Dietrofront FIA: Red Bull chiede spiegazioni

9 luglio 2011 11:39 Scritto da: Andrea Facchinetti

Non finisce il caos regolamentare sulla questione scarichi. La FIA è tornata sui propri passi non concedendo alla Red Bull la possibilità di poter alzare il limite degli scarichi in rilascio dal 10% fino al 50%. La concessione di ieri aveva sollevato non poche polemiche da parte dei diretti avversari, McLaren in primis, ma ora è la stessa Red Bull a chiedere spiegazioni alla FIA sul perchè la Federazione sia tornata alla decisione originaria.

La FIA nella notte ha scritto ai teams spiegando la propria sulla questione. Whiting ha affermato che la Federazione avrebbe continuato a mantenere la posizione tenuta giovedì, ovvero concedendo ai motori Mercedes un’agevolazione per motivi di sicurezza ma negando ai motori Renault un aumento del limite degli scarichi in rilascio al 50%.

Mentre in pista va in scena la terza e ultima sessione di prove libere, il Team Principal della Red Bull Christian Horner, accompagnato da Adrian Newey, sono a colloquio con il rappresentante della FIA Charlie Whiting per chiedere ulteriori spiegazioni. “Sto andando a parlare con Charlie” ha commentato Horner. “La direttiva tecnica di ieri è stata cancellata. Alcuni teams hanno ottenuto dei benefici secondari per motivi di sicurezza, ma sono stati consentiti. Sarebbe ingiusto non permettere ad un altro motorista di poter adottare gli stessi parametri. Credo che sia un lavoro molto, molto difficile quello della FIA. Non siamo felici dela situazione attuale, questo è certo. La cosa fondamentale è che ogni motorista sia trattato in modo equo”. Quel che è certo è che la questione non finirà certo in tempi brevi.

29 Commenti

  • Mauro

    Carlo65
    i motoristi hanno avuto tutto il tempo per modificare i propri propulsori o spostare gli scarichi in una zona neutra, che sia renault o mercedes devono rispettare il regolamento, non possono modificare il motore????? mettano subito gli scarichi a periscopio con buona pace per tutti, altrimenti se rompono sono affari loro, STOP.

    mi spiace ma non sono d’accordo.
    l intento della fia era solo quello di non far usare i gas di scarico come effetto aerodinamico.
    tornare agli scarichi alti, significa perdere un sacco di tempo, soldi e prestazione, che a metà campionato non è accettabile.
    o tutti montano la stessa soluzione, o si fa altro. non è perchè renault e mercedes sono stati costruiti in modo diverso, allora bisogna penalizzare loro e non la ferrari.
    i motori sono gli stessi da un sacco di anni, quindi vuol dire che sono anche stati omologati e considerati legali. non ha senso penalizzare dei costruttori in questo modo.
    la fia ha fatto un gran casino, la cosa è stata gestita malissimo, e cm al solito han fatto di tutto per creare discordia nel paddock. qui nn si tratta di gente che puo, o nn puo, o di gente che è aiutata oppure no. qui si parla di stupidita allo stato puro! (sembra di rivivere il momento in cui a valencia la safety car fu fatta entrare a caso….)
    se poi la fia, sapeva del danneggiamento al motore, e ha fatto lo stesso questa scelta, è ancora piu ridicola

    scusa mauro, ma se come dici ed è vero, i motori sono gli stessi da quando li hanno congelati, perchè se ne escono con questa storia dell’affidabilità????
    2 anni fa a quanto risulta non usavano questo trucco degli delle valvole aperte degli scarichi per far bruciare benzina negli scarichi.
    quindi per me sono scuse per non rinunciare a un vantaggio aquisito.

  • hot news, the bbc are saying the rumours are they abandoning these rules after the race.

  • Carlo65
    i motoristi hanno avuto tutto il tempo per modificare i propri propulsori o spostare gli scarichi in una zona neutra, che sia renault o mercedes devono rispettare il regolamento, non possono modificare il motore????? mettano subito gli scarichi a periscopio con buona pace per tutti, altrimenti se rompono sono affari loro, STOP.

    mi spiace ma non sono d’accordo.
    l intento della fia era solo quello di non far usare i gas di scarico come effetto aerodinamico.
    tornare agli scarichi alti, significa perdere un sacco di tempo, soldi e prestazione, che a metà campionato non è accettabile.
    o tutti montano la stessa soluzione, o si fa altro. non è perchè renault e mercedes sono stati costruiti in modo diverso, allora bisogna penalizzare loro e non la ferrari.
    i motori sono gli stessi da un sacco di anni, quindi vuol dire che sono anche stati omologati e considerati legali. non ha senso penalizzare dei costruttori in questo modo.
    la fia ha fatto un gran casino, la cosa è stata gestita malissimo, e cm al solito han fatto di tutto per creare discordia nel paddock. qui nn si tratta di gente che puo, o nn puo, o di gente che è aiutata oppure no. qui si parla di stupidita allo stato puro! (sembra di rivivere il momento in cui a valencia la safety car fu fatta entrare a caso….)

