La Ferrari ha due assi nella manica: eccoli

17 giugno 2011 00:36 Scritto da: Antonino Rendina

Con quasi cento punti di distacco in classifica Piloti parlare di mondiale aperto sembra leggermente ottimistico, ma a quanto pare in Ferrari non sono ancora pronti ad alzare bandiera bianca.

Noi l’abbiamo ripetuto più volte, la Ferrari è pronta a concentrarsi a mani basse sul 2012. Un anno che diventa fondamentale. Questo campionato servirà per imparare e sperimentare soluzioni nuove. Con l’obiettivo di vincere qualche gara. Dopo sette appuntamenti la Ferrari non è ancora salita sul gradino più alto del podio, mentre cinque  sono le vittorie della Red Bull e due quelle della McLaren.

Eppure qualcosa, nel mesto orizzonte di questo primo terzo di navigazione del transatlantico Rosso, sta cambiando. La macchina dopo la Spagna è visibilmente migliorata. A Montecarlo e in Canada la 150° Italia si è comportata bene anche in qualifica, cosa che nelle prime gare sembrava pura utopia.

Merito delle mescole morbide, merito di tracciati favorevoli, certo. Ma la sensazione che il miglioramento sia stato totale e reale non ce la leva nessuno. “La pista era favorevole ma la macchina è migliorata di suo, in generale” ha affermato Alonso, seguito da Massa.

La vettura, adesso, “risponde” ai piloti. Valencia è un altro circuito che potrebbe adattarsi al Cavallino, mentre a Silverstone è attesa la modifica più importante e attesa: quella alle sospensioni posteriori.

Non si tratta di una nuova sospensione, e soprattutto non si tratta dello schema pull-rod che usano Red Bull e McLaren (e quasi tutti gli altri). Semplicemente una modifica sostanziale allo schema push-rod che dovrebbe permettere alla macchina di lavorare al meglio con le mescole più dure. Risolvendo il problema più grave di quest’anno.

Insieme ad altri sviluppi al retrotreno, nella zona del diffusore, il pacchetto “inglese” rappresenterà l’evoluzione che alcuni, in modo suggestivo, hanno denominato 150° B. “Dovevamo fare punti a Monaco, Montreal e Valencia per giocarci tutto in Inghilterra. Purtroppo a Montreal è andata male, ora sotto con la Spagna e l’Inghilterra. Dopo queste due gare decideremo il nostro destino” ha affermato il team principal Stefano Domenicali.

Gli fa eco il presidente Montezemolo: “Non ci arrendiamo, faremo il massimo sforzo per arrivare a vincere. Nelle ultime gare ci siamo andati vicini e dobbiamo continuare a spingere”.

Silverstone, quindi, diventa lo spartiacque stagionale. La gara più attesa dalla Ferrari; non solo per l’evoluzione della vettura ma anche, se non soprattutto, perchè sarà il primo Gran Premio nel quale saranno vietati gli “scarichi soffiati”. La soluzione che permette l’immissione di gas negli scarichi anche in rilascio. Aria calda che, finendo sul diffusore, permette un notevole incremento di efficienza aerodinamica al posteriore. Genialata che, manco a dirlo, a sfruttare meglio di tutti è la Red Bull di Newey. E che la Fia, dopo varie indecisioni e polemiche, ha deciso di bandire definitivamente dal Gp di Gran Bretagna. Perchè considerata un’appendice aerodinamica mobile, vietata dal regolamento.

Ancora Domenicali ha affermato: “Siamo molto indietro in campionato ma è chiaro che a Silverstone i giochi potranno radicalmente cambiare con la nuova normativa sugli scarichi soffiati. E spero che la decisione della Fia su di noi abbia meno effetto che su altri…”.

Per questo in Ferrari si lavora ancora, per non vivere con il rimpianto di un’occasione sprecata. E’ ovvio che il mondiale è una chimera e che gli sforzi saranno tutti principalmente rivolti al 2012. Ma provare un ultimo assalto è lecito, considerando anche che l’aggiornamento al retrotreno era già previsto ed è anche un interessante banco di prova per il neo d.t. Pat Fry.

Metti poi che la Red Bull davvero si pianta senza lo scarico che soffia. Difficile, certo, perchè è nell’assetto “rake” che la lattina blu ha il suo punto di forza. In quella capacità di generare con tutto il corpo vettura un effetto suolo da paura. Però mai dire mai e sperare, alla Ferrari, non costa nulla.

Due colpi di coda, uno tecnico e l’altro regolamentare, pronti ad essere sferrari dalla Rossa ai bibitari prima di arrendersi ufficialmente. Colpi, che si spera, se non da ko almeno buoni per rientrare in partita…

90 Commenti

  • Caribbean Black

    Frank Pitonetti
    Ascolta Caribbean,
    Cosa c’entra prendere le dichiarazioni di Alonso che è un pilota ferrari? Allora hai letto le dichiarazioni di Button pre campionato che dava addirittura la Ferrari 2 secondi al giro più veloce degli altri?
    Quelle possono essere delle sensazioni più che altro tattiche, che danno i piloti per stimolare la propria squadra, e soprattutto per non dare per vinta una scuderia avversaria visto che si trattava appunto di prove.
    ma la realtà è piuttosto eloquente, la Mclaren era in difficoltà e persone che lavorano nel settore, io ho avuto modo di parlare in fase pre campionato con key, confermavano questo. Anche io erroneamente prima di un colloquio tecnico avevo la sensazione che si stessero nascondendo, ma poi i fatti hanno mostrato tutto il contrario.
    Non esiste nessuna logica per Whitmarsh e Lowe, di asserire il contrario visto che girare poco in d’inverno è indice di problemi più o meno seri, che sono stati risolti abbastanza velocemente almeno dal punto di vista dell’affidabilità.
    Ti ricordo poi che la Mclaren è comunque partita in svantaggio rispetto alla redbull e solo ultimamente si potrebbe pensare ad un recupero quindi di cosa parliamo di un astronave che non è mai esistita e che si è dovuta nascondere per mostrare poi quali novità? Un profilo estrattore che non ha mai funzionato? Quando poi hanno installato una soluzione praticamente identica a quella redbull?.
    Se sei convinto del contrario, rimani della tua idea, ma credo sia molto debole.
    Io mi fido principalmente di chi lavora nel settore, e so per certo che quelle info che mi sono state date già a suo tempo, hanno poi trovato conferma nella parole dei diretti interessati.

    Allora, ti spiego meglio e mi spiego meglio……a te, lo ha detto in confidenza “key” sai tu (concedimi il gioco di parole della pronuncia inglese “chi” 😀 ) , (DT Sauber e non McLaren) mentre a tutto il mondo lo ha detto alonso (solamente un pilota di un’altra squadra) in un intervista rilasciata dopo aver visto la mp4/26 girare in pista.

    è lo stesso medesimo e mero principio che abbiamo adoperato entrambi, quello dell’affidarsi a cio che dicono personaggi che ne sanno piu di noi 2….

    Quella che è stata detta a te è un intuizione di un noto e rinomato tecnico di F1, quella di alonso è l’intuizione di un pilota che per altro lavora a 360° curandosi anche del lavoro e dei progressi fatti dalle altre squadre (e dovresti saperlo visto che è il tuo pilota preferito e che segui dai tempi della minardi…parole tue)

    Sono intuizoni ed ipotesi di personaggi che lavorano all’interno del circus, inoltre è noto come i team rivali, si studino, prendano i tempi delle altre vetture (piu probabile che un team come la ferrari si curi di un team come la mclaren, piuttosto che un team come sauber si curi della stessa mclaren….a rigor di “logica” mi sembra piu logico questa ottica, che non l’altra….ad ogni modo dicevo….) …..potrebbe anche essere come sostieni, ovvero pretattica di alonso al fine di stimolare il team o altro, come puo essere che James, non lavorando con la mclaren, possa aver preso un granchio nelle sue ipotesi-valutazioni, non ne abbiamo una conferma reale, e sai bene come fior fiore di ingegneri sbaglino anche nel progetto di una vettura, figuriamoci se non sbagliano sensazioni.

