Montreal amara per la Ferrari: “Tutto storto”

13 giugno 2011 01:27 Scritto da: Antonino Rendina

Doveva essere il Gp della riscossa e i presupposti sembravano esserci davvero tutti: una vettura finalmente performante in ogni condizione d’asfalto e un’ottima posizione di partenza. La Ferrari, però, esce da Montreal con le ossa a pezzi; la salva il sesto posto al fotofinish di Felipe Massa. Poca roba, se consideriamo che si tratta del peggior risultato stagionale del team.

Proprio nel week end in cui, cronometro alla mano, la Scuderia di Maranello era tornata “grande”. Una vera beffa, frutto di sfortuna ed errori. La sensazione è che la Ferrari abbia sciupato una grande occasione qui in Canada, in un anno nel quale opportunità così andrebbero prese al volo.

Una debacle che in gare bagnate assume i contorni del classico deja vù quando si parla di Ferrari. Non è la prima volta che in Gp caratterizzati da saefety car, pioggia e confusione, Maranello si fa trascinare dagli eventi lasciando agli altri allori e copertine delle prime pagine.

L’errore, grave, che si può imputare alla squadra è azzardare le intermedie sulla vettura di Alonso quando il cielo era più nero che plumbeo. “Parlare dopo è fin troppo facile” si difende Stefano Domenicali. Vero, ma quella della Ferrari è sembrata una scelta frettolosa e fin troppo aggressiva, che ha finito per pregiudicare la corsa dell’asturiano. Alonso alla seconda partenza si è ritrovato ottavo e, soprattutto, nervoso per aver sciupato con un pit stop sbagliato la prima fila delle qualifiche.

Dopo la ripartenza, nel passaggio dalle extreme wet alle intermedie, Fernando è costretto ad accodarsi a Massa in pit-lane. Quella della “coda dal benzinaio” è una scena già vista troppe volte in casa Ferrari. Opzione che non ha mai pagato, neanche stavolta. Alonso, smanioso di rimontare, sorpassa di prepotenza Button alla curva tre, ma l’inglese lo tocca da dietro mandandolo in testacoda. Lo spagnolo, costretto al ritiro, dice addio alla compagnia sul più bello, senza poter approfittare dell’ottimo potenziale della vettura. Uno zero in casella che brucia più di altre volte.

Fernando Alonso: “Io e Jenson siamo usciti vicini dalla pit lane, l’ho passato ma ci siamo toccati, è stato un normale incidente di gara. Purtroppo è stato un Gp da dimenticare, siamo stati molto sfortunati oggi. Basti pensare che avevamo una gran macchina sull’asciutto e domenica, puntualmente, ha piovuto! Anche a Felipe poteva andare a podio e gli è andata male per la sfortuna. Appena ha montato le supersoft ha dovuto sfilare un doppiato fuori traiettoria. E’ davvero andato tutto storto, non sono sensazioni, lo dicono i fatti. A Valencia vogliamo lottare per il podio, su un circuito con curve lente e abbastanza atipico”.

Felipe Massa, almeno, ha concluso in zona punti, conquistandone otto. Bello il sorpasso a Kobayashi sotto la bandiera a scacchi. Un sesto posto che però è soltanto una magra consolazione. Il brasiliano aveva ottime chance di finire a podio. Una prova convincente quella di Felipe, rovinata però da un’inopportuna toccata a muro.

Con le morbide appena montate Massa, per doppiare una Hrt, esce di traiettoria e prende il bagnato, la macchina ingovernabile si stampa di muso contro il muro. Difficile attribuire tutta la colpa dell’accaduto al brasiliano, ma in quel frangente, con l’asfalto che era un trappola, bastava un pizzico di attenzione in più. La rimonta finale dal dodicesimo al sesto posto è un palliativo che lascia l’amaro in bocca.

Felipe Massa: “Non è un sesto posto che mi possa soddisfare, visto il potenziale che avevamo a disposizione. Le mie chance di finire sul podio e, visto come sono andate le cose, di lottare per la vittoria sono svanite nel doppiaggio di Karthikeyan: lui andava molto piano sulla parte asciutta della pista ma poi, quando lo stavo superando passando sul bagnato, ha riaccelerato e io ho perso il controllo della vettura finendo contro il muro. Grazie alla successiva safety-car sono riuscito a riaccordarmi al gruppo e poi, nel finale, ho sorpassato diverse macchine fino a risalire alla sesta posizione. Sono arrabbiato, inutile negarlo. Abbiamo fatto una buona qualifica ed eravamo nei primi tre fino alla bandiera rossa. Poi è successo quello che è successo e tutto è sfumato. Sono contento di come si è comportata la macchina, sia con le gomme da bagnato estremo che con quelle da asciutto mentre con le intermedie ero un po’ più in difficoltà. Ora andiamo a Valencia, una pista dove potremo essere competitivi, visto che ha delle caratteristiche abbastanza simili a questa. Avremo le gomme medie, che abbiamo provato venerdì scorso: vedremo che tipo di aderenza offriranno.”

