Hamilton tra test Nascar e fedeltà alla McLaren

15 giugno 2011 16:23 Scritto da: Antonino Rendina

Qualche giorno di riposo, per ricaricare le batterie e scacciare via i brutti pensieri dopo due gare da dimenticare. Lewis Hamilton si rilassa come piace a lui, guidando. Nella fattispecie saggiando la brutale potenza delle Stock Car a stelle strisce.

A Watkins Glen, circuito tristemente famoso al mondo della F1 per essere stato il teatro della scomparsa di François Cevert, il pilota anglocaraibico ha guidato la Chevy Impala di Tony Stewart, due volte vincitore della Nascar Series.

Lo stesso Tony Stewart, campione stimato e amatissimo negli Usa, ha avuto l’onore di guidare la McLaren, sebbene quella di tre anni fa. Uno scambio del posto di lavoro tra i più interessanti nel mondo delle quattro ruote. Chiedere ad esempio a Juan Pablo Montoya, bravo pilota capace di vincere in F1 ben sette gare tra cui  Montecarlo e Monza ma che in quattro anni di Nascar ha vinto soltanto due gare. Le Stock Car sono una categoria a sè, dura e spettacolare. Più tecnologica e competitiva di quello che si può immaginare.

Categoria che ha già stregato Lewis. Nella quale, siamo sicuri, farebbe faville e magari a sportellate con Kimi Raikkonen, ex iridato di F1 che proprio in questo periodo si sta avvicinando alla  National Association for Stock Car Auto Racing. Hamilton dal canto suo non esclude un  futuro in America, anzi: “Io in Nascar? Adesso è presto. Magari un giorno…quando avrò raggiunto tutti i miei obiettivi in F1″

Questo test, d’altronde, è stato un semplice svago. Ognuno si rilassa a modo suo; Sebastian Vettel si è allenato a calcio con i New York Red Bull del campiossimo Thierry Henry, Hamilton ha deciso di andare giù di gas. La qual cosa, conoscendolo, non stupisce per niente.

L’obiettivo primario resta vincere in Formula 1, e in tanti ultimamente pensano che questo avverrà lontano dalla McLaren. Alla stratosferica Red Bull, che corteggia già da un po’ di tempo l’inglese. O alla Ferrari; nota è infatti la stima che nutre il team principal Stefano Domenicali nei confronti di Lewis. Ma è lo stesso alfiere di Woking che ci tiene a spegnere sul nascere i numerosi rumors sul suo futuro.

Ecco quanto dichiarato da Hamilton: “Siamo l’unica squadra ad aver vinto quest’anno oltre la Red Bull: non vedo perché dovrei andare via. Dispongo di una monoposto fra le più competitive. Io conosco tutti i manager, tutti i team principal e tantissime persone in tutte le squadre. Ho un buon rapporto anche con Stefano Domenicali e Norbert Haug, con cui parlo spesso. Naturalmente mi capita di parlare anche  con Chris Horner: quando stavo passando dalla Formula 3000 alla Gp2 ebbi un meeting con lui, che guidava il team Red Bull. Insomma, conosco tutti e durante il weekend parlo con chi mi capita. Ma lo ribadisco non mi muovo dalla McLaren. I fatti dicono che siamo l’unica squadra capace di vincere sempre. Finché la situazione rimarrà questa non ci sarà motivo per andarsene”.

Insomma: amico di tanti ma cavaliere di una sola dama, d’argento…

31 Commenti

  • Caribbean Black

    @antonino rendina…… bellissimo il finale…..come al solito la perla ce la metti sempre 😉

    • Antonino Rendina

      Ti ringrazio, sempre troppo gentile! 😀
      Detto ciò il rapporto di Hamilton con la McLaren è davvero una bella pagina di sport…Lui, seppur giovane, è già una bandiera. Cresciuto nel team, un po’ come Totti con la Roma va, tanto per fare un paragone calcistico. E nello sport di bandiere così ce ne sono sempre di meno…Guarda Schumi da uomo-Ferrari a icona teutonica. Onestamente mi stupirei se nel 2013 Lewis decidesse di cambiare aria, parere personale ovviamente.