    Mi parli di logica, e potresti anche aver ragione, ma (e qui cito un mio personale aneddoto, cavallo di battaglia di una vita, applicabile in qualunque situazione di vita….concedimela 😀 ….)

    “NON C’è SEMPRE UNA LOGICA IN OGNI COSA, MA SPESSO C’è UNA LOGICA NELL’ILLOGICO”

    (bella vero??? 😀 ) ecco appunto, a volte le cose che sembrano piu logiche, NON LO SONO AFFATTO….come ad esempio il poco girare della mclaren nei test, “presumibilmente” per via della scadente affidabilità dell’octopus impossibilitato nell’utilizzo a lungo termine per via di un materiale meglio conosciuto come pyrosic, abolito dalla federazione, potrebbe anche essere sintomo di altre motivazioni che a noi non è dato sapere, visto che siam bravi piuttosto a fare supposizioni.

    Oltre alla scarsa affidabilità, per la mclaren non vi era nemmeno la prestazione, (sempre presumibilmente) ma all’epoca correva voce di “presunti” best sector times in quel di barcellona per la mclaren (notizia pubblicata da giornali spagnoli ed inglesi, la cui attendibilità puo anche essere discutibile)

    Mi collego al tuo interventone fantastico postato alla presentazione della nuova MP4/26 (che custodisco ancora gelosamente in una cartella del mio pc dedicata alla f1, in quanto ritenni orgasmo puro per i miei occhi leggere tanta roba da parte di chi ne capisce almeno un po…..)

    Ora, io vorre capire alcune cose:

    1) Qual’è la tua linea di pensiero coerente sullo schema degli scarichi mclaren premeditati in fase progettuale?
    Te lo chiedo perchè tempo addietro ho sostenuto che la mclaren era partita con la concezione di scarichi ad octopus sin da subito, ma tu mi hai ripreso, dicendomi:

    “NO caribo, la mclaren era partita con uno schema di scarichi convenzionale e non era previsto all’inizio di implementare l’octopus”

    (come fai ad esserne certo non saprei ?????? Te l’ha detto James? Cosa ne puo sapere lui visto che non lavora con la mclaren???? Spionaggio??? Voci di corridoio??? Allora è vero che i team si studiano grazie anche alle voci che circolano all’interno del circus, così come prenderebbe anche corpo la mia medesima ipotesi inerente il fatto che ad alonso stesso potrebbe essere dato sapere di come evolvono o come semplicemente stanno certe situazioni all’interno di altri team, non credi? A rigor di “logica” è ipotizzabile……cmq sia….sempre di ipotesi si tratta, le mie come le tue :D)

    2) Poi però (anche ora) sostieni l’esatto contrario….ovvero che la mclaren è partita immediatamente con la concezione octopus, ma per via del divieto imposto dalla FIA nell’utilizzo del pyrosic, è dovuta correre ai ripari implementando in fretta e furia una soluzione differente, o sbaglio?

    3) Oppure intendevi ipotizzare che la mclaren sin da subito è partita con uno schema CONVENZIONALE, mentre studiava l’ipotesi di un OCTOPUS, ma vedendo scarsi risultati sia nell’una che nell’altra ipotesi, abbiano deciso di ricorrere alla 3a SOLUZIONE a 2 settimane dall’inizio del mondiale, senza mai provarla, inventando un capolavoro (o miracolo sportivo….così definito da lowe & goss) reinterpretando lo schema degli scarichi in STILE RED BULL??????

    4) Sempre a rigor di “logica”…..ti pare possibile riprodurre una soluzione di scarichi in stile red bull (che da come ipotizzi con una certa sicurezza, non sembrava affatto prevista in quel di woking fino a 2 setimane dall’inizio del mondiale) e farla funzionare bene rendendola persino piu che performante ed anche affidabile, senza averla mai testata?????

    5) Ti pare possibile che la mclaren abbia progettato un package vettura capace di poter sfruttare addirittura 2 tipi di schemi di scarichi (o forse 3, devo ancora capirlo bene) ?????

    6) Come si puo implementare un tipo di schema di scarichi differente da quello previsto se gli organi ausiliari, il pacchetto radiatori, i packers, il kers e tutti vari “pesi” sono stati distribuiti in modo da funzionare con una collocazione degli scarichi gia prevista in fase di progettazione???? Non credo che gli scarichi li posizioni come ti pare da un giornoa lla’ltro, per tentativi, se il pacchetto in fase di progettazione prevede una certa conformazione, flessibile si, ma non credo affatto totalmente modificabile….o sbaglio anche in questo?

    7) Io sinceramente non capisco come possa essere possibile copiare, incollare e far funzionare a dovere un cambio radicale nel progetto, non previsto in fase iniziale per altro, visto e considerato che non mi sembra “logico” nè normale che un cambio di disposizione di scarichi, possa far guadagnare 1 secondo pieno (se non di piu) a livello prestazionale, perchè non sono 2 terminali nè uno schema differente nella diposizione degli stessi, a rendere una vettura così competitiva, ma credo lo sia tutto il pacchetto, dall’avantreno, al retrotreno, passando per le panca ad “L” (o ad “U” volendo unificare il prospetto frontale) considerando anche che in formula 1, non è che ti metti a cambiare disposizioni degli organi, come fossero dei libri su uno scaffale.

    Non ti pare piu logico, che sia l’intero pacchetto a funzionare perfettamente, grazie ad uno studio elaboratissimo di mesi e mesi, gia pronto in cantiere e con tutto un programma di sviluppo ben definito sin dall’inizio???? A me sembra piu logico avere questa “opinione”, che non sposare la tua…….

    Come vedi, le tue sono ipotesi e convinzioni logiche (di chi conosce almeno un po la materia), le mie sono ipotesi frutto della mia logica e basta…..entrambi potremmo aver ragione, ma entrambi potremmo aver torto….

    Non ci tengo a far cambiare idea a te, così come non ci tengo a cambiare opinione io…..solo vorrei non passare sempre per uno che dice castronerie senza un senso, mentre tu passare per colui che porta la verità e la espone senza poter essere contraddetto.

  • Caribbean Black

    ….preparate i pop-corn…..
    a piu tardi 😀

  • Frank Pitonetti

    Caribbean Black

    Frank Pitonetti
    “LA MAGNIFICIENZA DELLA RETORICA” (quale definizione di retorica ne dai, quello piu adoperato o quello dispregiativo?????? ^^ )
    ihihihihiihihih 😀 scherzi a parte….ti rispondo prevalentemente all’ultima parte…..l’articolo dell’intervista a Puddy Lowe…
    “TRA IL DIRE ED IL FARE C’è DI MEZZO IL MARE…..ne abbiamo avuto conferma anche dopo le qualifiche di montreal, nell’intervista a lewis hamilton e Martin Whitmarsch…..un Lewis Hamilton visibilmente sorridente, quasi sghignazzante che commentava le qualifiche come se avesse spinto al massimo piu di ogni altra volta, e che non capiva come “gli altri ragazzi” fossero così avanti a lui e all’altra mclaren…..
    Lo sai che si mente spudoratamente durente le interviste, vero???? O_o

    Assolutamente no, ma che conferma… oltre le dichiarazioni ufficiali di martin e paddy, a me bastavano le dichiarazioni di noti ingegneri compreso chi sai tu che asserivano le stesse identiche dichiarazioni… gente che sta in F1, non pizza e fichi, sui problemi mclaren di quel periodo sono piuttosto informato.
    Si parlava di oggettività… ma tu fai ipotesi, contraddicendo addirittura le parole dei diretti interessati solo per una presunta tattica che non aveva ragione di esistere.
    Non serve a nulla mentire sui problemi della vettura… gli altri non sono dementi.
    ALONSO: la McLaren è piu forte di quel che sembra. 15 marzo 2011
    Fernando Alonso non crede che il team McLaren sia destinato a disputare la stagione 2011 a centro gruppo. Quando il giornale El Pais gli ha chiesto un giudizio sui test invernali della squadra inglese, Fernando ha risposto: “Sono migliori di quel che sembra. I test invernali non spiegano tutto. Dicono di aspettarsi qualcosa di meglio da loro stessi, quindi forse in Australia saranno quasi al livello dei migliori. Vedremo quando saremo lì. McLaren non lotterà per la decima posizione, ma piuttosto per il podio.”
    Come vedi….. “TRA IL DIRE ED IL FARE C’E’ SEMPRE DI MEZZO IL MARE” ^^

