GP Europa 2011: Vettel vince davanti ad Alonso

26 giugno 2011 16:07 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio d’Europa non è stato un evento che non ha fatto saltare nessuno sul divano, confermando la nomea di gara noiosa nel suo complesso. Sebastian Vettel ha vinto la corsa a mani basse, facendola apparire un’azione semplice quasi fattibile da chiunque. Il campione del mondo in carica ha segnato un’ipoteca seria sul titolo, dato che ora in classifica ha ben 75 punti di vantaggio su Button.

Gara magistrale per Fernando Alonso. Ha chiuso in seconda posizione, ma ha fatto tutto quello che un campione del suo calibro doveva fare: attaccare quando ce n’era bisogno, gestire le gomme e non perdere la lucidità anche quando il muretto gli fa perdere temporaneamente la seconda piazza a metà gara. Lo spagnolo era sorridente sul podio: ha tenuto testa alle due RB7 e ora guarda già a Silverstone, dove le cose potrebbero però anche essere più complicate del previsto.

Gradino più basso del podio per Mark Webber che, nei giri finali, ha anche abbandonato l’idea di tentare un sorpasso su Alonso a causa di un problema al cambio che lo costringeva ad un passo più cauto.

Ai piedi del podio si è classificato Lewis Hamilton, ma il quarto posto lascia un po’ l’amaro in bocca al team. L’anglocaraibico ci ha messo molto del suo in qualifica, mentre in gara ha tirato un po’ troppo in un certo frangente, rovinando le gomme a andando a condizionare le prestazioni degli pneumatici nel momento cruciale. Chiude quinto Felipe Massa, consapevole di aver perso l’occasione di stare davanti ad Hamilton solamente per colpa di un problema alla pistola pneumatica durante un suo pitstop, dove ha perso circa otto secondi che hanno fatto la differenza alla fine. Prestazione buona per il brasiliano in questo circuito fin dalla partenza, ma non sembra mai abbastanza quello che fa se lo si paragona con Alonso.

Solamente sesto Jenson Button che non ha potuto fare molto oggi. Diceva di potersela giocare, ma la sua McLaren in questo weekend è mancata letteralmente, così come il suo KERS che ha smesso di funzionare sul più bello. Un vero peccato. Settimo Nico Rosberg che porta punti ad una Mercedes in difficoltà. Il team-mate, Michael Schumacher, si è ritrovato nelle retrovie per tutta la corsa dopo un contatto con Petrov ed ha poi chiuso diciassettesimo.

Felicità alla Toro Rosso per i punti raccolti da Jaime Alguersuari, ottavo. Lo spagnolo ha preceduto la Force India di Adrian Sutil e la Lotus Renault di Nick Heidfeld.

GP EUROPA 2011 – LA CLASSIFICA FINALE

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h39:36.169
 2.  Alonso        Ferrari                    +    10.891
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +    27.255
 4.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +    46.190
 5.  Massa         Ferrari                    +    51.705
 6.  Button        McLaren-Mercedes           +  1:00.000
 7.  Rosberg       Mercedes                   +  1:38.000
 8.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
 9.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 lap
10.  Heidfeld      Renault                    +     1 lap
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +     1 lap
12.  Barrichello   Williams-Cosworth          +     1 lap
13.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
14.  Di Resta      Force India-Mercedes       +     1 lap
15.  Petrov        Renault                    +     1 lap
16.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +     1 lap
17.  Schumacher    Mercedes                   +     1 lap
18.  Maldonado     Williams-Cosworth          +     1 lap
19.  Kovalainen    Lotus-Renault              +    2 laps
20.  Trulli        Lotus-Renault              +    2 laps
21.  Glock         Virgin-Cosworth            +    2 laps
22.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    2 laps
23.  Liuzzi        HRT-Cosworth               +    3 laps
24.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    3 laps

Giro più veloce: Vettel, 1:41.852
 
Classifiche mondiali:                

Piloti:                      Costruttori:             
 1.  Vettel       186        1.  Red Bull-Renault          295
 2.  Webber       109        2.  McLaren-Mercedes          206
 3.  Button       109        3.  Ferrari                   129
 4.  Hamilton      97        4.  Renault                    61
 5.  Alonso        87        5.  Mercedes                   58
 6.  Massa         42        6.  Sauber-Ferrari             27
 7.  Rosberg       32        7.  Toro Rosso-Ferrari         16
 8.  Petrov        31        8.  Force India-Mercedes       12
 9.  Heidfeld      30        9.  Williams-Cosworth           4
10.  Schumacher    26
11.  Kobayashi     25
12.  Sutil         10
13.  Alguersuari    8
14.  Buemi          8
15.  Barrichello    4
16.  Perez          2
17.  Di Resta       2

 