Pat Fry (direttore tecnico):E’ stata una gara a dir poco caotica, in cui non abbiamo raccolto quanto era nelle nostre possibilità. Gli eventi non ci sono stati certamente favorevoli, a cominciare dalle condizioni meteorologiche: oggi, considerato anche quello che si era visto in qualifica, potevamo lottare per la vittoria anche sull’asciutto. Nella prima parte della gara i piloti sentivano la macchina in maniera diversa: per Fernando le intermedie erano più veloci e da qui era scaturita la scelta di farlo rientrare per montarle. Poi è iniziato a piovere con forza ed è arrivata la bandiera rossa. E’ stata una lotteria e non sono usciti i nostri numeri, questo è un fatto indiscutibile…”

41 Commenti

  • dico che mi sarebbe piaciuto vedere alonso combattere fino alla fine, peccato.

  • questo gp del canada e il più brutto che mi ricordi….alonso e stato troppo gentil’uomo con button non criticandolo..perche gli ha buttato una vittoria quasi certa nella immondizzia…perche button aveva visto benissimo alonso che lo sfilava e lui come se niente fosse si e comporato come fa di solito hamilton…va bè questo gp e passato almeno le ferrari andavano e questo e un buon segno…vedremo se queste nuove gomme medie si adaterranno alla 150!!!

  • E’ inutile, la F1 è ‘inglese’. Rassegnatevi.
    Per la Ferrari altro che sfortuna, andatelo a dire a quelli della Peugeot che hanno perduto la 24 ore di Le Mans per 17 secondi…..

  • thecomeback

    @john

    ecco su questo hai pienamente ragione, Dal 2007 , la Ferrari è politicamente troppo debole. Appena portiamo una soluzione un pò in là col regolamento subito la bocciano , mentre altri fanno il bello e cattivo tempo . Oppure , nei contatti paghiamo sempre dazio , senza che gli altri vengano puniti. Ieri la vittoria di Button è stata una ladrata , una macchia sulla sua carriera

  • ciao a tutti, dai ragazzi, possiamo però dire che la Ferrari è una vettura ‘bilanciatissima’….:DDDDDD

  • @THECOMEBACK :UHHHHHHHH che io sappia l ultima parola in fatto di strategie ce l ha lui poi possibile che nn faccia reclamo per l incidente di button con alonso sempre piegati a 90 gradi pronti a prenderlo in quel posto dalla fia è successo con l alettone posteriore in spagna è ricapitato qui con l incidente appunto IO DICO BASTA CON QUESTA MENTALITA’ DA ZERBINI CRONICI !!! poi per il resto hai ragione aspettiamo il 2013 briatore, che umanamente mi disgusta, nn puo’ arrivare per cui … c è poco da fare al momento ma le critiche almeno quelle cis tanno tutte per quanto mi riguarda !!!!

  • invece lo è dai pensate davvero che vettel sbagli sempre solo per un errore fatto

  • almeno massa si è ripreso il sesto posto nella classifica piloti,cmq secondo me il campionato nn è affato kiuso

  • thecomeback
    @pisco
    Ti dimentichi il nostro circuito , quello che ci è veramente amico; MONZA! Lì il carico aerodinamico conta ancor meno che a Montreal , e la nostra rossa quanto a potenza del Motore , agilità sui cordoli , trazione ed efficenza in frenata è fortissima .

    Ma figurati…io abito a monza come posso dimenticare il circuito di casa ???
    Il fatto è che bisogna aspettare a vedere come cambierenno (se cambiernno) i rapporti di forza efficienza dopo l menata scarichi soffiati in rilascio ???
    Sperem…sempre sperem!!!

  • thecomeback

    @pisco

    Ti dimentichi il nostro circuito , quello che ci è veramente amico; MONZA! Lì il carico aerodinamico conta ancor meno che a Montreal , e la nostra rossa quanto a potenza del Motore , agilità sui cordoli , trazione ed efficenza in frenata è fortissima .

  • thecomeback
    Io sono sempre stato critico nei confronti della Scuderia , ma ieri non mi sento di colpevolizzare più di tanto la squadra . E’ stato un errore , ma non esageriamo con le crocifissioni , anche perchè lo stesso errore lo hanno commesso anche lo stretega Button e il mago Brawn . Anzi ,vi dico di più, è stata intelligente la scelta di diversificare le stretegie fra Massa ed Alonso. Se la pioggia non fosse aumentata all’improvviso , staremmo quì a parlare di genialata. Poi , come qualcun’altro ha ricordato , ormai non abbiamo più nulla da perdere . Tanto vale rischiare il jolly .E’ andata male , e in tutta questa crisi c’è da dire che oltre ad avere un progetto fallimentare , anche la fortuna non ci è per niente amica . L’avevo detto fin da sabato; se la gara è bagnata , la Ferrari lo prende nel . …..(completate voi la frase ) . L’unica vittoria sul bagnato negli ultimi 5-6 anni è stata quella di Alonso in Corea , per il resto solo recriminazioni e rospi amari .E’ un annus horribiliis , speriamo che si chiude al più presto , con qualche bella vittoria , semmai.