    Ascolta Caribbean,
    Cosa c’entra prendere le dichiarazioni di Alonso che è un pilota ferrari? Allora hai letto le dichiarazioni di Button pre campionato che dava addirittura la Ferrari 2 secondi al giro più veloce degli altri?
    Quelle possono essere delle sensazioni più che altro tattiche, che danno i piloti per stimolare la propria squadra, e soprattutto per non dare per vinta una scuderia avversaria visto che si trattava appunto di prove.
    ma la realtà è piuttosto eloquente, la Mclaren era in difficoltà e persone che lavorano nel settore, io ho avuto modo di parlare in fase pre campionato con key, confermavano questo. Anche io erroneamente prima di un colloquio tecnico avevo la sensazione che si stessero nascondendo, ma poi i fatti hanno mostrato tutto il contrario.
    Non esiste nessuna logica per Whitmarsh e Lowe, di asserire il contrario visto che girare poco in d’inverno è indice di problemi più o meno seri, che sono stati risolti abbastanza velocemente almeno dal punto di vista dell’affidabilità.
    Ti ricordo poi che la Mclaren è comunque partita in svantaggio rispetto alla redbull e solo ultimamente si potrebbe pensare ad un recupero quindi di cosa parliamo di un astronave che non è mai esistita e che si è dovuta nascondere per mostrare poi quali novità? Un profilo estrattore che non ha mai funzionato? Quando poi hanno installato una soluzione praticamente identica a quella redbull?.
    Se sei convinto del contrario, rimani della tua idea, ma credo sia molto debole.
    Io mi fido principalmente di chi lavora nel settore, e so per certo che quelle info che mi sono state date già a suo tempo, hanno poi trovato conferma nella parole dei diretti interessati.

  • Caribbean Black

    Frank Pitonetti

    “LA MAGNIFICIENZA DELLA RETORICA” (quale definizione di retorica ne dai, quello piu adoperato o quello dispregiativo?????? ^^ )
    ihihihihiihihih 😀 scherzi a parte….ti rispondo prevalentemente all’ultima parte…..l’articolo dell’intervista a Puddy Lowe…
    “TRA IL DIRE ED IL FARE C’è DI MEZZO IL MARE…..ne abbiamo avuto conferma anche dopo le qualifiche di montreal, nell’intervista a lewis hamilton e Martin Whitmarsch…..un Lewis Hamilton visibilmente sorridente, quasi sghignazzante che commentava le qualifiche come se avesse spinto al massimo piu di ogni altra volta, e che non capiva come “gli altri ragazzi” fossero così avanti a lui e all’altra mclaren…..
    Lo sai che si mente spudoratamente durente le interviste, vero???? O_o

    Assolutamente no, ma che conferma… oltre le dichiarazioni ufficiali di martin e paddy, a me bastavano le dichiarazioni di noti ingegneri compreso chi sai tu che asserivano le stesse identiche dichiarazioni… gente che sta in F1, non pizza e fichi, sui problemi mclaren di quel periodo sono piuttosto informato.
    Si parlava di oggettività… ma tu fai ipotesi, contraddicendo addirittura le parole dei diretti interessati solo per una presunta tattica che non aveva ragione di esistere.
    Non serve a nulla mentire sui problemi della vettura… gli altri non sono dementi.

    ALONSO: la McLaren è piu forte di quel che sembra. 15 marzo 2011

    Fernando Alonso non crede che il team McLaren sia destinato a disputare la stagione 2011 a centro gruppo. Quando il giornale El Pais gli ha chiesto un giudizio sui test invernali della squadra inglese, Fernando ha risposto: “Sono migliori di quel che sembra. I test invernali non spiegano tutto. Dicono di aspettarsi qualcosa di meglio da loro stessi, quindi forse in Australia saranno quasi al livello dei migliori. Vedremo quando saremo lì. McLaren non lotterà per la decima posizione, ma piuttosto per il podio.”

    Come vedi….. “TRA IL DIRE ED IL FARE C’E’ SEMPRE DI MEZZO IL MARE” ^^

  • Frank Pitonetti

    Caribbean Black

    Frank Pitonetti

    La magnificenza della retorica^^.
    Non hai metri tecnici per stabilire se la Ferrari ha guadagnato 7 decimi. Si parla di evoluzione con aggiornamenti ad ogni pista partendo da Monaco. Le novità introdotte possono in un certo senso migliorare la guidabilità della vettura, per cui non puoi stabilire con assoluta certezza quanti decimi abbiano recuperato. Fanno fatica fior di ingegneri a capirlo, figuriamoci tu.
    Chiaro che nessuno può avere dei parametri oggettivi, quando si tratta di f1.
    In base alle qualifiche effettuate in condizioni di pista asciutta, ho dedotto che la ferrari avrebbe messo alla frusta la concorrenza, è stato così a MOnaco vs la Redbull non vedo perchè non avrebbe dovuto esserlo in Canada, dove la Ferrari sembrava anche più veloce rispetto a Monaco stessa.
    Questo per me è un parametro piuttosto oggettivo, non matematico.. ma oggettivo.
    La Mclaren mentre lavorava al sistema octupus, e capita la sua complicatissima messa a punto, si è messa a lavorare velocemente portando il nuovo profilo estrattore comprensivo di scarichi in fretta e furia al primo gran premio in Australia, se fosse stata confermata la pista del Bahrain probabilmente la Mclaren avrebbe corso con una soluzione provvisoria e molto più convenzionale.
    Su questo aspetto non sei ben informato.
    Il sistema utilizzato dalla Mclaren è quello che per disegno in sezione si avvicina di più alla redbull, ciò causò tra l’altro qualche mugugno di Newey nei confronti della Mclaren stessa, e bada bene non sto dicendo che copiare sia sbagliato, dico solo che con quel sistema in stile redbull hanno recuperato più di un secondo al giro.. parole di Whitmarsh non solo le mie.
    E visto che ti riggiri bene la frittata ti rinfresco la memoria ^^.
    ————————
    ————————
    Paddy Lowe, il direttore tecnico della squadra: “Questo inverno è stato anche peggio di quello del 2009, dove c’era solo un problema prestazionale. Quest’anno mancava tutto, dal cronometro all’affidabilità. Abbiamo radicalmente cambiato sistema di scarico, come ci aveva chiesto il nostro team principal. Tutto questo in poco tempo e con i nervi a pezzi. Dopo le prime libere in Australia ero al settimo cielo, estremamente soddisfatto. Un vero e proprio sospiro di sollievo”.
    Sullle ali dell’entusiasmo, adesso, può davvero accadere di tutto. Con un pilota come Lewis Hamilton in forma smagliante e con i giusti sviluppi nelle prossime gare, la McLaren potrebbe davvero tenere testa alla Red Bull.
    E’ stato Martin Whitmarsh a capire cosa non andava e dove intervenire. Si è comportato da gran capo e hanno risolto i problemi in pochissimo tempo. La McLaren, un tempo nota per guadagnare scientificamente due decimi a gara, stavolta ha guadagnato qualcosa come un secondo in una settimana.
    —————————–
    —————————–
    Semplice, chiaro.