274 Commenti

  • Frank Pitonetti

    Dunque rispondendo a thecomeback l’impavido, bisognerebbe analizzare molti aspetti su ciò che accadrà in un prossimo futuro.
    Capitolo scarichi soffiati:
    E’ indubbio che gli scarichi soffiati diano un discreto vantaggio in una zona definita “a depressione”, soprattutto nel rinvigorire e massimizzare lo strato limite in modo omogeneo e costante, strato limite che poi è diviene strettamente collegato alla viscosità che aumenta con la pressione da un campo di moto ideale.
    Il problema risiede proprio nel calcolo dello stato limite menzionato, sulla parte “esterna frontale” del profilo estrattore, partendo dal punto di ristagno anteriore.
    Questo rinvigorimento, ottenuto quindi dai calcoli computazionali, si ottiene in virtù dell’ estrazione e del rinvigorimento dell’ aria che passa tra il suolo ed il fondo della vettura dentro il profilo estrattore, aria che ricordiamo bene, tramite una mappatura differenziata che ritarda la chiusura delle valvole a quanto pare, tende ad avere un soffiaggio molto costante sia un trazione che in rilascio.
    Questo in ambito aeronautico significa avere un centro di pressione costante, senza sbalzi di velocità che sostanzialmente potrebbero, (il condizionale è d’obbligo) variare il bilanciamento della vettura tra la trazione e la frenata (e qui mi vengono spesso i dubbi su alcuni testacoda di vetture attribuiti ad un uso sbagliato del DRS, ma che invece potrebbero celare prove e test proprio nell’affidabilità prestazionale degli scarichi soffiati al 10%).
    Qui casca l’asino… perchè avere uno strato limite turbolento potrebbe giocare teoricamente brutti scherzi sulla stabilità di certe vetture tramite quindi situazioni come fluttuazioni, vortici e mescolamenti, che portano ad una separazione laminare nociva.
    COn questo non voglio dire che redbull o altre scuderie avranno per forza di cose queste problematiche, ma è evidente che lo slittamento sul divieto degli scarichi soffiati in rilascio, sia stato dovuto proprio per evitare problemi di stabilità in determinate situazioni.
    Capitolo sospensioni Ferrari:
    Le nuove sospensioni sono state usate soltanto il venerdì per terminare la messa a punto. Ed insieme al nuovo pacchetto aerodinamico della F150, saranno montate a Silverstone dove vedremo lo step evolutivo più importante fino ad ora, e li si potranno avere le idee più chiare sulla Ferrari del futuro.
    Senza rispiegare l’ ABR modificato tramite drop link, la sospensione nuova visibile dal portamozzo, dovrebbe garantire un duplice controllo sul rollio ad alta e bassa velocità migliorando tra l’altro il flusso aerodinamico sottoscocca.
    Tradotto, la pista non sarà favorevole alla Ferrari e sicuramente ci sarà ancora del gap prestazionale, ma prima di fare inutili catastrofismi, direi di valutare lo step evolutivo nella sua totalità e poi trarre le dovute conclusioni.
    Stay Tuned.

  • thecomeback

    ora spiego perchè la Ferrari andrà male:
    a) mescola gomme . Con le medie e le dure soffriremo le pene dell’inferno . Anche con tutti i miglioramenti possibili , il distacco sarà sempre sul secondo al giro
    b) Silverstone è un circuito ad alto carico con quei curvoni veloci
    c) i tecnici sono alla sbando e non c’è unità di intenti nel team

    • ancora nn solo le scuderie,nemmeno la pirelli sa ke gomme portare.come fai tu a sapere quali saranno le coperture?dopodichè tutti sappiamo silverstone ke circuito è;forse,anzi molto prpbabilmente,lo sanno anke alla ferrari,tant’è ke hanno lavorato per tutto questo tempo per preparare al meglio la gara di silverstone.
      in verità nessuno puo sapere dove potrà arrivare la ferrari,visto che i test nn ci sono.

      • thecomeback

        Ho degli amici alla Pirelli . Loro sono orientati a portare mescole dure e medie . All’ 80% mi hanno detto.

      • Guarda che il gommaio sotto casa non conta..non decide lui le mescole.Ma poi non avevi amici alle Michelin???

  • No Caraibico no.La McLaren si è coperta di ridicolo?? Ha semplicimente corso un gp in difesa,ti concedo che si sono accorti di dover correre in difesa solo durante la corsa e quando corri in difesa sarebbe auspicabile perlomeno andare a podio,così non è stato.Dopo l’estrema competitività del Canada era lecito presupporre un ottimo risultato anche qui,purtroppo un setup errato,temperature alte,e mescole non adatte a noi,non ci hanno aiutato.Silverstone sarà un’altra musica vedrai..

  • Caribbean Black

    thecomeback
    La Ferrari verrà umiliata a Silverstone, non vi illudete.
    Comunque mi sbagliavo sulla McLaren, forse è inferiore alla Red Bull nel suo complesso

    Hai visto comeback? la mclaren si è tinta di ridicolo ieri.

