Tori resta dunque la corsa. I due piloti sanno bene che in qualifica il margine di vantaggio è molto ampio, specie in Q3, dove la RB7 sembra di un’altra categoria.

Anche Vettel concorda con il proprio team mate sulle possibilità di McLaren e Ferrari di rovinare la festa Red Bull domenica: “Questo è un circuito speciale, abbastanza duro con cordoli e chicane. Ieri ho avuto un incidente, ma può capitare quando spingi al limite. L’obiettivo per domenica rimane vincere, ma tutto può accadere: i nostri avversari sembrano molto veloci, ma potrebbe arrivare anche la pioggia a mescolare le carte. Vedremo!”.

22 Commenti

  • 27
    Ma che calvario redbull..finchè hanno un pilota come un Seb così in forma non hanno di che preoccuparsi a mio avviso.

    Il calvario si intende era riferito a questo Gran Premio :) forse mi ero espresso male! ovviamente a Silverstone il dominio sara’ nuovamente Redbull almeno che Fry non abbia una scala reale nascosta nella tuta….
    Anche se in ferrari si parla di vera rivoluzione e non di Upgrade

    Seb sarà anche in forma…ma ne sapremo il reale potenziale solo quando sarà costretto ad inseguire… (premetto che apprezzo Vettel ma penso che abbia tanto da imparare)

  • Ma che calvario redbull..finchè hanno un pilota come un Seb così in forma non hanno di che preoccuparsi a mio avviso.

  • Simodecca

    Joni

    Simodecca
    io le vedo in “difficoltà”….non hanno velocità di punta nonostante un alettone posteriore ridotto, rispetto a McLaren e Ferrari…questa cosa mi sorprende e non poco

    Credo che sia naturale, è una vettura che genera moltissima downforce grazie a soluzioni integrate in tutta la vettura, vedi la soffiatura degli scarichi in rilascio sul fondo.
    Penso che sia nata attorno a questo particolare e un carico del genere non lo elimini semplicemente riducendo gli alettoni e in un tracciato senza curve in appoggio il loro enorme vantaggio è assai ridotto e gli avversari sono vicinissimi.
    Sono molto ottimista per questa gara, speriamo bene!

    Si si, ovvio che la RedBull sia la vetura che genera più carico aerodinamico di tutte…ma mi pare molto strana la cosa che, nonostante un’ala così ridotta, paghi così tanta velocità di punta…
    Mi da l’idea che Newey non abbia minimamente considerato il Cx della sua vettura in fase di progettazione, e si sia concentrato solo sul Cz, fregandosene altamente se in rettilineo paga 5-10Km/h dalle altre vetture…

    E’ probabile, considerando che il tempo lo fai in percorrenza di curve piuttosto che in rettilineo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!