    Amico mio….sperem….sperem….ma qualche vittoria la vedo dura, molto dura. Di circuiti “amici” resta valencia poi il buio pesto !!!
    Bisogna vedere come cambieranno i rapporti dopo la questione scarichi soffiati in rilascio ???

  • thecomeback

    @John
    Domenicali , se si continua con questo passo , salta dopo l’estate . Stanne pure certo . Pero’ , ho due considerazioni da fare
    -a )la macchina non la progetta Domanicali
    – b) le strategie e le tattiche di gare le fanno altri
    -c) considerando che Briatore è fuori gioco fino al 2013 , chi metti al suo posto?

    Nelle mie critiche , quello che ho attaccato di meno è sempre stato Domenicali . Perchè conosco qual è il suo ruolo , e ,nella crisi tecnica della Rossa ha poche colpe. Lui è il gestore della risorse , è colui a cui devono rispondere piloti , ingegneri e strateghi . E non possiamo certo dire che non si stia impegnando , ha mandato via Costa promuovendo Fry( da lui voluto l’anno scorso ) , ha preso lo stratega della Red Bull , sta trattando con Key e altri tecnici della Red Bull , è stato lui che ha voluto fortemente Alonso…insomma , si sta adoperando per far risorgere la Ferrari. Io un’ ultima chance sarei propenso a concedergliela .

  • DL73
    ..senza peccare di presunzione .. dal mio divano ho azzeccato la strategia .. scusate..ma se inzia a diluviare..e si intuisce che la gara potrebbe esser sospesa..e tu hai il pilota (Massa) in testa perchè Vettel si è fermato .. che fai?lo fermi? no..!!! lo lasci in pista perchè, come si è visto a Monaco, se si riparte si posson cambiare le gomme ..!! x cui..la sosta di Massa è veram un non senso!! come tutte le scelte dei box.. Alonso..ok il cambio con le intermedie .. ma andava fatto 3 giri prima!!! non quando si vede a occhio nudo che le gocce eran tornate grandi cosi..!!! ..mi spiace ma dopo Costa..via tutti …

    non hai capito Domenicali punta a perdere le gare, quando la moposto diventa troppo competitiva deve per forza di cosa regalare agli avversari punti e titolo succede da 5 anni

  • ZioTure
    non è una novità cambiano gli uomini ma gli orrori restano !Doppio errore anche su Massa, non sono in grado di fare strategie vincenti ed inoltre i meccanici sono diventati i più lenti nel pit-stop sia rispetto alla Mclaren che rispetto alla Red-bull. Manca un uomo di polso al diavolo i singoli responsabili qui manca qualcuno che coordini tutto al meglio, Domenicali fa le cose al contrario, quando siamo in seconda posizione rischia cambiando le gomme, quando c’è da rischiare con Massa toppa…Ultimamente le scelte tecniche del muretto avevano grosso modo funzionato anche perché’ non sono erano coraggiose ma limitate a copiare la concorrenza, bene questa è la prima volta che eravamo in seconda e terza posizione ed ecco la vaccata, la scelta azzardata, quando invece siamo 8° a 12° copiato la strategia e non rischiamo. Domenicali è un genio con una monoposto competitiva come la Red-bull avremmo difficoltà a vincere il titolo e tre titoli buttati al vento in 5 anni sono pesanti.Basta … !!!lo dico a malincuore non ho stima di Briatore ma sono certo che farebbe meglio di Flanders Domenicali dopo 5 anni di orrori è la volta buona di sostituire il prete con un diavolo gli avversari non sono dei santi.

    Da Zio Pisco a Zio Ture

    Condivido tutto tranne l’ultimo paragrafo…….il fine non deve giustificare i mezzi in senso assoluto !!!

  • thecomeback

    Io sono sempre stato critico nei confronti della Scuderia , ma ieri non mi sento di colpevolizzare più di tanto la squadra . E’ stato un errore , ma non esageriamo con le crocifissioni , anche perchè lo stesso errore lo hanno commesso anche lo stretega Button e il mago Brawn . Anzi ,vi dico di più, è stata intelligente la scelta di diversificare le stretegie fra Massa ed Alonso. Se la pioggia non fosse aumentata all’improvviso , staremmo quì a parlare di genialata. Poi , come qualcun’altro ha ricordato , ormai non abbiamo più nulla da perdere . Tanto vale rischiare il jolly .E’ andata male , e in tutta questa crisi c’è da dire che oltre ad avere un progetto fallimentare , anche la fortuna non ci è per niente amica . L’avevo detto fin da sabato; se la gara è bagnata , la Ferrari lo prende nel . …..(completate voi la frase ) . L’unica vittoria sul bagnato negli ultimi 5-6 anni è stata quella di Alonso in Corea , per il resto solo recriminazioni e rospi amari .
    E’ un annus horribiliis , speriamo che si chiude al più presto , con qualche bella vittoria , semmai.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!