Mercato piloti 2012: il punto della situazione

15 luglio 2011 14:31 Scritto da: Davide Reinato

La calda estate della Formula 1 sta per arrivare: le prossime due settimane saranno davvero impegnative per il circus, prima di prendersi quasi un mese di pausa, sia in pista che in fabbrica. E sarà anche in quel mese che molte delle trattative per il mercato piloti si concretizzeranno in veri accordi. Quali saranno? Cerchiamo di fare il punto della situazione, squadra per squadra, anche se in realtà cambierà molto poco in attesa che si liberi qualche posto che conta l’anno successivo.

RED BUL RENAULT – Con Vettel già sotto contratto fino al 2014, l’unico dubbio per il team di Milton Keynes è rappresentato dal secondo pilota – perché di questo si tratta – Mark Webber. L’australiano ha recentemente alzato la posta in palio, facendo un po’ di rumore sulla questione team orders al GP di Gran Bretagna. Le recenti dichiarazioni congiunte di Mateschitz e dello stesso Webber, nelle quali entrambi si dicono ottimisti sulle possibilità di rinnovo, lasciano poco spazio alle speranze di Buemi e Alguersuari, in corsa per un posto al sole. Dunque, quasi con certezza, la coppia Red Bull nel 2012 sarà – ancora una volta – formata da Sebastian Vettel e Mark Webber.

MCLAREN MERCEDES – Il team di Woking sta permettendo alla stampa mondiale di scriverne di tutti i colori, tanto che a giorni alterni uno dei due piloti viene sempre dato in partenza per altri lidi. Realisticamente, la McLaren avrà il sostegno di Lewis Hamilton ancora per un anno, ma non ci sorprende che l’anglocaraibico stia seriamente pensando ad una nuova avventura nel 2013, magari proprio alla Ferrari. Pare, infatti, che da un po’ di tempo lo sponsor bancario comune sia Woking che a Maranello si sia fissato nel voler ricreare la coppia Alonso – Hamilton. Se questo avvenisse, potremmo gridare al miracolo di San…tander! Per quanto riguarda Button, la sua permanenza alla McLaren è data per certa anche per il 2012, dato che il team vuole esercitare l’opzione prevista da contratto per il prossimo anno.

SCUDERIA FERRARI – Con Alonso legato al team di Maranello fino al 2016, resta da capire chi sarà il compagno di squadra dello spagnolo. Così come si stanno evolvendo le cose, saremmo pronti a scommettere che sarà ancora Felipe Massa ad occupare il secondo sedile della Rossa il prossimo anno. Pensandoci, attendere ancora potrebbe essere il giusto compromesso per il futuro. Essenzialmente per far spazio a due possibili opzioni: La prima è quella di Hamilton; Alonso potrebbe accettare il volere del Banco Santander e ribaltare a proprio favore la situazione del 2007, dato che giocherebbe praticamente in casa. Tuttavia, l’arrivo di Lewis significherebbe anche cambiare il pensiero Ferrari sui piloti che, negli ultimi tempi, vede un driver di punta ed un classico scudiero a suo fianco. La seconda opzione è forse meno romantica e più realistica: Sergio Perez. Al messicano, pare si stia pensando già da un po’ e non è un caso che faccia parte della Ferrari Driver Academy. Già questo settembre proverà la vecchia F60 in un test comparativo con Jules Bianchi.

MERCEDES GP – Neanche nel team di Brackley si muove foglia. Schumacher ha insistito sul fatto che onorerà i tre anni di contratto con Mercedes e che sarà in griglia anche il prossimo anno. Nico Rosberg è sul chi va la, perché anche un minimo movimento del mercato potrebbe interessargli. Così il tedesco temporeggia, chiede una vettura più competitiva e… incrocia le dita, puntando al rinnovo.

