Novità sostanziali per la Ferrari a Valencia

22 giugno 2011 11:34 Scritto da: Davide Reinato

Tra cambi regolamentari a campionato in corso, step evolutivi pesanti e ancora un circuito favorevole, l’ottimismo alla Rossa sembra toccarsi con mano. Già nei giorni scorsi Pat Fry aveva parlato di una serie di modifiche che coinvolgevano  le sospensioni, elemento fondamentale per risolvere il problema con il poco grip quando si montavano le gomme dure. Adesso, anche Tombazis accenna a qualche speranza di miglioramento e stando alle ultime dichiarazioni, già da Valencia la Ferrari avrà grandi modifiche.

“Abbiamo fatto grandi progressi negli ultimi mesi – ha ammesso l’aerodinamico – e credo che si sia visto già nelle ultime gare. Speriamo che questo trend continui. Il risultato delle prossime corse ci farà capire se saremo ancora in grado di lottare per il mondiale, anche se siamo già molto indietro in termini di punti”.

Con due terzi di campionato ancora disponibile, la matematica non può escludere la Ferrari dalla lotta al mondiale. Alonso sprona i suoi e Tombazis ribatte: “A Monaco e in Canada siamo stati in grado di lottare per la vittoria, anche se il risultato finale non è stato quello che volevamo. Siamo stati molto competitivi per due ragioni: la prima è che la nostra auto si è adattata bene alle caratteristiche di quei circuiti; la seconda sono gli aggiornamenti che abbiamo portato. Entrambi gli elementi hanno permesso di alzare il livello della nostra prestazione e credo che sarà così anche a Valencia”.

La 150° Italia porterà in questo circuito la sospensione ridisegnata, già vista a Montreal due settimane fa: “Abbiamo provato la nuova sospensione il venerdì a Montreal sulla vettura di Fernando ed il test è stato positivo. Gli pneumatici Pirelli sono per noi, come per tutti del resto, ancora abbastanza nuove e stiamo imparando a conoscerle sempre di più. Questa sospensione è un tentativo di adattare meglio la nostra vettura agli pneumatici. Abbiamo in programma di far debuttare in gara la nuova sospensione in uno dei prossimi due appuntamenti”.

Ma la prova del nove sarà il GP di Gran Bretagna, quando si tornerà a correre sulle piste vere, dove l’efficenza aerodinamica tornerà a fare la differenza. Resta un’incognita anche per l’aerodinamico greco: “A Silverstone avremo un nuovo pacchetto aerodinamico che dovrebbe migliorare il comportamento della monoposot. Spero che ciò ci permetta di lottare per la vittoria, ma lo scopriremo solamente quando saremo lì”.

43 Commenti

  • Grazie Frank e Stevebj, comunque credo che vedremo qualche sviluppo in merito, tralasciando Helmut Marko che ha sempre di che parlare (in questo caso ha un po’ ragione) gli altri della RB mi sembrano molto tranquilli, genialata in vista da parte di Mr. Adrian? bho, staremo a vedere… sono molto curioso di vedere le qualifiche. ciao ciao

    • Con Vettel a 60 pt da Button e la squadra a 69 pt dalla McLaren ti credo che sono tranquilli, anche se dovessero essere penalizzati dalle vergogne della FIA non credo che diventeranno delle HRT e hanno un bel margine già a quasi metà stagione…

      • sicuro ma con ancora tanti GP da fare i punti in palio sono moltissimi, è facile che le cose cambino, Hamilton e Button ne sono la prova… comunque sicuro non è facile per gli altri team…

  • Frank Pitonetti

    Nik
    Ciao Frank, volevo farti una domanda:
    Secondo te, cambiando lo stile di guida (in particolare l’uso del freno e dell’acceleratore), rimappando magari anche la centralina ecc ecc, si potrebbe avere un effetto simile a quello che fino al prossimo GP si ha con gli scarichi soffiati? cioè, presumo ci siano altri modi per mantenere questa benedetta farfalla aperta (o aperta parzialmente + del 10%) anche in curva? se si il calo prestazionale delle vetture potrebbe non essere rilevante, giusto?
    grazie mille