    …..per quel che dici sulla ferrari, credevo avessi imparato la lezione….ma invece…..a mio modesto parere dovresti volare piu basso con le tue certezze e dire ogni tanto….
    “io credo che la ferrari……” e poi “spiegare tecnicamente PERCHé?”
    Lo apprezzerei di piu!

    Grazie dell’attenzione….

  • thecomeback

    La Ferrari verrà umiliata a Silverstone, non vi illudete.
    Comunque mi sbagliavo sulla McLaren, forse è inferiore alla Red Bull nel suo complesso

    • con tutto il rispetto e chiunque qua puo testimoniare qaunto mi sia scagliato contro lo staff tecnico della rossa ma ci siamo liberati della zavorra, costa il mangia lasagne, la macchina è quello che è lo sappiamo tutti e si puo correggerla sino ad un certo punto tombazis a detta di quasi tutti gli addetti ai lavoro nn è un fesso inoltre arrivera key o probabilemente illey assieme ad un altro areodinamico ed un motorista la ferrari ce la sta mettendo tutta per risalire la china… che senso ha spare ancora contro ???? il danno costa l ha fatto ed è stato cacciato, per fortuna anche se troppo tardi secondo me, ora diamo una possibilita à tombazis che nn sarà piu imbrigliato … se dovesse fallire via a pedate senza pietà ma sino ad allora aspettiamo !!!!

  • Caribbean Black

    john
    ps: è sempre un piacere scambiare opinioni con te ! :)

    lo è infinitamente anche per me amico! :)

  • caribbean sono d accordo con tutto quello che hai scritto !!!!!

  • Caribbean Black

    ronny
    ciao caribbean…volevo sapere cosa ne pensi del gp di ieri e quanto sei deluso…l ultima analisi la condivido in pieno…gia il fatto che il tuo ingegnere di pista ti dice di andare piano dimostra tutte le difficolta della macchiana….magari hanno scelto un set-up sbagliato….dopo quella qualifica ero sicuro che hamilton poteva vincere e ci credevo…guardare il gp di ieri con hamiltone button cosi lenti è stato molto frustrante….piu o meno la stessa gara della turchia….

    mi esprimerò a riguardo della gara appena potrò, ora lavoro e non posso dire tutto cio che voglio. Solo che oggi pomeriggio non so se rieco a causa di una partita di calcetto a cui non so se andrò.
    Posso dirti che i limiti della macchina si sono evidenziati ieri con entrambi i piloti, quindi ne deduco che lewis, piu di staccare dei soliti 14 secondi il compagno, non poteva fare.
    La storia poco oggettiva del kers mal funzionante non regge, perchè un kers non funzionante dal 37° giro circa dei 57 totali, in un tracciato con percorrenza stimata attorno all’ 1.40 al giro, non ti fa perdere 14 secondi, ma te ne fa perdere molti di meno, sempre a mio parere ovviamente.
    Sulla macchina ed i suoi limiti, penso la causa sia stata l’elevata temperatura dell’asfalto, che ovviamente non è un’attenuante, ma è solo la conferma che questa auto non è competitiva in ogni circostanza come si ipotizzava.

  • @ fabio c : hai notizie su cosa s aspettano i nostri a silverstone ??? poi qualche tempo fa sul blog del grillo rampante, odioso ma lu cura il colacorna ? :), dissero che nn era previsto nessun ingaggio di tecnico di altro team ti prego dimmi che nn è cosi !!! :)

  • ciao caribbean…volevo sapere cosa ne pensi del gp di ieri e quanto sei deluso…l ultima analisi la condivido in pieno…gia il fatto che il tuo ingegnere di pista ti dice di andare piano dimostra tutte le difficolta della macchiana….magari hanno scelto un set-up sbagliato….dopo quella qualifica ero sicuro che hamilton poteva vincere e ci credevo…guardare il gp di ieri con hamiltone button cosi lenti è stato molto frustrante….piu o meno la stessa gara della turchia….

  • Caribbean Black

    ronny
    bruce in canada ha sbagliato lui ma ieri doveva prendersela con la macchina perche ieri la macchina faceva schifo !!!!!!!!

    Hai ragione ronny, la macchina era uno schifo, basta vedere button cosa ha fatto…..il nulla piu totale, e jenson non è un brocco.

    Ad ogni modo però, non mi pare nemmeno giusto criticare la squadra che ce la sta mettendo tutta per cui mi infastidisce leggere di certe pretese dai tifosi, lo dico perchè sono stato il primo questo inverno a criticare ed offendere come mai avevo fatto, i nostri tecnici, e me ne sono pentito……

  • bruce in canada ha sbagliato lui ma ieri doveva prendersela con la macchina perche ieri la macchina faceva schifo !!!!!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!