Adesso le mappature: è guerra Fia-Red Bull?

21 giugno 2011 14:17 Scritto da: Antonino Rendina

La notizia del giorno è che dal Gp d’Europa, in scena questo fine settimana a Valencia, alle squadre non sarà più permesso cambiare la mappatura del motore tra sabato e domenica.

La “mappa” del motore dovrà essere la stessa in qualifica e in gara. Niente più configurazioni estreme in qualifica poi cambiate prima della gara. Ovviamente le squadre saranno costrette a correre in prova col motore settato sugli standard della gara. Impossibile fare inversamente. La configurazione da qualifica consuma di più e metterebbe a rischio l’affidabilità sulla lunga distanza.

Questa decisione della Fia, comunicata alle squadre dal delegato tecnico Charlie Whiting, è solo apparentemente innocua. In realtà la norma va a colpire direttamente la Red Bull, regina delle pole in stagione. Il team austriaco finora ha utilizzato in qualifica una mappatura estrema, ideale per far funzionare al meglio il suo diffusore soffiato. Mappatura che viene drasticamente “addolcita” in gara per via del consumo carburante.

E’ la seconda decisione in poche settimane che sembra  contrastare nettamente gli interessi dei bibitari. Come ben risaputo dal Gp di Silverstone saranno parzialmente vietati, o meglio nettamente limitati, quegli scarichi soffiati che fanno volare le lattine blu.

Helmut Marko, team manager Red Bull, già aveva espresso tutto il suo disappunto per questa scelta: “Non capiamo che senso ha cambiare le regole a metà stagione, si era deciso che certe soluzioni andassero bandite a fine anno, così si agevolano altre squadre come la Ferrari. Tutto ciò è alquanto sospetto”.

Adesso è arrivata anche la tegola delle “mappe” motore che potrebbe seriamente mettere a rischio, già da Valencia, il dominio incontrastato del team austriaco. Perchè, senza una configurazione estrema del motore che permetta agli scarichi di soffiare quanto più gas caldo sul diffusore, la magia Red Bull sul giro singolo rischia di svanire molto prima della sua scadenza naturale in Inghilterra.

Per onestà intellettuale va ammesso che la sensazione è quella di una Federazione che stia provando a limitare a tutti i costi la Red Bull, se non di penalizzarla. Con il pretesto, magari legittimo, che certe soluzioni siano contro il regolamento. Ma intervenendo con una tempistica da far paura, quasi persecutoria.

Bisognerebbe capire il perchè di questa guerra della Fia agli uomini in blu. Forse c’entra quella famosa accusa della Fota al team austriaco di spendere più del dovuto, violando i patti interni all’associazione dei team?

O tutto nasce da quel misterioso test di 400 km in Spagna di Neel Jani, scoperto casualmente per un messaggio su Twitter del pilota svizzero?

Fatto sta che oggi, il team leader delle classifiche iridate, sembra avere molti più nemici di quanti si possa immaginare…

90 Commenti

  • Frank Pitonetti
    genio77
    LA DECISIONE DELLA FIA E’ GIUSTA, FERRARI HA PROGETTATO UNA MACCHINA MOLTO VELOCE STANDO NEI LIMITI DEL REGOLAMENTO …..E NON E’ GIUSTO CHE CHE DEI FURBETTI LO AGGIRINO E PER QUESTO SIANO PIU’ VELOCI … COMUNQUE ANCHE LA MC LAREN SARA’ FAVORITA DALLE NUOVE DISPOSIZIONE , QUESTO E’ FUORI DISCUSSIONE!!!!!….BEN VENGANO MAPPATURE IDENTICHE SIA IN GARA CHE QUALIFICA…LA REDBULL COMUNQUE E’ SOSPETTATA ANCHE DI FARE TEST AERODINAMICI E VIOLARE I TETTI DI SPESA!
    Spero che tu stia scherzando… ma è una barzelletta?
    In passato a me risulta che le soluzioni off limits siano state spesso vietate a fine anno… vedasi f duct, vedasi double decker. Ora invece si sta tentando in tutti i modi di penalizzare la redbull, rea di aver trovato una serie di soluzioni che possono violare lo spirito sportivo ma non regolamentare.
    Io trovo patetica questa decisione FIA, e trovo patetica la dichiarazione di questo tizio di nome Helmut MARKO che addirittura va ad attaccare la Ferrari rea di correre con l’ape dell’arrotino e l’ombrellaio. Roba da p***i.
    ———————————
    “…Helmut Marko, team manager Red Bull, già aveva espresso tutto il suo disappunto per questa scelta: “Non capiamo che senso ha cambiare le regole a metà stagione, si era deciso che certe soluzioni andassero bandite a fine anno, così si agevolano altre squadre come la Ferrari. Tutto ciò è alquanto sospetto”.
    ———————————
    Pensasse alla Mclaren invece,fossi in lui mi preoccuperei di più per la squadra inglese, che di questo passo e con gli scarichi soffiati banditi rischia di bastonarli sonoramente.
    Questo la notte alza il gomito di brutto.
    Questo f***e d*****e u*****o.

