La Red Bull ha perso i super poteri, oppure è solo sfortuna?

10 luglio 2011 19:33 Scritto da: Mario Puca

Sfortuna? Colpa delle nuove regole? Merito degli altri che hanno lavorato meglio? Difficile trovare il vero responsabile della prima domenica difficile per la Red Bull dall’inizio del campionato. Difatti, però, questa è stata la prima vera gara in cui la vettura di Newey è sembrata più alla portata degli avversari e chi si sfregava le mani mentre venivano prese (con enorme confusione…) le decisioni che contano, ora gongola alla grande.

In realtà Vettel e Webber hanno comunque concluso la gara nelle posizioni di vertice e un secondo ed un terzo posto non sono certo una disfatta; però la vittoria di Alonso, su un circuito che doveva essere notoriamente favorevole alla Rb7, potrebbe segnare la svolta che tutti aspettavano.

La gara di Vettel è stata condotta dal pilota tedesco come suo solito; dopo aver preso la leadership ai danni del compagno di squadra, ha impresso alla corsa il suo solito ritmo forsennato, nonostante la pista costringesse tutti alle gomme intermedie. Il tedesco è stato l’ultimo dei top driver a passare alle slick, conservando la prima posizione fino al secondo pit stop, quando c’è stato un problema alla posteriore sinistra, lasciando via libera ad Alonso. Poi la battaglia con Hamilton, superato solo grazie al terzo stop effettuato con largo anticipo. Da lì in poi Vettel non è più riuscito a tenere il ritmo di Alonso, o forse ha preferito controllare la corsa in ottica campionato. Nel finale un brivido con l’attacco di Webber, smorzato solo grazie all’intervento del box:

Ho avuto una partenza eccellente – commenta Seb – e ripensandoci non ci avrei mai sperato se ci fosse stata più acqua perchè mi trovavo molto bene con le intermedie. La situazione sembrava davvero molto buona e stavo andando via. Probabilmente abbiamo aspettato un pò troppo per montare le gomme da asciutto ma era la cosa giusta da fare. Non era necessario prendere dei rischi. Abbiamo avuto un problema al pit stop e abbiamo dovuto risollevare la macchina. Ho perso la prima posizione e sono finito in terza. Ho lottato duramente con Hamilton; credevo di poter essere più veloce ma non ho mai avuto occasione di sorpassarlo. Lo abbiamo passato al terzo pit stop ma ormai Fernando era andato via. E stato un buon risultato per noi ma abbiamo avuto dei problemi e se non si è sempre al massimo c’è sempre qualcuno pronto a batterti. La Ferrari è stata veloce per tutto il weekend ed hanno meritato la vittoria.

Corsa difficile anche per Mark Webber. Quest’anno l’australiano non riesce a centrare una buona partenza e vanifica per la seconda volta la pole position cedendo la posizione al compagno. Quando passa alle slick il suo ritmo migliora considerevolmente e nel finale sembra averne di più di Vettel, ma il muretto congela le posizioni e l’agonismo dell’australiano, che si accoda in terza posizione:

E’ stata una corsa tribolata e si scivolava parecchio al via con le intermedie; metà pista era asciutta e l’altra metà bagnata e abbiamo dovuto aspettare per montare le slick. Schumacher si è fermato per primo e abbiamo aspettato di vedere se il suo passo era buono. Ho avuto qualche difficoltà nel giro di rientro perchè Alonso era vicino e sono finito sull’erba ma poi la corsa si è fatta interessante. Stavo andando molto bene nel finale ma sia io che Seb abbiamo avuto problemi alle gomme nel finale; ho provato a passarlo ma non ci sono riuscito.

 

16 Commenti

  • Allora,secondo me bisogna mettere un pò di ordine all’entusiasmo:
    Ieri la Ferrari era molto competitiva,ma non per questo la Red Bull non lo era,anzi.Sicuramente ha sofferto senza scarichi,anche in ottica degrado,però bisogna dire che un miglioramento della Ferrari si è verificato,direi abbastanza consistente,confermato anche dai camera-car.L’errore ai box ha influito,ma penso che complessivamente Alonso sarebbe riuscito a passarlo.La pressione ha fatto il resto.Con questo non voglio sminuire nè Vettel nè la Red Bull,che comunque avrà probabilmente una rivale in più al Nurburgring e Vettel comunque ha fatto la sua gara anche in ottica campionato,aumentando le distanza dai rivali.
    In conclusione vittoria meritata e fiducia per le prossime gare,dove non ci saranno le dure,che rimangono un punto interrogativo,non vedremo secondo me un grosso cambiamento nel prossimo GP,forse la Mclaren potrà rimettersi un pò più in gioco…

  • “mantein the gap..” questo il messaggio a mark webber… in altri tempi sarebbe stato,rallenta che hai poco carburante.