    “LA MAGNIFICIENZA DELLA RETORICA” (quale definizione di retorica ne dai, quello piu adoperato o quello dispregiativo?????? ^^ )
    ihihihihiihihih 😀 scherzi a parte….ti rispondo prevalentemente all’ultima parte…..l’articolo dell’intervista a Puddy Lowe…
    “TRA IL DIRE ED IL FARE C’è DI MEZZO IL MARE…..ne abbiamo avuto conferma anche dopo le qualifiche di montreal, nell’intervista a lewis hamilton e Martin Whitmarsch…..un Lewis Hamilton visibilmente sorridente, quasi sghignazzante che commentava le qualifiche come se avesse spinto al massimo piu di ogni altra volta, e che non capiva come “gli altri ragazzi” fossero così avanti a lui e all’altra mclaren…..
    Lo sai che si mente spudoratamente durente le interviste, vero???? O_o

    Assolutamente no, ma che conferma… oltre le dichiarazioni ufficiali di martin e paddy, a me bastavano le dichiarazioni di noti ingegneri compreso chi sai tu che asserivano le stesse identiche dichiarazioni… gente che sta in F1, non pizza e fichi, sui problemi mclaren di quel periodo sono piuttosto informato.
    Si parlava di oggettività… ma tu fai ipotesi, contraddicendo addirittura le parole dei diretti interessati solo per una presunta tattica che non aveva ragione di esistere.
    Non serve a nulla mentire sui problemi della vettura… gli altri non sono dementi.

  • Caribbean Black

    Rosso69
    Caribbean come fai a dire che hamilton mentiva dopo le qualifiche?
    o hai qualcuno molto vicino al caraibico che ti passa informazioni oppure provi a indovinare come fanno quasi tutti in questo e negli altri blog
    personalmente la ferrari mi sembra in grande progresso da monaco al canada hanno guadagnato 2-3 decimi su vettel non 1 sec non mi sembra nulla di miracoloso, effetto dei lunghi rettilinei assenti a monaco e di piccoli miglioramenti costanti ma e’ solo una ipotesi
    A valencia vedremo come stanno effettivamente le cose, ma solo a silverstone sapreme se il campionato si puo’ riaprire

    Come faccio a saperlo??? Intuizione aiutata da questo su pista che si asciugava:

    Sebastian Vettel (Red Bull Racing) probabile assetto intermedio

    61 1:21.152
    62 1:20.450
    63 1:20.307
    64 1:20.797
    65 1:20.347
    66 1:19.474
    67 1:17.837
    68 1:17.380
    69 1:17.217
    70 1:21.858

    Jenson Button (McLaren Mercedes) assetto intermedio

    61 1:20.747 – 0.395
    62 1:21.348 + 0.898 (era dietro la lotta webber – schumacher)
    63 1:20.369 + 0.069 (era dietro la lotta webber – schumacher)
    64 1:21.441 + 0,644 (era dietro la lotta webber – schumacher)
    65 1:18.866 – 1,481 (davanti a webber e schumacher)
    66 1:17.967 – 1,507 (davanti a webber e schumacher)
    67 1:17.509 – 0,328 (a ridosso di vettel)
    68 1:17.218 – 0,162 (a ridosso di vettel)
    69 1:16.956 – 0,261 (a ridosso di vettel)
    70 1:18.238 – 3,620 (davanti a vettel che commise l’errore)

    La McLaren su pista in via di asciugamento, per l’ennesima volta ha dimostrato di andare veloce quanto la red bull ed anche di piu…..dubito fortemente che in mclaren non fossero a conoscenza del loro potenziale, e durante l’intervista a whitmarsch e hamilton nonostante dicessero di non capire cosa fosse accaduto, entrambi ridevano ed erano visibilmente tranquilli.

    Le conosciamo le facce da funerale di hamilton e whitmarsch quando le cose non vanno bene per davvero…..quelle di sabato non erano facce da funerale, ma erano facce da pretattica.

    Chiaro poi che le me sono sensazioni, che poi però han trovato riscontro in pista.

  • Caribbean come fai a dire che hamilton mentiva dopo le qualifiche?
    o hai qualcuno molto vicino al caraibico che ti passa informazioni oppure provi a indovinare come fanno quasi tutti in questo e negli altri blog
    personalmente la ferrari mi sembra in grande progresso da monaco al canada hanno guadagnato 2-3 decimi su vettel non 1 sec non mi sembra nulla di miracoloso, effetto dei lunghi rettilinei assenti a monaco e di piccoli miglioramenti costanti ma e’ solo una ipotesi
    A valencia vedremo come stanno effettivamente le cose, ma solo a silverstone sapreme se il campionato si puo’ riaprire

  • Caribbean Black

    Frank Pitonetti

    La magnificenza della retorica^^.
    Non hai metri tecnici per stabilire se la Ferrari ha guadagnato 7 decimi. Si parla di evoluzione con aggiornamenti ad ogni pista partendo da Monaco. Le novità introdotte possono in un certo senso migliorare la guidabilità della vettura, per cui non puoi stabilire con assoluta certezza quanti decimi abbiano recuperato. Fanno fatica fior di ingegneri a capirlo, figuriamoci tu.
    Chiaro che nessuno può avere dei parametri oggettivi, quando si tratta di f1.
    In base alle qualifiche effettuate in condizioni di pista asciutta, ho dedotto che la ferrari avrebbe messo alla frusta la concorrenza, è stato così a MOnaco vs la Redbull non vedo perchè non avrebbe dovuto esserlo in Canada, dove la Ferrari sembrava anche più veloce rispetto a Monaco stessa.
    Questo per me è un parametro piuttosto oggettivo, non matematico.. ma oggettivo.
    La Mclaren mentre lavorava al sistema octupus, e capita la sua complicatissima messa a punto, si è messa a lavorare velocemente portando il nuovo profilo estrattore comprensivo di scarichi in fretta e furia al primo gran premio in Australia, se fosse stata confermata la pista del Bahrain probabilmente la Mclaren avrebbe corso con una soluzione provvisoria e molto più convenzionale.
    Su questo aspetto non sei ben informato.
    Il sistema utilizzato dalla Mclaren è quello che per disegno in sezione si avvicina di più alla redbull, ciò causò tra l’altro qualche mugugno di Newey nei confronti della Mclaren stessa, e bada bene non sto dicendo che copiare sia sbagliato, dico solo che con quel sistema in stile redbull hanno recuperato più di un secondo al giro.. parole di Whitmarsh non solo le mie.
    E visto che ti riggiri bene la frittata ti rinfresco la memoria ^^.
    ————————
    ————————
    Paddy Lowe, il direttore tecnico della squadra: “Questo inverno è stato anche peggio di quello del 2009, dove c’era solo un problema prestazionale. Quest’anno mancava tutto, dal cronometro all’affidabilità. Abbiamo radicalmente cambiato sistema di scarico, come ci aveva chiesto il nostro team principal. Tutto questo in poco tempo e con i nervi a pezzi. Dopo le prime libere in Australia ero al settimo cielo, estremamente soddisfatto. Un vero e proprio sospiro di sollievo”.
    Sullle ali dell’entusiasmo, adesso, può davvero accadere di tutto. Con un pilota come Lewis Hamilton in forma smagliante e con i giusti sviluppi nelle prossime gare, la McLaren potrebbe davvero tenere testa alla Red Bull.
    E’ stato Martin Whitmarsh a capire cosa non andava e dove intervenire. Si è comportato da gran capo e hanno risolto i problemi in pochissimo tempo. La McLaren, un tempo nota per guadagnare scientificamente due decimi a gara, stavolta ha guadagnato qualcosa come un secondo in una settimana.
    —————————–
    —————————–
    Semplice, chiaro.

    “LA MAGNIFICIENZA DELLA RETORICA” (quale definizione di retorica ne dai, quello piu adoperato o quello dispregiativo?????? ^^ )

    ihihihihiihihih 😀 scherzi a parte….ti rispondo prevalentemente all’ultima parte…..l’articolo dell’intervista a Puddy Lowe…

    “TRA IL DIRE ED IL FARE C’è DI MEZZO IL MARE…..ne abbiamo avuto conferma anche dopo le qualifiche di montreal, nell’intervista a lewis hamilton e Martin Whitmarsch…..un Lewis Hamilton visibilmente sorridente, quasi sghignazzante che commentava le qualifiche come se avesse spinto al massimo piu di ogni altra volta, e che non capiva come “gli altri ragazzi” fossero così avanti a lui e all’altra mclaren…..