    E’ sicuramente ingusto il cambio di regolamento, ma ripeto quello che penso il problema di fondo rimane il regolamento che congela i motori e altre stupide limitazioni.
    La Red-bull è stata bravissima ad inventare questo suo sistema, ma la Ferrari, avendo un motore con caratteristiche diverse non potra’ mai realizzare una cosa simile non tanto per incopetenza quanto appunto perche’ il regolamento ha congelato i motori gia’ da parecchio tempo. E’ interessante quello che hai scritto sull regolamento che varia ogni stagione è capitato con il sistema F-duct, con il muso bucato della Ferrari, ma la Red-bull aveva gia’ gli scarichi soffiati nel 2010 e il doppio fondo è stato tenuto per due anni. Diciamo che la Fia ci ha messo sempre lo zampino ma adesso la sua ingerenza è veramente fuori luogo.
    Diamo nuova vita alla F1 e rendiamola uno sport dove chi vince è realmente il piu’ bravo, non il piu’ furbo o anche il piu’ fortunato ( vedi motori congelati ) dobbiamo permettere anche che la competizione sia aperta e non limitata come succede adesso, il campioanto oggi si vince alla prima gara. Poi telaio omologato, motore congelato, test vietati sono un grande ostacolo che invece di limitare i costi li fa solamente lievitare…

  • Frank Pitonetti

    genio77
    LA DECISIONE DELLA FIA E’ GIUSTA, FERRARI HA PROGETTATO UNA MACCHINA MOLTO VELOCE STANDO NEI LIMITI DEL REGOLAMENTO …..E NON E’ GIUSTO CHE CHE DEI FURBETTI LO AGGIRINO E PER QUESTO SIANO PIU’ VELOCI … COMUNQUE ANCHE LA MC LAREN SARA’ FAVORITA DALLE NUOVE DISPOSIZIONE , QUESTO E’ FUORI DISCUSSIONE!!!!!….BEN VENGANO MAPPATURE IDENTICHE SIA IN GARA CHE QUALIFICA…LA REDBULL COMUNQUE E’ SOSPETTATA ANCHE DI FARE TEST AERODINAMICI E VIOLARE I TETTI DI SPESA!
    Spero che tu stia scherzando… ma è una barzelletta?
    In passato a me risulta che le soluzioni off limits siano state spesso vietate a fine anno… vedasi f duct, vedasi double decker. Ora invece si sta tentando in tutti i modi di penalizzare la redbull, rea di aver trovato una serie di soluzioni che possono violare lo spirito sportivo ma non regolamentare.
    Io trovo patetica questa decisione FIA, e trovo patetica la dichiarazione di questo tizio di nome Helmut MARKO che addirittura va ad attaccare la Ferrari rea di correre con l’ape dell’arrotino e l’ombrellaio. Roba da p***i.
    ———————————
    “…Helmut Marko, team manager Red Bull, già aveva espresso tutto il suo disappunto per questa scelta: “Non capiamo che senso ha cambiare le regole a metà stagione, si era deciso che certe soluzioni andassero bandite a fine anno, così si agevolano altre squadre come la Ferrari. Tutto ciò è alquanto sospetto”.
    ———————————
    Pensasse alla Mclaren invece,fossi in lui mi preoccuperei di più per la squadra inglese, che di questo passo e con gli scarichi soffiati banditi rischia di bastonarli sonoramente.
    Questo la notte alza il gomito di brutto.
    Questo f***e d*****e u*****o.

  • che pagliacciata….io non so giudicare se tale soluzione e regolare o meno…ma in entrambi i casi abbiamo un mondiale falsato!!…chi guadagnerà di piu da queste soluzioni è la ferrari secondo me..ma contemporaneamente è anche stata la più penalizzata in questi GP..

  • Sicuramente è una decisione per riaprire il mondiale dare spettacolo ecc ecc…
    Dico solo che se si è giunti a questa soluzione evidentemente qualcuno aveva osato troppo…se la ferrari avesse fatto un “test sospetto di 400 km” sarebbe stato sul giornale per una settimana e non solo un piccolo ritaglio….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!