    Ciao Nik, bella domanda… ^^.
    Non so se che cambiando lo stile di guida si possa risolvere il problema, non mi ricordo se Schumacher in passato metteva il piede di leggermente di traverso in frenata per mantenere il motore leggermente in tiro…chiedo lumi a qualcuno nel blog, se dovesse ricordarsi uan cosa analoga.
    In realtà parzializzare il gas in frenata può essere deleterio per la frenata stessa a meno che non si premi l’acceleratore qual tanto che basta per garantire la fuoriuscita dei gas.
    In F1, non escludo nulla a priori, trovata la legge , trovato l’inganno.
    Escludo a priori la mappatura della centralina, e c’è da considerare inoltre che con i controlli fonometrici è facile individuare l’apertura del gas… insomma, gli altri team non sono scemi ^^.
    Il mio dubbio più grosso riguarda il freno motore…

    • Shumi ha sempre usato i pedali per freno e acceleratore come nei kart mentre Barrichello usava i due pedali con il solo piede destro. Shumi usava così perché da metà curva in poi accelerava e compensava il comportamento della vettura con il freno. Tutto ciò è però notevolmente diverso dal gestire il gas in frenata. Infatti in una frenata di 80 metri non puoi tenere anche accelerato il propulsore altrimenti vai fuori.

  • Nik
    Ciao Frank, volevo farti una domanda:Secondo te, cambiando lo stile di guida (in particolare l’uso del freno e dell’acceleratore), rimappando magari anche la centralina ecc ecc, si potrebbe avere un effetto simile a quello che fino al prossimo GP si ha con gli scarichi soffiati? cioè, presumo ci siano altri modi per mantenere questa benedetta farfalla aperta (o aperta parzialmente + del 10%) anche in curva? se si il calo prestazionale delle vetture potrebbe non essere rilevante, giusto?grazie mille

    Secondo me no perché il motore in rilascio oggi non viene mantenuto accelerato ma è l’anticipo a essere modificato in quanto altrimenti in scalata non ci sarebbe freno motore e anzi ci sarebbe l’effetto contrario. In pratica oggi in rilascio la benzina brucia negli scarichi e quindi genera questi gas aggiuntivi ma non prodotti nelle camere di scoppio. Questo è quanto ho capito io.

  • Ciao Frank, volevo farti una domanda:
    Secondo te, cambiando lo stile di guida (in particolare l’uso del freno e dell’acceleratore), rimappando magari anche la centralina ecc ecc, si potrebbe avere un effetto simile a quello che fino al prossimo GP si ha con gli scarichi soffiati? cioè, presumo ci siano altri modi per mantenere questa benedetta farfalla aperta (o aperta parzialmente + del 10%) anche in curva? se si il calo prestazionale delle vetture potrebbe non essere rilevante, giusto?
    grazie mille

  • Stevebj

    Frank Pitonetti
    @Genio
    IN futuro bisognerà vedere cosa contemplerà il nuovo regolamento tecnico, soprattutto nella zona degli scarichi, anche se per principio progettuale, sarà sempre FONDAMENTALE ridurre la zona a coca cola a tutto vantaggio del profilo estrattore, e quindi sarà importante avere ingombri ridotti, forse il pull rod non verrà dismesso.

    Anche io con parole molto meno tecniche sostenevo le medesime considerazioni fatte da te in questo intervento. E sono convinto che se faranno in modo da non poter più utilizzare i gas di scarico per accelerare i flussi sotto la vettura il sistema push rod tornerà più interessante in quanto il grip meccanico e la trazione in uscita di curva non saranno più aiutati dall’effetto suolo generato artificialmente dagli scarichi.

    Veramente io avevo capito (e sono abbastanza sicuro), che l’effetto suolo dato dall’estrattore sarà comunque il punto fondamentale, quindi fare un estrattore efficace farà sempre la differenza.

    • Sarà sempre importante l’estrattore ma le sue prestazioni dovevano, con la stagione 2009, perdere drasticamente importanza per aiutare i sorpassi. Invece prima qualcuno si è inventato il fondo col buco e l’hanno accettato ma bandito dal 2011 e qualcun altro si è inventato gli scarichi soffiati che inizialmente aiutavano il doppio fondo e poi sono stati migliorati quando il fondo è tornato più semplice. Il fatto è 1: se si vogliono più sorpassi si deve diminuire l’effetto suolo generato dal fondo perché esso garantisce alle vetture maggiore velocità in curva e a chi segue non permette di avvicinarsi in curva perché ha i flussi d’aria disturbati. Stanno impostando i regolamenti su questo principio dal 2009 facendo però una marea di puxxanate.