    Lo sai che si mente spudoratamente durente le interviste, vero???? O_o

  • Frank Pitonetti

    Caribbean Black

    Frank Pitonetti

    Caribbean Black
    Per quel che riguarda l’importanza dei distacchi, capisco perfettamente che possano essere sfallati, in virtù di assetti totalmente differenti tra le 3 squadre, ma sempre per quel discoso delle ipotesi intuitive, il mio ragionamento è stato questo:
    Entrambe le ferrari ad un soffio dalla red bull di vettel in qualifica, dopo 2 settimane dal gp di monaco, credo sia assurdo e non veritiero a fronte del fatto che non è stata introdotta nessuna modifica o aggiornamento sostanziale per la gara canadese, e siccome sappiamo bene che non si recuperano 9 decimi di ritardo in 2 settimane senza stravolgmenti sulla vettura, è ipotizzabile che la red bull abbia caricato le ali a differenza della ferrari che invece le aveva totalmente scariche….eccoti spiegato il divario di un paio di decimi in qualifica.

    Quante chiacchiere mammamia… ti sfugge però la cosa più importante.
    La Ferrari ha portato in canada modifiche invece non banali, ma che possono spostare l’ago della bilancia nei tempi sul giro. Sono state effettuate modifiche agli scarichi, al fondo, ala anteriore, ala posteriore, e probabilmente anche un riadattamento del profilo estrattore per favorire questi interventi.
    La Mclaren in passato, appena prima della prima gara, era agonizzante, con la modifica degli scarichi in stile redbull (è il team che ha riprodotto meglio la soluzione di Newey) accoppiati al diffusore ha guadagnato oltre 1 secondo al giro.
    Con questo, non dico che la ferrari sia veloce come Redbull, o che ci sia stato il sorpasso tecnico, questo anzi lo escludo, perchp i distacchi a barcellona erano troppo marcati, però è plausibile che un salto in avanti ci sia stato, di quanto purtroppo non lo sappiamo, già a valencia avremo un primo responso, nella speranza di vedere una gara sull’asciutto in modo da non falsare i valori in campo.
    Sono anche convinto che in canada se ci fosse stata la pista asciutta la ferrari avrebbe messo alla frusta gli avversari, costringendoli a spingere oltre il 110%.
    La vettura in qualifica (punto debole della Rossa) era perfettamente bilanciata, ed Alonso disegnava curve senza subire nessun allargamento nei punti di corda, limite evidente che si vedeva nella Ferrari di Barcellona, e non scriviamo che in canada non ci sono curve, ci sono ma con raggio ridotto, però serve bilanciamento anche li.
    Ricordiamo anche che in gara a parte Barcellona, la ferrari poteva fare molti più punti, visto che in condizione da gara con serbatoi pieni era stata abbastanza competitiva.
    A differenza tua, io do Vettel molto vicino al titolo mondiale, poi è chiaro che la speranza sia l’ultima a morire, ma vedendo la crescita di questo pilota, deduco che per gli altri, sarà un’impresa titanica.
    La mclaren in tutto questo dovrà dimostrare di aver recuperato il gap nelle restanti gare. Fino ad oggi l’unica vettura che si è adattata bene in tutti i tracciati è stata la Redbull.
    Poi cosa accadrà con il divieto degli scarichi soffiati in rilascio, è tutto da vedere.
    Qualcuno ha voluto giudicare l’errore di Vettel come pilota che se la fa sotto se messo sotto pressione… bene è stato l’unico pilota a fare un solo errore durante il GP, forse solo Alonso era riuscito a fare meglio se Button non lo buttasse fuori (anche se è stato un incidente di gara che poteva starci).

    Chiacchiere??? è un’area discussioni Frank….te lo ricordo :)
    Non mi è sfuggito il fatto che la ferrari abbia portato modifiche, ma non così sotanziali come sostieni, modifiche che non ti fanno guadagnare 7 decimi da un gp all’altro.
    Il discorso delle curve a raggio ridotto (che non sono curve che metoo a dura prova l’aerodinamica) io le chiamo per abbreviare curve da stop & go, come alcune di quelle a monaco….tutto qui, è solo per non perdermi nel solito lago di parole che non ti garba molto (lo faccio per te cucciolo mio :) ) e non per ignoranza.
    Vedo che cmq la chiacchiera non ti dispiace, notando che anche tu di parametri oggettivi come me e come chiunque non ne hai molti, ma hai convinzioni e fai supposizioni quanto le mie:
    “Sono anche <> che in canada se ci fosse stata la pista asciutta la ferrari avrebbe messo alla frusta gli avversari, costringendoli a spingere oltre il 110%.”
    ” <> solo Alonso era riuscito a fare meglio se Button non lo buttasse fuori (anche se è stato un incidente di gara che poteva starci)”
    “Sono state effettuate modifiche agli scarichi, al fondo, ala anteriore, ala posteriore, e <> anche un riadattamento del profilo estrattore per favorire questi interventi.”
    Tanto per citare le 3 piu in evidenza.
    Per concludere, prendo in considerazione un altro tuo passaggio molto interessante.
    “La Mclaren in passato, appena prima della prima gara, era agonizzante, con la modifica degli scarichi in stile redbull (è il team che ha riprodotto meglio la soluzione di Newey) accoppiati al diffusore ha guadagnato oltre 1 secondo al giro.”
    Credi davvero che la mclaren non avesse gia in serbo questa soluzione degli scarichi in cantiere?
    Forse aveva ragione alien nell’unica delle sue uscite nel blog…..il miracolo sportivo non esiste…..non si passa da un octopus ad una soluzione scopiazzata senza messa a punto in pista….questa è F1 non disegno da asilo, dove cancelli con la matita l’errore e lo ridisegni…..
    A mio parere la mclaren aveva preparato la macchina con un doppio schema di scarichi, voleva a tutti i costi adoperare quelli con la conformazione annodata, ma per via del famoso pyrosic è stata costretta ad adoperare l’altro schema, gia provato durante i test invernali e forse anche l’anno scorso nelle battute finali del campinato.
    Un’ultima cosa….dici cha a “differenza mia” tu vedi vettel molto vicino al mondiale….beh, ma è la stessa cosa che ho detto e dico anche io, con la sostanziale differenza che io voglio vedere come evolve il campionato senza arrendermi prima del dovuto….cosa che poi hai sottilinato anche tu nel finale del tuo intervento, sottolineando “la speranza è ovvio che è l’ultima a morire”
    Dai Frank, che ci credi anche tu un pochino…..ammettilo 😉

    La magnificenza della retorica^^.
    Non hai metri tecnici per stabilire se la Ferrari ha guadagnato 7 decimi. Si parla di evoluzione con aggiornamenti ad ogni pista partendo da Monaco. Le novità introdotte possono in un certo senso migliorare la guidabilità della vettura, per cui non puoi stabilire con assoluta certezza quanti decimi abbiano recuperato. Fanno fatica fior di ingegneri a capirlo, figuriamoci tu.
    Chiaro che nessuno può avere dei parametri oggettivi, quando si tratta di f1.
    In base alle qualifiche effettuate in condizioni di pista asciutta, ho dedotto che la ferrari avrebbe messo alla frusta la concorrenza, è stato così a MOnaco vs la Redbull non vedo perchè non avrebbe dovuto esserlo in Canada, dove la Ferrari sembrava anche più veloce rispetto a Monaco stessa.
    Questo per me è un parametro piuttosto oggettivo, non matematico.. ma oggettivo.
    La Mclaren mentre lavorava al sistema octupus, e capita la sua complicatissima messa a punto, si è messa a lavorare velocemente portando il nuovo profilo estrattore comprensivo di scarichi in fretta e furia al primo gran premio in Australia, se fosse stata confermata la pista del Bahrain probabilmente la Mclaren avrebbe corso con una soluzione provvisoria e molto più convenzionale.
    Su questo aspetto non sei ben informato.
    Il sistema utilizzato dalla Mclaren è quello che per disegno in sezione si avvicina di più alla redbull, ciò causò tra l’altro qualche mugugno di Newey nei confronti della Mclaren stessa, e bada bene non sto dicendo che copiare sia sbagliato, dico solo che con quel sistema in stile redbull hanno recuperato più di un secondo al giro.. parole di Whitmarsh non solo le mie.
    E visto che ti riggiri bene la frittata ti rinfresco la memoria ^^.
    ————————
    ————————
    Paddy Lowe, il direttore tecnico della squadra: “Questo inverno è stato anche peggio di quello del 2009, dove c’era solo un problema prestazionale. Quest’anno mancava tutto, dal cronometro all’affidabilità. Abbiamo radicalmente cambiato sistema di scarico, come ci aveva chiesto il nostro team principal. Tutto questo in poco tempo e con i nervi a pezzi. Dopo le prime libere in Australia ero al settimo cielo, estremamente soddisfatto. Un vero e proprio sospiro di sollievo”.

