GP Canada 2011: Button beffa Vettel all’ultimo giro

12 giugno 2011 23:27 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio del Canada è stato caotico ed emozionante. Alla fine di una lunga corsa, Jenson Button ha vinto una gara conclusa dopo quattro ore dal suo inizio. Button ha guidato bene, ma ha fatto anche a ruotate con i suoi colleghi: alla fine, dopo due ore di stop per la pioggia, sei safety car, un Drive Through e due incidenti, ha comunque vinto la gara superando Vettel all’ultimo giro.

Button è comunque sotto inchiesta dalla direzione gara perché ha spinto a muro Hamilton nei primi giri della corsa e Fernando Alonso diverso tempo dopo. Sia Hamilton che Alonso si sono ritirati a causa sua. La sua vittoria è ancora sub judice, ma la soddisfazione di certo nessuno potrà mai toglierla.

La vittoria di Button è arrivata anche grazie ad un errore di Vettel. Il tedesco della Red Bull è stato dal primo all’ultimo giro al comando, ma ha ceduto alla pressione del driver della McLaren sul più bello, chiudendo solamente secondo. A completare il podio ci pensa Mark Webber, raccogliendo ancora punti pesanti per le classifiche mondiali.

Quarto posto meritato, ma secondo noi meritava anche di più, per Michael Schumacher. Il vecchio Leone ruggisce ancora e lo ha dimostrato nel confronto con i colleghi. Il sette volte iridato ha avuto modo di sfoggiare tutto il suo talento nel difendersi dagli attacchi di Webber e Button, ma ha dovuto poi cedere in pieno rettilineo quando i suoi avversari hanno avuto l’opportunità di usare l’ala mobile.

Quinta posizione per Vitaly Petrov, con l’unica Lotus Renault GP superstite. Sesto posto in volata conquistato per Felipe Massa: il ferrarista, con l’unica Ferrari superstite, ha avuto anche un incidente sostituendo l’ala anteriore. Nonostante tutto, è riuscito a sopravanzare Kobayashi all’ultimo metro utile, facendo scendere il giapponese in settima posizione. Punti per la Toro Rosso che può festeggiare l’ottavo e il decimo posto di Alguersuari e Buemi, mentre in nona posizione ha terminato Barrichello con la Williams.

E’ stata una corsa davvero pazzesca, provare a riassumerla è davvero complicato. L’evento è iniziato in regime di safety car per via della pioggia: dopo cinque giri la corsa è iniziata, con Vettel che è riuscito a mantenere la testa della corsa.

Al sesto giro il primo evento decisivo per la corsa: Hamilton prova a superare Button sul rettilineo dei box, ma Jenson non vede il team mate e lo stringe a muro. Hamilton rompe la sospensione, ma prosegue fino a metà circuito, facendo uscire nuovamente la safety car.

Comincia a piovere, ma la Ferrari monta le intermedie sulla 150° di Alonso. Scelta strategica sbagliata, comincia a diluviare e per Alonso non c’è altra scelta di tornare dentro per un nuovo cambio gomme. Ma arriva il diluvio e la gara viene sospesa con una bandiera rossa.

Due ore di stop forzato. Quando si ricomincia, le emozioni non mancano. In questa seconda parte di gara esce per ben cinque volte la Safety Car per una serie di incidenti, tra cui quello di Button che tocca Alonso, mandandolo in testacoda e rovinandogli la gara. Al giro 45, con la pista che si asciuga, viene data la possibilità di usare l’ala mobile e iniziano anche diversi sorpassi nella DRS Zone.

Fino a quel punto, Schumacher aveva dato spettacolo, facendo anche un bellissimo sorpasso doppio su Kobayashi e Massa. Poi ha dovuto subire gli attacchi di Button e Webber in piena rimonta.

Ma la sorpresa è arrivata proprio all’ultimo giro. Vettel sentiva la pressione di Button che volava in pista. Il risultato? Mezzo testacoda e perdita della prima posizione. Un regalo a Jenson e al team McLaren che, sentitamente, ringraziano!