  • Caribbean Black

    DAVIDE78
    NON c’è nè frega nulla del GOSSIP !!
    Per rimanere all’articolo, IO francamente non c’è l’ho vedo un HAMILTON lontano da WOKING, insomma HAMILTON potrebbe divenire per la MCLAREN quello che fù un certo JIM CLARK per la LOTUS, fedeltà assoluta allo stesso Team per tutta la carriera.
    Prima di lasciare WOKING, fossi in LEWIS, ci penserei NON 1 volta ma 1000 Volte !!
    La MCLAREN è insieme alla FERRARI l’apice dell’automobilismo sportivo, il massimo a cui ogni pilota vorrebbe ambire e NON ci sarà mai nessuna RED BULL o altra scuderia che potrà eguagliare l’organizzazione, le capacità e la storia gloriosa di FERRARI e MCLAREN.
    Per cui il discorso per me si chiude quì e poi sono straconvinto che a WOKING, come quest’anno stanno dimostrando, sanno ideare e realizzare ancora vetture vincenti.

    Aaaaaahhhh quanto mi piace quando parli così 😉

    Cmq aggiungo alle tue 2 scuderie, anche lotus, williams, renault e mercedes 😀

  • Accetterei che LEWIS lasciasse la MCLAREN solo ed esclusivamente per la Mitica FERRARI.

  • NON c’è nè frega nulla del GOSSIP !!

    Per rimanere all’articolo, IO francamente non c’è l’ho vedo un HAMILTON lontano da WOKING, insomma HAMILTON potrebbe divenire per la MCLAREN quello che fù un certo JIM CLARK per la LOTUS, fedeltà assoluta allo stesso Team per tutta la carriera.

    Prima di lasciare WOKING, fossi in LEWIS, ci penserei NON 1 volta ma 1000 Volte !!
    La MCLAREN è insieme alla FERRARI l’apice dell’automobilismo sportivo, il massimo a cui ogni pilota vorrebbe ambire e NON ci sarà mai nessuna RED BULL o altra scuderia che potrà eguagliare l’organizzazione, le capacità e la storia gloriosa di FERRARI e MCLAREN.
    Per cui il discorso per me si chiude quì e poi sono straconvinto che a WOKING, come quest’anno stanno dimostrando, sanno ideare e realizzare ancora vetture vincenti.

  • notizia di gossip….la figlia di ecclestone ha appena comprato una casa per la modica cifra di 150 milioni di dollari,126 stanze…..mah,che se ne farsa’poi…

  • Bel dilemma quello di Hamilton. Ha una macchina al limite: se la spinge come un matto riesce a star dietro a Vettel. Se guida normale il campionato non lo vincerà mai. Nel primo caso poi gli scappa di dover fare storte e qualche incidente; quindi oltre a tornare nella condizione per cui il campionato se lo scorda, fa anche in..zzare gli altri. Alla fine capisco il suo ragionamento: il campionato non lo vinco, tanto vale che faccio un po’ di spettacolo.

  • BignoForzaHamilton1

    Nn mi dire così xkè io Hamilton lo voglio in McLaren cioè spero ke ci stia sempre xkè è quello che da un punto di riferimento nella McLaren!

  • BignoForzaHamilton1
    Nonono voi tenetevi Alonso che noi ci teniamo la testa di caxxo xD !

    ahahahah, la mia era una battuta per stuzzicare il caraibico :D, cmq mai dire mai, o hamilton o vettel a breve arrivano in ferrari.

  • BignoForzaHamilton1

    Vediamo a Valencia se ha capito qualkosa!

  • BignoForzaHamilton1
    Nonono voi tenetevi Alonso che noi ci teniamo la testa di caxxo xD !

    Hamilton non e cosa da ferrari…..troppo impegnato per se stesso…e certe volte si scorda che cosa sta guidando….e per quale team storico corre!!!

  • “I fatti dicono che siamo l’unica squadra capace di vincere sempre”………….
    mi piace quando dice l’unica…..si vede sono decine i mondiali che avinto la mclaren in questo decennio….poteva dire che la mcalren e una squadra che ogni anno può portarsi il mondiale…ma non l’unica!!!

  • BignoForzaHamilton1

    Nonono voi tenetevi Alonso che noi ci teniamo la testa di caxxo xD !

  • io fossi un tifoso della MC, comincerei a preoccuparmi, quando dicono NO!!!! deciso, molte volte nascondono qualcosa 😀
    vuoi vefere che ci sarà uno scambio equo e solidale massa/hamilton???????????? 😀

  • forza e coraggio Lewis, non può piovere per sempre!!!

  • Caribbean Black

    OOOOOOOOOOOHHHHHHHHH…..e speriamo che finisce sta storia!!!

    Cmq dichiarazioni scontate del caso a parte, la mclaren ha il compito di continuare a dargli un’auto da mondiale…..ma lui ha il DOVERE di condurla alla vittoria…..quindi SVEGLIA Caraibico!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!