    Sullle ali dell’entusiasmo, adesso, può davvero accadere di tutto. Con un pilota come Lewis Hamilton in forma smagliante e con i giusti sviluppi nelle prossime gare, la McLaren potrebbe davvero tenere testa alla Red Bull.

    E’ stato Martin Whitmarsh a capire cosa non andava e dove intervenire. Si è comportato da gran capo e hanno risolto i problemi in pochissimo tempo. La McLaren, un tempo nota per guadagnare scientificamente due decimi a gara, stavolta ha guadagnato qualcosa come un secondo in una settimana.
    —————————–
    —————————–
    Semplice, chiaro.

  • Caribbean Black

    Frank Pitonetti

    Caribbean Black
    Per quel che riguarda l’importanza dei distacchi, capisco perfettamente che possano essere sfallati, in virtù di assetti totalmente differenti tra le 3 squadre, ma sempre per quel discoso delle ipotesi intuitive, il mio ragionamento è stato questo:
    Entrambe le ferrari ad un soffio dalla red bull di vettel in qualifica, dopo 2 settimane dal gp di monaco, credo sia assurdo e non veritiero a fronte del fatto che non è stata introdotta nessuna modifica o aggiornamento sostanziale per la gara canadese, e siccome sappiamo bene che non si recuperano 9 decimi di ritardo in 2 settimane senza stravolgmenti sulla vettura, è ipotizzabile che la red bull abbia caricato le ali a differenza della ferrari che invece le aveva totalmente scariche….eccoti spiegato il divario di un paio di decimi in qualifica.

    Quante chiacchiere mammamia… ti sfugge però la cosa più importante.
    La Ferrari ha portato in canada modifiche invece non banali, ma che possono spostare l’ago della bilancia nei tempi sul giro. Sono state effettuate modifiche agli scarichi, al fondo, ala anteriore, ala posteriore, e probabilmente anche un riadattamento del profilo estrattore per favorire questi interventi.
    La Mclaren in passato, appena prima della prima gara, era agonizzante, con la modifica degli scarichi in stile redbull (è il team che ha riprodotto meglio la soluzione di Newey) accoppiati al diffusore ha guadagnato oltre 1 secondo al giro.
    Con questo, non dico che la ferrari sia veloce come Redbull, o che ci sia stato il sorpasso tecnico, questo anzi lo escludo, perchp i distacchi a barcellona erano troppo marcati, però è plausibile che un salto in avanti ci sia stato, di quanto purtroppo non lo sappiamo, già a valencia avremo un primo responso, nella speranza di vedere una gara sull’asciutto in modo da non falsare i valori in campo.
    Sono anche convinto che in canada se ci fosse stata la pista asciutta la ferrari avrebbe messo alla frusta gli avversari, costringendoli a spingere oltre il 110%.
    La vettura in qualifica (punto debole della Rossa) era perfettamente bilanciata, ed Alonso disegnava curve senza subire nessun allargamento nei punti di corda, limite evidente che si vedeva nella Ferrari di Barcellona, e non scriviamo che in canada non ci sono curve, ci sono ma con raggio ridotto, però serve bilanciamento anche li.
    Ricordiamo anche che in gara a parte Barcellona, la ferrari poteva fare molti più punti, visto che in condizione da gara con serbatoi pieni era stata abbastanza competitiva.
    A differenza tua, io do Vettel molto vicino al titolo mondiale, poi è chiaro che la speranza sia l’ultima a morire, ma vedendo la crescita di questo pilota, deduco che per gli altri, sarà un’impresa titanica.
    La mclaren in tutto questo dovrà dimostrare di aver recuperato il gap nelle restanti gare. Fino ad oggi l’unica vettura che si è adattata bene in tutti i tracciati è stata la Redbull.
    Poi cosa accadrà con il divieto degli scarichi soffiati in rilascio, è tutto da vedere.
    Qualcuno ha voluto giudicare l’errore di Vettel come pilota che se la fa sotto se messo sotto pressione… bene è stato l’unico pilota a fare un solo errore durante il GP, forse solo Alonso era riuscito a fare meglio se Button non lo buttasse fuori (anche se è stato un incidente di gara che poteva starci).

    Chiacchiere??? è un’area discussioni Frank….te lo ricordo :)

    Non mi è sfuggito il fatto che la ferrari abbia portato modifiche, ma non così sotanziali come sostieni, modifiche che non ti fanno guadagnare 7 decimi da un gp all’altro.

    Il discorso delle curve a raggio ridotto (che non sono curve che metoo a dura prova l’aerodinamica) io le chiamo per abbreviare curve da stop & go, come alcune di quelle a monaco….tutto qui, è solo per non perdermi nel solito lago di parole che non ti garba molto (lo faccio per te cucciolo mio :) ) e non per ignoranza.

    Vedo che cmq la chiacchiera non ti dispiace, notando che anche tu di parametri oggettivi come me e come chiunque non ne hai molti, ma hai convinzioni e fai supposizioni quanto le mie:

    “Sono anche <> che in canada se ci fosse stata la pista asciutta la ferrari avrebbe messo alla frusta gli avversari, costringendoli a spingere oltre il 110%.”

    ” <> solo Alonso era riuscito a fare meglio se Button non lo buttasse fuori (anche se è stato un incidente di gara che poteva starci)”

    “Sono state effettuate modifiche agli scarichi, al fondo, ala anteriore, ala posteriore, e <> anche un riadattamento del profilo estrattore per favorire questi interventi.”

    Tanto per citare le 3 piu in evidenza.

    Per concludere, prendo in considerazione un altro tuo passaggio molto interessante.

    “La Mclaren in passato, appena prima della prima gara, era agonizzante, con la modifica degli scarichi in stile redbull (è il team che ha riprodotto meglio la soluzione di Newey) accoppiati al diffusore ha guadagnato oltre 1 secondo al giro.”

    Credi davvero che la mclaren non avesse gia in serbo questa soluzione degli scarichi in cantiere?
    Forse aveva ragione alien nell’unica delle sue uscite nel blog…..il miracolo sportivo non esiste…..non si passa da un octopus ad una soluzione scopiazzata senza messa a punto in pista….questa è F1 non disegno da asilo, dove cancelli con la matita l’errore e lo ridisegni…..
    A mio parere la mclaren aveva preparato la macchina con un doppio schema di scarichi, voleva a tutti i costi adoperare quelli con la conformazione annodata, ma per via del famoso pyrosic è stata costretta ad adoperare l’altro schema, gia provato durante i test invernali e forse anche l’anno scorso nelle battute finali del campinato.