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Button        McLaren-Mercedes           1h23:50.995
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +     2.709
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +    13.828
 4.  Schumacher    Mercedes                   +    14.219
 5.  Petrov        Renault                    +    20.395
 6.  Massa         Ferrari                    +    33.225
 7.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    33.270
 8.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +    35.964
 9.  Barrichello   Williams-Cosworth          +    45.100
10.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +    47.000
11.  Rosberg       Mercedes                   +    50.400
12.  de la Rosa    Sauber-Ferrari             +  1:03.600
13.  Liuzzi        HRT-Cosworth               +     1 lap
14.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +     1 lap
15.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +     1 lap
16.  Glock         Virgin-Cosworth            +     1 lap
17.  Trulli        Lotus-Renault              +     1 lap
18.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    3 laps

Giro più veloce: Button, 1:16.956

Non classificati:

Pilota        Team                      al giro
Maldonado     Williams-Cosworth            62
Heidfeld      Renault                      57
Sutil         Force India-Mercedes         50
Alonso        Ferrari                      44
Kovalainen    Lotus-Renault                36
Hamilton      McLaren-Mercedes             8

Classifiche costruttori:                

Piloti:                      Costruttori:             
 1.  Vettel       161        1.  Red Bull-Renault          255
 2.  Button       101        2.  McLaren-Mercedes          186
 3.  Webber        94        3.  Ferrari                   101
 4.  Hamilton      85        4.  Renault                    60
 5.  Alonso        69        5.  Mercedes                   52
 6.  Massa         32        6.  Sauber-Ferrari             27
 7.  Petrov        31        7.  Toro Rosso-Ferrari         12
 8.  Heidfeld      29        8.  Force India-Mercedes       10
 9.  Schumacher    26        9.  Williams-Cosworth           4
10.  Rosberg       26       
11.  Kobayashi     25       
12.  Sutil          8       
13.  Buemi          8       
14.  Barrichello    4       
15.  Alguersuari    4       
16.  Di Resta       2       
17.  Perez          2

375 Commenti

  • Frank Pitonetti

    Rosso69
    il talento di hamilton non e’ in discussione e’ un fenomeno ai livello di senna, jim clark manuel fangio superiore ai vari prost lauda schumacher lo stesso alonso,

    Da brividi certi accostamenti… mammamia Rosso ci vuole proprio coraggio… ^^.

  • Rosso69
    il talento di hamilton non e’ in discussione e’ un fenomeno ai livello di senna, jim clark manuel fangio superiore ai vari prost lauda schumacher

    Rosso da te non me lo aspetto…superiore al Kaiser?!? Il miglior Kaiser….?? Lasciamo perdere l’automa che guidava l’astronave, ma ricordiamo cosa faceva in pista dal ’93 al ’97 in particolare: sorpassi incredibili, rimonte clamorose, domini con macchine nettamente inferiori. Visto si è corso sul diluvio vorrei ricordare la “prima” Rossa del Sommo Kaiser a Montmelo nel 1996: Leggendario!

  • Caribbean Black
    come Gilles Villeneuve, un RE senza corona, un pilota fenomeno dai grandi disastri, un pilota incompiuto…….un pilota di cui rimarrà solo un ricordo e nulla di scritto.

    Piano coi miti, lo dico sempre….
    Gilles non ha bisogno di NULLA di scritto, lui è marchiato a fuoco nei cuori…

  • Frank Pitonetti

    Rosso69
    io tecnicamente la gara di ieri non la considero attendibile button 2 sec piu’ veloce di vettel o schumacher veloce come webber non esiste nella situazione tecnica attuale, vediamo le prossima gara e sopratutto silverstone che diranno se il campionato si puo’ riaprire, io ho la sensazione che da barcellona newey abbia praticamente congelato lo sviluppo della rb7, probabilmente a silverstone vedremo la versione b della rb7 anzi ne sono sicuro

    Le prestazioni variano da pista a pista.
    Io aspetto di vedere altri tipi di circuiti come Silverstone o Hungaroring per capire se la RB mantiene ancora un certo vantaggio, oppure se mclaren ha praticamente raggiunto almeno in gara la Rb stessa, e se gli ultimi upgrade per la Ferrari la proietteranno a competere con entrambe le scuderie.
    Il campionato temo che non si possa riaprire a meno che Mclaren e Ferrari riescano a superare tecnicamente la redbull, ma sembra più fantascienza che altro.
    MEglio metterci una pietra sopra e sviluppare le proprie vetture.
    Sono anche curioso di vedere cosa accadrà con l’abolizione degli scarichi soffiati, io ci sto studiando sopra.
    Trasferiremo le idee sulla F1BLOG ^^.

