Heidfeld limita i danni a Silverstone

10 luglio 2011 19:07 Scritto da: Davide Reinato

Tra le vetture che hanno pagato di più il cambio regolamentare one-shot di Silverstone, c’è sicuramente la Lotus Renault GP. Entrambi i piloti sono partiti molto indietro in griglia, ma durante la gara hanno tenuto duro e hanno risalito la china.

Ci si aspettava nettamente di più da una vettura come la R31, ma qui a Silverstone non avere un soffiaggio continuo si è tradotto in mancanza di carico per le vetture e un calvario per i due piloti. Al termine dei cinquantadue giri di gara, Nick Hedifeld ha potuto comunque festeggiare per aver limitato i danni con un ottavo posto.

“Sapevamo che ci aspettava un weekend difficile, ma non potevo mollare. Ho avuto una buona partenza, anche se le prime curve sono davvero strette con tutte quelle vetture insieme. Il grande interrogativo era quando passare dalle gomme intermedie a quelle slick, ma abbiamo indovinato i tempi. Ho dovuto attaccare e difendermi da Schumacher e Sutil e trovare il giusto compromesso per non distruggere gli pneumatici. Alla fine, ho raccolto quattro preziosi punti”, ha dichiarato il tedesco alla fine della corsa.

Sottotono, invece, Petrov. Una gara difficile per lui, conclusa solo in dodicesima posizione: “Ho avuto un ritmo disastroso con le gomme intermedie, mi mancava trazione e le altre macchine mi superavano con facilità. Quando giravamo sulle slick, potevo superare Sutil ma nella zona DRS era quas impossibile, perché troppo corta, così la mia frustrazione è andata aumentando, considerando che neanche il KERS mi ha aiutato. Insomma, ero veloce, ma nelle posizioni in cui ero finito, ero diventato impotente”.

Nonstante il weekend difficile, Eric Boullier – team principal della squadra di Enstone – si è detto soddisfatto per il recupero di Heidfeld. La sensazione è che la vettura ha sofferto troppo la mancanza di carico, ma anche una serie di vicende sfortunate hanno influito negativamente sulle prestazioni: “Dobbiamo lavorare sodo e colmare delle lacune. Abbiamo alcuni sviluppi sostanziosi per il Nurburgring che ci faranno tornare in avanti sulla griglia, ne sono convinto”. Il numero uno di Lotus Renault può anche stare tranquillo, dato che l’accordo tra i team, giunto questo pomeriggio, permetterà ancora fino a fine stagione l’uso degli scarichi soffiati in maniera libera.

Intanto, però, la Lotus Renault GP ha perso il quarto posto in classifica costruttori nei confronti della rivale Mercedes che è davanti per tre punti: 68 a 65.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!