    Un’ultima cosa….dici cha a “differenza mia” tu vedi vettel molto vicino al mondiale….beh, ma è la stessa cosa che ho detto e dico anche io, con la sostanziale differenza che io voglio vedere come evolve il campionato senza arrendermi prima del dovuto….cosa che poi hai sottilinato anche tu nel finale del tuo intervento, sottolineando “la speranza è ovvio che è l’ultima a morire”

    Dai Frank, che ci credi anche tu un pochino…..ammettilo 😉

  • Caribbean Black

    thecomeback
    ragazzi, ma voi siete convinti del fatto che sia stato Alonso a tentare l’ìattacco su Button??? E’ l’esatto contrario , basta vedere le immagini , Alonso si trova sulla traiettoria ideale (esterna ) e Button , già alla curva 2, si mette all’interno e tenta l’attacco su Alonso , il quale si difende sulla traiettorie esterna , cosa che gli permette di avere una frenata migliore . Poi , Button ha fatto la sua porcheria ,come l’aveva fatto con Luigino , e addio gara per nando.
    Comunque è stato Button a tentare il sorpasso , ergo , la mcLAREN era più veloce della Ferrari , e non di poco.
    Se migliora anche la qualifica , Luigi se lo mangia a Vettelino…hahahaha

    Guarda che stiamo parlando di 2 episodi differenti….uno è quello in cui button era davanti a nando e nando sembrava che ne avese di piu tanto da tentare un attacco mai portato a termine…poi un altro episodio è quello i cui button era piu veloce di nando visibilmente visto che nando era in 6a posizione (non ricordo bene) e button invece veniva da una rimonta dal 21° posto…..se button poche tornate prima era 21° e stava insidiando alonso che era 6° ergo, button andava come un fulmine e alonso andava normale. Tutto qui, ma cmq si parlava di 2 episodi differenti comeback.

    Per quel che riguarda le tue supposizioni sensazioni su vettel, beh, ti lascio credere quel che vuoi….anche io lo penso che alonso ed hamilton siano meglio di lui, penso che anche rosberg lo sai, ma LO PENSO e non ho alcun parametro oggettivo fornito da gare su una stessa vettura a parità di condizioni per insinuare una roba del genere…..

  • thecomeback

    ragazzi, ma voi siete convinti del fatto che sia stato Alonso a tentare l’ìattacco su Button??? E’ l’esatto contrario , basta vedere le immagini , Alonso si trova sulla traiettoria ideale (esterna ) e Button , già alla curva 2, si mette all’interno e tenta l’attacco su Alonso , il quale si difende sulla traiettorie esterna , cosa che gli permette di avere una frenata migliore . Poi , Button ha fatto la sua porcheria ,come l’aveva fatto con Luigino , e addio gara per nando.
    Comunque è stato Button a tentare il sorpasso , ergo , la mcLAREN era più veloce della Ferrari , e non di poco.
    Se migliora anche la qualifica , Luigi se lo mangia a Vettelino…hahahaha

  • Frank Pitonetti

    Caribbean Black
    Per quel che riguarda l’importanza dei distacchi, capisco perfettamente che possano essere sfallati, in virtù di assetti totalmente differenti tra le 3 squadre, ma sempre per quel discoso delle ipotesi intuitive, il mio ragionamento è stato questo:

    Entrambe le ferrari ad un soffio dalla red bull di vettel in qualifica, dopo 2 settimane dal gp di monaco, credo sia assurdo e non veritiero a fronte del fatto che non è stata introdotta nessuna modifica o aggiornamento sostanziale per la gara canadese, e siccome sappiamo bene che non si recuperano 9 decimi di ritardo in 2 settimane senza stravolgmenti sulla vettura, è ipotizzabile che la red bull abbia caricato le ali a differenza della ferrari che invece le aveva totalmente scariche….eccoti spiegato il divario di un paio di decimi in qualifica.

    Quante chiacchiere mammamia… ti sfugge però la cosa più importante.
    La Ferrari ha portato in canada modifiche invece non banali, ma che possono spostare l’ago della bilancia nei tempi sul giro. Sono state effettuate modifiche agli scarichi, al fondo, ala anteriore, ala posteriore, e probabilmente anche un riadattamento del profilo estrattore per favorire questi interventi.
    La Mclaren in passato, appena prima della prima gara, era agonizzante, con la modifica degli scarichi in stile redbull (è il team che ha riprodotto meglio la soluzione di Newey) accoppiati al diffusore ha guadagnato oltre 1 secondo al giro.
    Con questo, non dico che la ferrari sia veloce come Redbull, o che ci sia stato il sorpasso tecnico, questo anzi lo escludo, perchp i distacchi a barcellona erano troppo marcati, però è plausibile che un salto in avanti ci sia stato, di quanto purtroppo non lo sappiamo, già a valencia avremo un primo responso, nella speranza di vedere una gara sull’asciutto in modo da non falsare i valori in campo.
    Sono anche convinto che in canada se ci fosse stata la pista asciutta la ferrari avrebbe messo alla frusta gli avversari, costringendoli a spingere oltre il 110%.
    La vettura in qualifica (punto debole della Rossa) era perfettamente bilanciata, ed Alonso disegnava curve senza subire nessun allargamento nei punti di corda, limite evidente che si vedeva nella Ferrari di Barcellona, e non scriviamo che in canada non ci sono curve, ci sono ma con raggio ridotto, però serve bilanciamento anche li.
    Ricordiamo anche che in gara a parte Barcellona, la ferrari poteva fare molti più punti, visto che in condizione da gara con serbatoi pieni era stata abbastanza competitiva.
    A differenza tua, io do Vettel molto vicino al titolo mondiale, poi è chiaro che la speranza sia l’ultima a morire, ma vedendo la crescita di questo pilota, deduco che per gli altri, sarà un’impresa titanica.
    La mclaren in tutto questo dovrà dimostrare di aver recuperato il gap nelle restanti gare. Fino ad oggi l’unica vettura che si è adattata bene in tutti i tracciati è stata la Redbull.
    Poi cosa accadrà con il divieto degli scarichi soffiati in rilascio, è tutto da vedere.
    Qualcuno ha voluto giudicare l’errore di Vettel come pilota che se la fa sotto se messo sotto pressione… bene è stato l’unico pilota a fare un solo errore durante il GP, forse solo Alonso era riuscito a fare meglio se Button non lo buttasse fuori (anche se è stato un incidente di gara che poteva starci).

    • ho visto e rivisto il tamponamento di button nei confronti di alonso;jenson avrebbe avuto lo spazio per lasciar sfilare alonso,ma nn lo ha fatto!se nn fosse arrivato primo,la fia lo avrebbe punito,ma è convenuto a molti,considerarlo incidente di gara.

  • Caribbean Black

    Hai dimenticato un piccolo particolare, Button non avrebbe raggiunto Alonso senza la maxi boiata della scelta ai box, sul passo gara Alonso non era velocissimo su Massa ma da qui a dire che era un paracarro ci andrei piano. Prima di tutto la gara è stata interrotta diverse volte, e partire con le gomme Rain è stata una lotteria per tutti. Non sappiamo come Alonso stava interpretando le gomme Rain rispetto a Massa. Discorso gomme intermedie e pista semi asciutta spiegami una cosa Button era piu’ veloce di Alonso ?
    Ma se Alonso stava appunto tendando il sorpasso su Button ?
    Allora ragiono come te visto che Alonso era in grado di insidiare Button, lo aveva quasi superato… sicuramente avrebbe fatto meglio di Button se quest’ultimo in un episodio normale di gara non lo avesse buttato fuori. Se poi la Ferrari non avesse ancora una volta cannato la strategia allora Alonso avrebbe doppiato tutti ahh ahh ( questa era solo una battuta )

    eheheheh Zio Ture, nel momento in cui alonso insidiava button, regnava il caos in pista, le auto era tutte una dietro l’altra ed è facile commettere un’errore che ti fa perdere tempo facilitando l’avvicinamento di chi ti segue.
    Potrei dirti l’esatto contrario anche, visto che nell’episodio del contatto tra alonso e button, button era talmente piu veloce che ha tentato un attacco in una zona di pista dove generalmente se non ne hai molto ma molto di piu del tuo avversario, non lo provi nemmeno il sorpasso…..ergo, button se lo sarebbe divorato a parità di gomme nella stessa situazione.
    Per quel che riguarda il tuo “SE alonso…” …ti posso dire che la strategia di rientrare ai box per mettere intermedie quando stava per ricominciare a piovere, non è stata scelta dal muretto ferrari ma da alonso stesso che ha voluto rischiare una scelta azzardata (grande presa di posizione di chi è un vero leader all’interno di una squadra)…..purtroppo per lui e per voi è andata male perchè è venuto giu il finimondo che ha bloccato la gara per 2 ore….

