Heidfeld difende la strategia della Lotus

25 giugno 2011 17:31 Scritto da: Davide Reinato

Una qualifica piuttosto difficile per la Lotus Renault che si è ritrovata più lenta del previsto e costretta a pensare alla strategia per la gara, piuttosto che ad affrontare al meglio la qualifica. Così, con Petrov fuori alla Q2, il team di Enstone ha deciso di non far girare Heidfeld in Q3, risparmiando così un treno di gomme per la gara di domani.

E nonostante Nick non abbia segnato alcun tempo, partirà in nona posizione davanti a Sutil che ha fatto la stessa strategia per avere un set di gomme nuovo. Heidfeld ha ammesso che questa strategia era quella più giusta: “In Q1 non sono andato bene come vorrei, ho trovato anche un po’ di traffico, mentre in Q2 è andato tutto bene. Quando sono uscito in Q3, abbiamo visto che Sutil non aveva intenzione di effettuare tempi, perché gli altri erano più veloci. Così, siamo rientrati anche noi. E’ stata la decisione più giusta, perché abbiamo preservato le gomme. Ci aspettiamo una bella gara per domani”.

Considerando il divario con il suo compagno di squadra, Petrov si è detto ottimista per la corsa di domani: “Sarà una gara lunga e non certo facile. Analizzeremo i dati e speriamo di far funzionare meglio le gomme fresche domani. Cercheremo di far bene domani, il degrado non è molto incisivo e ci sono tutte le carte in regola per poter ottenere un buon risultato”.

1 Commento

  • Si deve assolutamente prendere un provedimento su la quantità di gomme per la gara, non è per niente bello vedere la q3, con due vetture che non girano poichè devono risparmiare un treno di gomme morbide, non è bello per noi che guardiamo il gp da casa, pensa per chiè lì ed ha pagato un biglietto

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!