  • Frank Pitonetti

    Simo
    @BRUCE
    Vettel si vede che è uno che è cresciuto con il poster di shumy nella sua cameretta. Non dirò che è il nuovo Shumacher perchè non è vero e a me fare paragoni tra piloti di oggi e di ieri sembra sciocco. Però c’è da dire una cosa, l’ influnza del kaiser si vede, penserei quasi ad una ”scuola tedesca” buttandoci dentro anche l’ approccio che aveva lauda nella gestione di una corsa. Se io dovessi scegliere tra Vettel e Hamilton per il dopo Alonso sceglierei Vettel, e ora ti spiego perchè:
    Vettel ha un’ ottima velocità naturale e ma sopratutto matura in maniera impressionante, l’ errore di ieri ci può stare per un pilota di 24 anni, e lui ne farà tesoro sicuramente. L’ impressione che ho del tedeschino è che sia una persona molto intelligente e molto duro con se stesso,non si perdona i propri errori ed è questa la sua forza. Ora come ora guida un missile quindi è difficile capire dove inizia Vettel e dove finisce la RB. E’ chiaro che ieri ha sofferto la pressione di button e ha sbagliato, ma non dimenticherei la gara di montecarlo dove è stato salvato dalla bandiera rossa, ma fino a li è stato impeccabile. Ha ancora molta strada da fare per diventare un campione con la C maiuscola, però si vede che è un pilota in continua crescita, è coccolato dalla squadra perchè è diventato una garanzia, lo scorso anno in korea si è dimostrato uomo squadra…insomma da parte mia è difficile da valutare in maniera globale, sopratutto perchè guida un missile. Riassumendo e precisando che attualmente considero Alonso il pilota più completo del lotto, credo che Vettel non abbia ancora espresso del tutto il suo potenziale, sapremo chi è veramente Sebastian Vettel tra un paio d’anni, per ora è abbastanza indecifrabile

    Quoto ogni virgola, ed aggiungo che ieri Vettel è stato il pilota che ha sbagliato meno di tutti. Button che ha fatto una gara grandiosa, ha avuto anche quel pizzico di fortuna nell’uscire sempre incolume da toccate a destra ed a manca.
    Vettel stava spingendo, conscio del fatto che il DRS l’avrebbe condannato comunque in rettilineo, per cui stava cominciando a darci dentro per tenere il distacco sopra il secondo. Ha messo una ruota sul bagnato ed è scivolato.
    Da questa cosa, si sta montando un caso, ingigantendo l’errore come se avesse subito chissà quale sorpasso, e poi magari si cerca di trovare ogni tipologia di scusa sugli errori madornali di Hamilton. Se Vettel avesse fatto gli sbagli di Luis, se ne sarebbero lette di cotte e di crude.
    Vettel è un pilota pragmatico, veloce, sicuro, costante, che ha avuto una crescita esemplare, ed inoltre ha un pregio di non essere antipatico, ma si pone quasi sempre nel modo giusto.
    Un altro al suo posto, ad sempio ALonso avrebbe fatto più calcoli, cedendo magari la posizione a Button, lui invece ha tentato di spingere per vincere.
    Sono d’accordo su Alonso, che rimane il pilota più completo del lotto.
    Il giro in qualifica, è stato magistrale, ha subito trovato il ritmo in un giro secco, facendo un tempo da mozzafiato, è un pilota estremamente veloce.
    Se non ha fatto sorpassi funambolici è solo perchè gli avversari sono stati costretti a vedere i suoi tubi di scarico, ma penso che il fegato non gli manchi per attaccare…

  • Caribbean Black

    mario1

    F150
    Rivedendo il contatto Button-Hamilton rimango della stessa posizione su Hamilton,nel senso che lui in sostanza ha tentato un sorpasso impossibile,ma per Button cambio opinione,non solo lo ha stretto,ma lo ha proprio buttato sul muretto,troppo violentemente.

    ecco,l’hai detto,il solito sorpasso impossibile!E’questa la grossa pecca di questo grande talento,lui pensa di avere sempre lo spazio giusto a disposizione,ma il piu’ delle volte non c’e’…anche gli altri sarebbero capaci di buttarsi in sorpassi simili,perche’ no,ma chiediamoci invece XCHE’non lo fanno!!!!
    Poi chiaro,quando lo fa’ e gli va’ bene viene giu’ il mondo!!!
    Niente da fare,deve valutare meglio tante e tante piu’ cose durante la sua corsa.E pensare che quando “pesta”sul giro e’micidiale,un vero peccato,spreca il suo talento.

    quoto “oh grande mario666″ ma con riserva……

    “lui pensa di avere sempre lo spazio giusto a disposizione,ma il piu’ delle volte non c’e’…anche gli altri sarebbero capaci di buttarsi in sorpassi simili,perche’ no,ma chiediamoci invece XCHE’non lo fanno!!!!”

    è questa la parte che non mi pare totalmente azzeccata….nel senso che, la storia la fanno i fatti, e la storia di hamilton insegna che il pilota anglo-caraibico è il RE indiscusso del calcolo degli spazi nei tentativi di sorpasso, e nella tecnica di preparazione, esecuzione e conseguente difesa…..