    se poi la fia, sapeva del danneggiamento al motore, e ha fatto lo stesso questa scelta, è ancora piu ridicola

  • Ci voleva tanto ha togliere definivitavemente l’uso degli scarichi in rilascio ?
    10% un corno c’era tutto il tempo per ridisegnare o modificare l’elettronica del motore ed eventualmente il disegno degli scarichi, bastava torrnare alla gestione del motore 2009 .
    Invece ecco quale è la realta’ la Mercedes voleva fare la furbetta non ha caso ha presentato a Silverstone gli scarichi soffiati, loro infatti saranno gli unici ha poter utilizzare gli scarichi in rilascio sfurttando 4 cilindri.
    E’ una presa per i fondelli palese e forse studiata a tavolino assieme alla Mercedes, dopo tutto anche loro investono nella F1 e devono vincere almeno un GP per pagare Shumcher
    Che buffonata…. mandate in pensione questo regolamento e cambiate i giudici la f1 odierna è una farsa…

  • Ecco la spiegazione quindi la Mercedes GP e la Mclaren avrano qualcosa in piu’ la Ferrari come al solito la cenerentola Domenicali Sveglia !!!!!

    • tu pensi veramente che domenicali sia uno stupido????, io penso invece che a noi vada bene sia gli scarichi al 50% che al 10%, chi invece ha problemi grossi penso siano i mercedes, da qui la concessione fattagli.

  • quello che piu mi fa rabbia è che abbiamo silurato un signor ingeniere come costa solo perchè lui ha rispettato il regolamento.

  • i motoristi hanno avuto tutto il tempo per modificare i propri propulsori o spostare gli scarichi in una zona neutra, che sia renault o mercedes devono rispettare il regolamento, non possono modificare il motore????? mettano subito gli scarichi a periscopio con buona pace per tutti, altrimenti se rompono sono affari loro, STOP.

  • Buon giorno a tutti. La questione sta diventando uno show da circo. E’ tutto allucinante. Non si può parificare l’autorizzazione FIA all’uso del 10% deciso 3 GP fa (quasi 2 mesi fa) che avrebbe avvantaggiato i motori mercedes con una deroga a metà w.e. per chi non ha tirato fuori il problema a tempo debito. E’ che siamo tutti stupidi? La cosa più sensata da fare è: se mercedes e renault hanno bisogno di questa post combustione, per qualsiasi ragione, utilizzino gli scarichi in modo che non soffino sul diffusore. La cosa è chiara e semplice. Qui vuole sopperire a una carenza meccanica con un vantaggio aerodinamico. E’ completamente controsenso.

  • F1forever

    Nik

    Frank Pitonetti
    Due pesi e due misure?
    Alla Redbull viene negata questa possibilità perchè la Mercedes invece può usufruirne?
    E’ una vergogna. La FIA, se fosse confermata questa possibilità, dovrebbe vergognarsi, in questo modo si altera il campionato in modo strategico.
    E menomale che per qualche testa calda, era la Ferrari a tessere le trame.
    Ridicoli.

    concordo in pieno, per me si dovrebbe scegliere tra mantenere la farfalla aperta o cambiare lo posizione degli scarichi (per non influenzare l’aerodinamica), entrambe non è accettabile, ogni team poi sceglie quello che vuole…

    Nik scusa ma il tuo intervento non l’ho capito, La Mclaren ha chiesto che per 4 degli otto cilindri, in fase di rilascio, la benzina continui a scorrere, per ovviare a quegli stessi problemi cui si riferisce la redbull. Quello che non capisco piuttosto è perchè alcune scuderie possono modificare le caratteristiche funzionali del propulsore mentre altre no.
    Per quello che riguarda il regolamento, la mercedes non sfrutta l’immissione di carburante in fase di rilascio come risorsa aerodinamica, mentre gli scarichi soffiati si.
    A questo punto credo che la renault abbia avuto tutto il tempo di sviluppare uno scarico che soffiasse oltre il diffusore così da inficiare l’aiuto aerodinamico.
    Quindi la domanda da porsi è : perchè la renault non ha provveduto per tempo?
    Forse aveva sentore di qualche ripensamento?

    Ciao F1forever, hai ragione a dire che alcune scuderie possano ed alte no e questo non è corretto, rimane il fatto però che iniettare solo aria o benzina che poi brucia nello scarico e si espande crea (per tutto quello che c’è dopo) più carico aerodinamico, in contrasto con la recente norma, quindi, dal mio punto di vista, o si sceglie di preservare il motore (se è vero) spostando gli scarichi in una zona neutra o si utilizza un funzionamento del motore come imposto dalla FIA,
    ciao ciao

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!