LOTUS RENAULT GP – Vitaly Petrov è migliorato tanto rispetto al suo debutto in F1 e il team, lo scorso dicembre, gli ha rinnovato la fiducia per altri due anni. Assicurato il suo posto in squadra anche per il 2012, l’unico dubbio ad Enstone è ora capire se Kubica tornerà al suo posto il prossimo inverno. Il polacco, in una recente intervista condotta dalla stessa Renault, ha ammesso che se potrà, non ci penserà due volte a saltare in monoposto. Ma se questo non potesse avvenire? Ecco allora che qualcosa inizierebbe a muoversi da queste parti, con Boullier che fa l’occhiolino a D’Ambrosio. Stando però a quanto riportato dal Dott. Ceccarelli e dal manager Morelli, Kubica sta recuperando bene e dovremmo verderlo presto in una monoposto.

SAUBER FERRARI – La coppia del team elvetico sta suscitando molto interesse da parte di altri team, ma Peter Sauber ha recentemente annunciato la volontà di voler rinnovare il contratto ad entrambi i suoi piloti. Una volta che conosceremo i particolari di questo rinnovo, di riflesso sarà anche più chiara la situazione in Ferrari. Tuttavia, il prossimo anno non dovrebbero esserci cambiamenti, ma il futuro potrebbe riservare molte sorprese come, per esempio, l’arrivo di Gutierrez già dal 2013.

TORO ROSSO FERRARI – Qui il discorso si fa complicato, perché a decidere la coppia di piloti per il team faentino ci pensa la Red Bull. Franz Tost- team principal – ha detto che una decisione verrà presa solamente a fine stagione e tutto dipenderà dalle prestazioni di Daniel Ricciardo alla HRT. Le ipotesi sono tante ma il rinnovo di Webber alla Red Bull rischia di congelare le cose per un altro anno, anche se c’è chi parla Alguersuari alla HRT per far posto proprio a Ricciardo.

FORCE INDIA MERCEDES – L’accoppiata Sutil – Di Resta potrebbe essere riconfermata ma è ancora troppo presto per poterlo affermare. Mallya ha fiutato l’affare con lo scozzese e recentemente ha dichiarato di volerlo tenere almeno un altro anno. Se Paul restasse, il suo futuro alla Mercedes sarebbe quasi garantito dal 2013, sempre che Schumacher non voglia veramente pensare ad rinnovo. In bilico c’è invece il posto di Adrian Sutil, con Nico Hulkenberg che sta cercando di convincere Mallya a dargli il posto da titolare. Le trattative sono in corso, con lo stesso Hulkenberg che ha comunque ammesso che è molto difficile che ciò avvenga, tanto che il giovane tedesco ha già pensato ad un “piano B” per accasarsi in un altro team.

WILLIAMS – Nel 2012 la coppia di piloti rimarrà invariata. Barrichello spinge per un rinnovo, galvanizzato dall’arrivo della Renault, mentre a Maldonado verrà riconfermata la fiducia. Non sappiamo se il venezuelano resterà più per una questione economica che altro, ma il team di Grove non avrà novità nella propria line-up.

TEAM LOTUS RENAULT – Situazione interessante per il mercato piloti. Trulli si dice deluso dai continui problemi tecnici, ma pare che voglia rimanere con il team. Allo stesso tempo, Fernandes ha dichiarato che le trattative per un rinnovo di Kovalainen sembrano a buon punto. Tuttavia, alla porta bussa il nostro talento di casa, Davide Valsecchi, che con Fernandes ha già un buon rapporto in GP2 con il team Caterham AirAsia ed ha avuto modo di impressionare positivamente gli addetti ai lavori nelle poche uscite a bordo di una F1.

MARUSSIA VIRGIN COSWORTH – Glock sembra essere ormai di casa alla corte di Richard Branson e lo sarà ancora a lungo, vista anche la partnership tecnica con McLaren che dovrebbe garantire un miglioramento alla monoposto con licenza russa. Tuttavia, ci sono molti dubbi sulla permanenza di D’Ambrosio, perché – come anticipavamo sopra – il belga pare essere molto più vicino alla Lotus Renault, nel caso Kubica non tornasse.

HRT COSWORTH – Il recente cambio di proprietà del team potrebbe rappresentare la svolta per la squadra, intenzionata a rilanciarsi affermando nettamente la propria identità spagnola. Questa intenzione passerebbe anche per i piloti: Liuzzi dovrebbe rimanere a guidare lo sviluppo della vettura, mentre ci si attende l’arrivo di un pilota spagnolo. Potrebbe essere Alguersuari, se dovesse lasciare il posto a Ricciardo, oppure il giovane Javier Villa che è già in trattativa con la squadra da qualche settimana.