  • mah no assoltamente la red è ancora una macchina strepitosa e con il ritorno alle vecchie regole possono tornare ad avere margine

  • @ marcoct

    condivido che ci si lascia andare a facili entusiasmi tra i tifosi, è presto per dire se sia solo una cometa di passaggio o un’effettiva svolta prestazionale. Certo in un’annata così magra credo sia comprensibile.

    D’altra parte è però innegabile come oggi, in condizioni ottimali ovvero pista asciutta, la 150° Italia era oggettivamente la vettura più competitiva, per molteplici fattori che forse capiremo meglio più avanti nella stagione.

    L’umido iniziale non ha fatto altro che complicare le cose a Nando che prima non andava bene con le intermedie, poi ha faticato a scaldare gli pneumatici.
    L’errore ai box RBR è solo un dettaglio che forse ha tolto un po’ di lustro alla cavalcata dell’asturiano. Il miglior giro di Vettel, a parità di condizioni, è molto lontano dal migliore di Alonso.

    La RB7 non è per nulla scarsa, è la vettura di riferimento assoluto. E se oggi di sconfitta si può parlare…beh un 2° e 3° posto con deciso aumento in entrambe le classifiche…vorrei perdere spesso così!

  • Quando vinse la Mclaren si parlava di fortuna per problemi Red Bull, oggi si corre su pista mezza umida e vince Alonso e di colpo la Red Bull è diventata scarsa perchè ha vinto la Ferrari mah Chi vi capisce.

    • nessuno ha scritto che la red bull è diventata scarsa..alcontrario sappiamo che resta la macchina da battere;è innegabile,però,che la ferrari ha fatto notevoli passi avanti,crescendo molto negli ultimi 4 gp!inoltre ieri la ferrari di alonso è stata la migliore vettura in pista,in un circuito dove la rossa avrebbe dovuto avere problemi di grip e di usure delle gomme

  • mario1
    non parlatemi male di webber,perche’ se la squadra gli desse tutto quello che da’ a vettel ci sarebbe lui la in cima!E’sempre tenuto dietro,solo ora che la concorrenza si fa’ sotto gli danno una macchina buona in modo da portar via punti agli avversari.Anche un cieco lo vede.

    come darti torto, anche se sono Ferrarista, credo fermamente che se Mark aveva la monoposto alla pari di Vettel ci sarebbe un altro pilota in cima, eppure mi aspettavo che almeno quest’anno facessero vincee lui, facendo fare da spalla a Vettel, ma dopo oggi…credo che non mi è più tanto simpatico il tedeschino!

  • Ma la Redbull non era quel team che non ammetteva ordini di scuderia!? Alla fine non ha fatto niente di scorretto, secondo il regolamento, ma si è contraddetta nella sua mentalità, almeno da quello che tanto decantavano l’anno scorso quando Massa ebbe l’ordine di far passare Fernando che era più veloce..e lo dimostrò..
    Secondo me Mark si è sentito frustrato da quella decisione, ma si sa il pupillo tedesco deve primeggiare, è proprio vero che quando vincono troppo poi diventano antipatici.
    Ricordate Schumacher quando vinceva sempre!? non era simpatico a nessuno tranne a noi ferraristi, Vettel secondo voi è il prossimo Schumacher?!
    Pover Mark che deve sopportare…

  • ho piena fiducia nella giustizia ed attendo la sentenza dal processo del Nürburgring !

  • non parlatemi male di webber,perche’ se la squadra gli desse tutto quello che da’ a vettel ci sarebbe lui la in cima!E’sempre tenuto dietro,solo ora che la concorrenza si fa’ sotto gli danno una macchina buona in modo da portar via punti agli avversari.Anche un cieco lo vede.

  • scusa Webber,quando hai provato seriamente a passarlo?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!