  • Frank Pitonetti
    @Genio
    IN futuro bisognerà vedere cosa contemplerà il nuovo regolamento tecnico, soprattutto nella zona degli scarichi, anche se per principio progettuale, sarà sempre FONDAMENTALE ridurre la zona a coca cola a tutto vantaggio del profilo estrattore, e quindi sarà importante avere ingombri ridotti, forse il pull rod non verrà dismesso.

    Anche io con parole molto meno tecniche sostenevo le medesime considerazioni fatte da te in questo intervento. E sono convinto che se faranno in modo da non poter più utilizzare i gas di scarico per accelerare i flussi sotto la vettura il sistema push rod tornerà più interessante in quanto il grip meccanico e la trazione in uscita di curva non saranno più aiutati dall’effetto suolo generato artificialmente dagli scarichi.

  • Frank Pitonetti

    @Genio

    Secondo me non esiste la migliore sospensione, esiste quella che più si adatta ai regolamenti, e faccio fatica a credere che la ferrari abbia sviluppato la sospensione Push rod in previsione dei possibili cambiamenti regolamentari, quando quest’ultimi hanno subito una variazione nel recente passato.
    Forse la Ferrari è stata un pò troppo conservativa, e non ha osato sperimentare una soluzione che poteva stravolgere il comportamento della propria vettura con le nuove gomme.
    Non è assolutamente vero che la push rod sia sostanzialmente meglio della pull rod e viceversa.
    una volta si preferì tornare alle sospensioni push rod per via dei cambiamenti aerodinamici che imponevano alle vetture una maggior rigidità torsionale, ora con Adrian newey si è ritornati ad utilizzare il sistema pull rod.
    A livello schematico, il sistema push rod ha il puntone che lavora in compressione, e che collega la parte finale del portamozzo al rocker, entrambi strettamente dipendenti alla barra di torsione e ammortizzatore.
    Diversamente lo schema pull rod con il suo tirante in trazione, è strettamente legato al sistema molla e ammortizzatore, ma questa volta trasmette le forze alla parte superiore del rocker, da questo se ne deduce che la sostanziale differenza sta proprio nella collocazione dei sistemi molla barra di torsione,ammortizzatore.
    Ragion per cui, il sistema Pull rod è tornato in auge per una serie di aspetti tecnici quali: la questione di ingombri che sono più ridotti avendo un tirante in sezione più sottile, ed un baricentro più basso, e il migliroamento dei flussi transitanti che hanno un moto meno turbolento.
    Come handicap, il sistema pull rod ha una messa a punto ed un intervento più lento rispetto al sistema push rod quest’ultimo invece più rapido .
    Tutta questa manfrina per dire che sulla carta ogni sistema può avere i suoi vantaggi e svantaggi. Evidentemente ocn questo regolamento tecnico, si è preferito massimizzare l’aspetto aerodinamico.
    IN futuro bisognerà vedere cosa contemplerà il nuovo regolamento tecnico, soprattutto nella zona degli scarichi, anche se per principio progettuale, sarà sempre FONDAMENTALE ridurre la zona a coca cola a tutto vantaggio del profilo estrattore, e quindi sarà importante avere ingombri ridotti, forse il pull rod non verrà dismesso.

  • che qualcuno ce la amndi buona io di questo mangia pite nn mi fido piu’…..

  • gabriele72

    thecomeback
    a me sto T(R)OMBAZIS non da fiducia , che vi devo dì..

    a me questa storpiata dei cognomi mi sa tanto di ragazzini di terza media

    Vivi e lascia vivere Gabriele…in fondo è solo un modo come un altro per sdrammatizzare…

  • La ferrari cè la sta mettendo tutta..e questo è il giusto spirito…per il mondiale per ora meglio non pensare..pensiamo soltanto a vincere delle gare poi a fine campionato si vedra se cè qualche possibilità di vincita mondiale..per ora fermiamo queste redbull!!!

  • thecomeback
    a me sto T(R)OMBAZIS non da fiducia , che vi devo dì..

    a me questa storpiata dei cognomi mi sa tanto di ragazzini di terza media

  • thecomeback

    a me sto T(R)OMBAZIS non da fiducia , che vi devo dì..

  • ho visto una ferrari fortissima in canada diluvio a parte, la velocita’ adesso c’e’ serve un po’ di fortuna

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!