25 Commenti

  • Rosso dentro

    pare ci siano dei dubbi sul fatto che Schumacher voglia onorare il contratto…

  • La politica della Ferrari è sempre stata quella di avere un pilota di “punta” e un gregario.
    Fino a qualche anno fa, così facendo, ha ottenuto eccellenti risultati (soprattutto con Schumy).
    Da qualche anno, però, tutti i top team hanno entrambi i piloti in grado di vincere gare e campionato del mondo quindi la Rossa si dovrà adeguare se vorrà vincere il campionato costruttori e avere un certo vantaggio anche con quello piloti (il 2° pilota avrà il ruolo di togliere punti “pesanti” agli avversari).
    Per quanto sopra, credo che il team di Maranello dovrà darsi una mossa altrimenti rimarrà a bocca asciutta per parecchio tempo.
    Ultimamente ho sempre più spesso criticato le scelte strategiche della Ferrari (soprattutto per quanto riguarda i pit-stop) perché non li reputo in grado di prendere delle scelte adeguate nei momenti critici e “caotici”.
    Per di più, noi italiani utilizziamo spesso la frase: “così facendo ci è sempre andata bene, continuiamo per questa strada….poi si vedrà” quindi tutto fa pensare che la conferma di Felipe (anche se ha già un contratto fino al 2012) sia la scelta della Ferrari.

    In conclusione, se un “comune tifoso” riesce a fare un’analisi (lucida) della situazione piloti di una grande Scuderia, i tantissimi “cervelloni” che fanno parte della grande Scuderia (e che di mestiere dovrebbero analizzare la situazione del team), non riescono a fare un’altrettanto analisi (lucida) della situazione piloti?

  • Massa in Ferrari per un altro anno sarebbe un suicidio. Vuol dire perdere matematicamente gia’ adesso la classifica costruttori, con tutto quello che ne deriva. Mi spiace per Massa e per MassaisTheBest (:-) ma e’ un pilota ormai finito. Lento in prova, ancora di piu’ in gara, in condizioni normali prende piu’ di 30 secondi dal suo compagno, la differenza tra arrivare primo o sesto. E’ inaccettabile per Ferrari avere un pilota cosi’ (se non per vendere piu’ Fiat in Brasile…) A questo punto vale la pena puntare su un giovane talento da fare crescere. Farebbe gli stessi punti di massa, forse piu’, imparerebbe da un grande campione come alonso e la Ferrari se lo ritroverebbe in casa pronto senza dover sborsare tutte le volte cifre astronomiche per andare a prendere un Topdriver.
    Anche su Webber non sarei cosi’ sicuro. Li la faccenda e’ diversa, perche Webber brontola, ma almeno porta a casa punti e risultati, pero’ la frattura dell’ultima gara e’ evidente…..

  • Hamilton in Ferrari nel 2013 e in possibile, NN e nella politica di Maranello loro vogliono un pilota di punta e un tabacchino ke porti a casa qualche punto per il mondiale costruttori. Per me Hamilton nel 2013 lo vedremo sulla latina con le ali, e da Febbraio che Chris Hornet tuba come una tortora quando parla di Hamilton

  • Ritengo che Lewis sia un pilota incredibile,veloce e spericolato come non se ne vedono da troppo tempo. Nando è la sua nemesi, ma un bel pò più calmo e riflessivo. Non mi piacerebbe avere Hamilton in ferrari per due motivi : 1) due galli nello stesso pollaio è una politica che non ha mai pagato, sopratutto nel caso di due campioni come loro. 2) preferisco vederli combattere in pista con auto diverse, gustarmi il confronto e il sapore della vittoria Ferrari sugli inglesi della Mclaren. Mi auguro quindi che Lewis resti sempre un avversario, perchè la cosa darebbe molti meno problemi e molte più soddisfazioni. A noi sicuramente…ma sopratutto a Nando quando lo batte :) !

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!