    Come vedi, non ci si puo appellare ai soliti SE e MA perchè sinceramente con una gara come quella, così confusionale, come quella di monaco, con i SE ed i MA potrei darti un milione di risultati possibili……potrei dirti:

    se vettel non sbagliava nelle ultime curve button non vinceva
    se hamilton non avesse peccato di superbia…..
    se massa non si girava nel doppiaggio di kartikheian
    se webber non fosse stato toccato da hamilton in avvio….
    se alonso non avesse scelto di rientrare per cambiare gomme….
    se button non toccava alonso….
    se button non avesse chiuso hamilton….

    SE….tutti questi SE fossero andati diversamente, avremmo visto un’altra gara…..che non sarebbe stata quella che però abbiamo visto e che ha dato un altro esito.

  • Caribbean Black

    Frank Pitonetti
    Caribbean, non dare troppo peso ai tempi tra button e vettel… con vetture che magari potevano nascondere set up diversi, magari azzeccati per button e sballati per Vettel.
    E’ difficile stabilire che vettel usasse un assetto intermedio… non lo saprai mai.
    Esiste un assetto che può andare bene in determinate condizioni, le vie di mezzo difficilmente vengono interpretate nei set up, ma se l’assetto dei due è sostanzialmente diverso puoi pensare che i distacchi siano importanti.
    Non è possibile che la mclaren in condizioni normali, potesse andare così più veloce della redbull, questa cosa la capirebbe anche un neonato.
    Io ci andrei con i piedi di piombo, aspetta prima di essere così sicuro. La prudenza non è mai abbastanza.
    Il rischio di prendere cantonate è dietro l’angolo, direi di aspettare.
    La cosa certa è che la Mclaren sia cresciuta enormemente su questo non ci sono dubbi.

    Certo Frank, ho gia specificato che sono ipotesi molto intuitive su quanto si è visto fino ad ora tenendo in considerazione sopratutto l’ultima gara disputata…..è un ragionamento a 360° che tiene conto dei progressi fatti dalla mclaren quelli fatti dalla red bull e quelli fatti dalla ferrari.
    Non credere che io mi sia convinto che ora la mclaren sia la piu forte del mondo ed imbattibile, la tua linea non l’ho affatto accantonata, anzi è sempre li in un angolo, perchè il campionato non è ancora finito, sono state disputate solo 7 gare sulle 19 totali, e si vede bene che con un andamento come quello di questo avvio, anche se ci fosse ipoteticamente il sorpasso tecnico di mclaren e ferrari ai danni di Red Bull, sarebbe cmq notevolmente difficile sopravanzarli in classifica.
    Non sono di facili entusiasmi e non mi illudo, ma essere fiduciosi adocchiando l’escalation fatta dai miei, mi sembra il minimo, visto che non ci si deve arrendere mai e che la speranza è sempre l’ultima a morire.
    Io a differenza di altri non me la sento ancora di dire che è tutto andato via, che è un mondiale gia perso…..voglio vedere come vanno le cose progressivamente, tutto qui.
    Per quel che riguarda l’importanza dei distacchi, capisco perfettamente che possano essere sfallati, in virtù di assetti totalmente differenti tra le 3 squadre, ma sempre per quel discoso delle ipotesi intuitive, il mio ragionamento è stato questo:
    Entrambe le ferrari ad un soffio dalla red bull di vettel in qualifica, dopo 2 settimane dal gp di monaco, credo sia assurdo e non veritiero a fronte del fatto che non è stata introdotta nessuna modifica o aggiornamento sostanziale per la gara canadese, e siccome sappiamo bene che non si recuperano 9 decimi di ritardo in 2 settimane senza stravolgmenti sulla vettura, è ipotizzabile che la red bull abbia caricato le ali a differenza della ferrari che invece le aveva totalmente scariche….eccoti spiegato il divario di un paio di decimi in qualifica.
    Inspiegabile ed assurdo sarebbe vedere una mclaren che a monaco becca in qualifica 440 millesimi (ed è quella di button, sempre piu lenta di quella di hamilton di almeno 3 decimi per tutto il week end) e che sul passo gara se la gioca con la ferrari anche sul filo dei decimi, e poi vederla beccare oltre 7 decimi a montreal dalla red bull e 5 dalle ferrari, tenendo sempre presente che la ferrari non ha stravolto la macchina per montreal, la red bull non ha stravolto la macchina così come la mclaren non ha stravolto la macchina, proprio su un tracciato simile a monaco, dove non ci sono curve veloci e che presenta per conformazione solo curve da stop & go.
    A fronte dei non stravolgimenti, è impossibile e assurdo credere che la ferrari sia migliorata così dal nulla senza modificare nulla di concreto sulla macchina così come non hanno stravolto nulla le altre 2 squadre top.
    Piu semplicemente viene da pensare intuitivamente che la ferrari si sia abbandonata ad una gara asciutta totalmente, mentre red bull e mclaren abbiano scelto configurazioni da gara bagnata…..sono ipotesi dettate anche dal fatto che in gara quando c’era il lago, vettel volava, webber andava bene, le mclaren avavano un altro passo, le ferrari erano piu lente sensibilmente rispetto a webber, button ed hamilton.
    Il tutto è ovviamente valutabile minimante perchè nei primi 25 giri di gara bagnata 15 sono stati fatti dietro la SC e 10 sono stati effettuati mentre regnava la confusione in pista.
    Alla ripartenza, con pista umida, si è visto sbubito come vettel ha preso il largo favorito anche dal fatto che massa in lotta con kobayashi è stato rallentato, e che vettel non aveva avversari di primo piano che lo potessero contrastare nelle prime posizioni, perchè webber era piu indietro, hamilton era out, button era 21° e alonso era 9°.
    Purtroppo non abbiamo potuto vedere il rendimento e la costanza progressiva di alonso nei tempi mentre la pista si andava asciugando in traiettoria, perchè è uscito di scena prematuramente, ma, sappiamo anche bene che se sei 21° dietro a tutto il codone di vetture ditro la safety car, e arrivi 1° al traguardo, battendo la vettura ed il pilota che hanno il pieno di pole ed il quasi pieno di vittorie, beh, questa mclaren qualcosina in piu forse ce l’aveva su tutti……
    è chiaro e ribadisco ora, ancora, concludendo, che sono solo ipotesi che tengono conto di quanto si è visto e non di frottole inventate. Solo a fronte di tutto cio, io mi sento di rimanere fiducioso per il prosieguo del campionato….niente proclami, niente facili entusiasmi, niente ottica da tifoso accecato.

    Hai dimenticato un piccolo particolare, Button non avrebbe raggiunto Alonso senza la maxi boiata della scelta ai box, sul passo gara Alonso non era velocissimo su Massa ma da qui a dire che era un paracarro ci andrei piano. Prima di tutto la gara è stata interrotta diverse volte, e partire con le gomme Rain è stata una lotteria per tutti. Non sappiamo come Alonso stava interpretando le gomme Rain rispetto a Massa. Discorso gomme intermedie e pista semi asciutta spiegami una cosa Button era piu’ veloce di Alonso ?
    Ma se Alonso stava appunto tendando il sorpasso su Button ?
    Allora ragiono come te visto che Alonso era in grado di insidiare Button, lo aveva quasi superato… sicuramente avrebbe fatto meglio di Button se quest’ultimo in un episodio normale di gara non lo avesse buttato fuori. Se poi la Ferrari non avesse ancora una volta cannato la strategia allora Alonso avrebbe doppiato tutti ahh ahh ( questa era solo una battuta )

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!