    PURTROPPO…..SOLO OGGI (dopo 7 gare) pare non sia piu così……perchè? Perchè+ ha perso una testa (che probabilmente non ha mai avuto), non mette + “ragione” in cio che fa, ed io credo che il fatto sia riconducibile “anche” alla troppa vacanza che i 2 piloti mclaren hanno fatto alla fine del campionato scorso.

    Da melbourne vado dicendo che lo vedo veramente “moscio” ed infatti, non sembra piu lui!!!!

    Che fine hanno fatto le gare del 2007, velocità, consistenza, intelligenza, caparbietà?
    Che fine hanno fatto le gare del 2010, dove per 13 gran premi consecutivi ad arrancare con una vettura mediamente tra seconda e 3a forza del mondiale, era sempre li, a spingere ma ad aspettare di poter piazzare la zampata vincente????
    Che fine ha fatto quel pilota che solo di tanto in tanto perde il lume della ragione, e lo fa in un modo talmente plateale da eseere ricordato, condannato e crocefisso per mesi ed anni????

    è questo il punto….hamilton non è piu lui….

  • Caribbean Black

    Simo
    @BRUCE
    Vettel si vede che è uno che è cresciuto con il poster di shumy nella sua cameretta. Non dirò che è il nuovo Shumacher perchè non è vero e a me fare paragoni tra piloti di oggi e di ieri sembra sciocco. Però c’è da dire una cosa, l’ influnza del kaiser si vede, penserei quasi ad una ”scuola tedesca” buttandoci dentro anche l’ approccio che aveva lauda nella gestione di una corsa. Se io dovessi scegliere tra Vettel e Hamilton per il dopo Alonso sceglierei Vettel, e ora ti spiego perchè:
    Vettel ha un’ ottima velocità naturale e ma sopratutto matura in maniera impressionante, l’ errore di ieri ci può stare per un pilota di 24 anni, e lui ne farà tesoro sicuramente. L’ impressione che ho del tedeschino è che sia una persona molto intelligente e molto duro con se stesso,non si perdona i propri errori ed è questa la sua forza. Ora come ora guida un missile quindi è difficile capire dove inizia Vettel e dove finisce la RB. E’ chiaro che ieri ha sofferto la pressione di button e ha sbagliato, ma non dimenticherei la gara di montecarlo dove è stato salvato dalla bandiera rossa, ma fino a li è stato impeccabile. Ha ancora molta strada da fare per diventare un campione con la C maiuscola, però si vede che è un pilota in continua crescita, è coccolato dalla squadra perchè è diventato una garanzia, lo scorso anno in korea si è dimostrato uomo squadra…insomma da parte mia è difficile da valutare in maniera globale, sopratutto perchè guida un missile. Riassumendo e precisando che attualmente considero Alonso il pilota più completo del lotto, credo che Vettel non abbia ancora espresso del tutto il suo potenziale, sapremo chi è veramente Sebastian Vettel tra un paio d’anni, per ora è abbastanza indecifrabile

    Bruce
    Pensavo che un intenditore come te avesse un giudizio diverso.Per me l’errore di ieri è roba da….oddio arriva il mostro e mi mangia!!! Boh per me è rimandato,se guidasse una mercedes sarebbe un comune mortale.Non mi sembra il pilota da 3-4 decimi nel piede.Mi ha proprio deluso..perlomeno ieri.

    Simo, Bruce, Ronny…..do un super mega quotone a simo……..impressionante la sua deposizione, con poco ha definito globalmente, ma con riserve (che ci stanno tutte) il pilota dell’era moderna…..

    Ragazzi, io lo sapete come la penso, piu che come la penso, sapete benissimo anche voi come stanno le cose…..Hamilton tecnicamente è il miglior pilota attualmente in circolo….ma questo NON BASTA!

    C’è chi preferisce l’intelligenza, c’è chi preferisce la tecnica…..io gradisco un buon mjix di entrambe le cose, ed oggi, il migliore in assoluto nella coniugazione di tali caratteristiche è Fernando Alonso, seguito da Sebastian Vettel….lo dicono i risultati in pista…..è la pista che parla per loro, non le chiacchiere, non le opinioni…..

    La storia la possono anche fare i SE ed i MA, ma rimarranno sempre storie, racconti, leggende…..i fatti che dovrebbero rimanere, però no……esattamente come Gilles Villeneuve, un RE senza corona, un pilota fenomeno dai grandi disastri, un pilota incompiuto…….un pilota di cui rimarrà solo un ricordo e nulla di scritto.

