Hamilton “non si vede” in Red Bull

23 giugno 2011 18:56 Scritto da: Andrea Facchinetti

Ancora una volta a tenere banco nel mercato piloti è il futuro di Lewis Hamilton. L’inglese della McLaren, reduce da due gare difficili, è al centro dei rumors di mercato dopo che il britannico è stato visto a colloquio con il Team Principal della Red Bull Christian Horner. Nei giorni successivi sono arrivate le smentite di rito da parte dei diretti interessati, ma sia Hamilton che la McLaren hanno voluto ribadire ancora una volta che il Campione 2008 non lascerà la McLaren “finchè rimarrà competitiva”.

Non mi vedo all’interno di una Red Bull o con una tuta Red Bull” ha ribadito ancora una volta Hamilton. “Finchè saremo competitivi, non ci sarà motivo di lasciare la McLaren. Tutti possono avere due week end storti, ma non significa che mi arrendo. Se ce ne sarà un altro, lo aggiungerò agli altri. Arrivare secondi sarebbe un bel risultato, ma io sono concentrato sulla vittoria del campionato” ha proseguito Lewis.

Anche Whitmarsh conferma che Hamilton non lascerà la McLaren nell’immediato. Il Team Principal della McLaren, intervenuto in una conferenza stampa per il main sponsor della scuderia, ha così spiegato la propria situazione piloti: “Abbiamo due grandi piloti in squadra e credo che si divertano, entrambi vogliono vincere e a volte combattono pure tra loro. Siamo fortunati ad avere due piloti così, è un peccato che si siano toccati nella scorsa gara, ma penso che se si guardasse al passato, si noterebbe che il loro rapporto è sempre stato molto buono. Lewis sarà libero di decidere dove andare, ma io credo che stia benissimo nel suo team attuale. Non faccio molto caso a ciò che scrivono i giornali, nella mia esperienza ho sempre visto che ciò che viene scritto sul mercato piloti non è uguale alla realtà dei fatti”.

Valencia deve essere la gara del rilancio per Hamilton, che occupa il 4° posto in classifica a  -76 dal leader Vettel. Ne è convinto Whitmarsh, che punta sul pronto riscatto del suo pilota verso una difficile rimonta. “Ho parlato con lui dopo Monaco, ma principalmente per quello che era successo fuori dalla vettura che per i contatti avuti con gli altri piloti. Il pilota è lui, non deve spiegarmi tutto. L’ho visto qualche giorno fa e mi è parso in forma. So che non ama perdere, non si è divertito molto nelle ultime due gare e sono sicuro che si metterà tutto alle spalle”.

4 Commenti

  • Sarebbe ora di finirla con stà storia, LEWIS è legato indissolubilmente alla MCLAREN.
    LEWIS potrebbe diventare per la MCLAREN quello che fù la LOTUS per un certo JIM CLARK.
    Solo andando in FERRARI LEWIS farebbe un salto in avanti nella sua carriera.

  • Ma quale hamilton alla redbull….tanto si sa che pripa o poi la redbull abbandonerà…non è un team a durare nel tempo….come gli cominceranno ad andare le annate no,cominceranno i mal di pancia e addio f1…hamilton non se ne andra mai dalla mclaren…che altre possibilità ha???l’altra big e gia al completo…va alla mercedes che e peggio della renault???no…però non mi piace quella frase che dice”resterà finche saremo competitivi”…lui deve dire grazie alla mclaren che da subito gli ha fatto fare il debuto in un top team…e no come gli altri che hanno incominciato con delle vetture da fine schieramento…io lo sempre detto….hamilton e così solo perche lo hanno vizziato ora che lo frenano tutti e gli fanno vedere dove sbaglia si sente un calimero….ma la colpa e solo sua quando spegne il cervello e diventa un vandalo di strada…detto questo hamilton statti in mclaren che è l’unica soluzione!!!

  • finchè la MC gli darà una vettura in grado di lottare per il titolo penso resterà, ma se la mecca dovesse fallire in tal proposito non ci penserà 2 volte ad andarsene

  • thecomeback

    Lui si vede bene in un altro team…per me nel 2013 lascierà la mcLaren.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!