    In formula 1 si corre per vincere e per fare la storia, non per essere veloci piu di tutti, e raccontare le storie…..cio che rimane è cio che viene scritto, con i numeri, a volte freddi, ma spesso piu significativi di tiepidi racconti da tramandare di generazione in generazione.

    Hamilton guida per un top team che sta lavorando sodo per lui e per jenson, e lui miseramente butta via alle ortiche quanto di buono fatto dalla squadra, ogni volta, impietosamente.

    Io hamilton non lo cambierei con nessuno, ma questo hamilton preferirei non vederlo mai seduto sulla monoposto della mia squadra che si fa un mazzo per competere per un mondiale senza ottenere cio che meriterebbe.

    Ieri ne aveva visibilmente di piu sui primi (forse tranne su vettel….ma era ancora da constatare visto che era invischiato nel gruppo) poteva aspettare i momenti piu propizi e non tentare sempre e cmq senza testa, di sola foga e smania di avere tutto e subito. Ieri Jenson gli ha dato una dura lezione in pista, una lezione di come si costruisce una vittoria con la macchina migliore in pista, tecnicamente e strategicamente parlando. Doveva saper aspettare, doveva saper aggredire, ed invece il solito stupido hamilton, che per colpe sue e per colpe altrui, butta gare importantissime come fossero cicche di sigaretta.

    Ieri jenson gli ha impartito una durissima lezione con tanto di sopravanzamento in classifica mondiale piloti…..che imparasse dal “professore”…..ma sinceramente a questo punto, dubito che lo farà.

  • Bruce
    In moto gp mi pare una gran noia adesso.I 9 giri finali sona da leggenda e limitazioni con una zeta!!! Come direzione!

    in italiano avevo 5-….va bè ma sono punti di vista….per mè la gara e stata falsata!!!e ogni uno la pensa in modo diverso!!!

  • @ bruce e rosso69…se per voi fare tutti quei giri con la sc e spettacolo…e fare le partenze a velocita uomo e bello……vi ricordo che in moto gp partono anche quando piove a razzo senza limitazzioni della sc e lì ce molto più pericolo…..il gp e stato falsato!!!

  • il talento di hamilton non e’ in discussione e’ un fenomeno ai livello di senna, jim clark manuel fangio superiore ai vari prost lauda schumacher lo stesso alonso, il problema di hamilton e’ la mancanza di cervello e’ incapace di apprendere dai propri errori sotto questo aspetto lo possiamo paragonare a mansell o a gilles villeneuve e’ un bene per la f1 che ci sia un pilota di questo tipo che da tanto spettacolo in pista se ragionasse di piu’ sarebbe una fredda macchina macina-vittorie, ma non sarebbe piu’ lui

  • mario1

    F150
    Rivedendo il contatto Button-Hamilton rimango della stessa posizione su Hamilton,nel senso che lui in sostanza ha tentato un sorpasso impossibile,ma per Button cambio opinione,non solo lo ha stretto,ma lo ha proprio buttato sul muretto,troppo violentemente.

    ecco,l’hai detto,il solito sorpasso impossibile!E’questa la grossa pecca di questo grande talento,lui pensa di avere sempre lo spazio giusto a disposizione,ma il piu’ delle volte non c’e’…anche gli altri sarebbero capaci di buttarsi in sorpassi simili,perche’ no,ma chiediamoci invece XCHE’non lo fanno!!!!
    Poi chiaro,quando lo fa’ e gli va’ bene viene giu’ il mondo!!!
    Niente da fare,deve valutare meglio tante e tante piu’ cose durante la sua corsa.E pensare che quando “pesta”sul giro e’micidiale,un vero peccato,spreca il suo talento.

    quotone!

  • F150
    Rivedendo il contatto Button-Hamilton rimango della stessa posizione su Hamilton,nel senso che lui in sostanza ha tentato un sorpasso impossibile,ma per Button cambio opinione,non solo lo ha stretto,ma lo ha proprio buttato sul muretto,troppo violentemente.

    ecco,l’hai detto,il solito sorpasso impossibile!E’questa la grossa pecca di questo grande talento,lui pensa di avere sempre lo spazio giusto a disposizione,ma il piu’ delle volte non c’e’…anche gli altri sarebbero capaci di buttarsi in sorpassi simili,perche’ no,ma chiediamoci invece XCHE’non lo fanno!!!!
    Poi chiaro,quando lo fa’ e gli va’ bene viene giu’ il mondo!!!
    Niente da fare,deve valutare meglio tante e tante piu’ cose durante la sua corsa.E pensare che quando “pesta”sul giro e’micidiale,un vero peccato,spreca il suo talento.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!