Pirelli si aspetta due soste al Nurburgring

19 luglio 2011 15:48 Scritto da: Davide Reinato

La Pirelli ha recentemente annunciato le mescole che porterà in occasione del Gran Premio di Germania che si disputerà questo fine settimana al Nurburgring, uno dei luoghi simbolo dell’automobilismo sportivo. Per rispondere alle esigenze di un tracciato molto più aperto e tecnico, il costruttore di pneumatici italiano ha deciso di mettere a disposizione le PZero White Medium (Prime) e le PZero Yellow Soft (option).

Tuttavia, ci si aspetta che tra le montagne dell’Eifel il meteo sia capriccioso, come visto due settimane fa in quel di Silverstone. La gara inglese è stata l’occasione giusta per la Pirelli per mostrare come il nuovo pneumatico intermedio si adatta molto bene alle situazioni di umido e asciutto, presenti contemporaneamente in punti diversi della pista. La durata e le prestazioni della gomma in quelle condizioni hanno fatto ben figurare il fornitore di pneumatici. Al Nurburgring potrebbe succedere la stessa cosa, perché lungo i cinque chilometri di pista, potrebbe capitare di avere condizioni diverse per l’asfalto.

Tra l’altro, Pirelli ha annunciato che nelle libere del Gran Premio di Germania, i team potranno provare un nuovo tipo di gomma soft sperimentale. Paul Hembery ha spiegato: “Non è un grande cambiamento rispetto alle specifiche attuali, ma il nuovo pneumatico è progettato per adattarsi alle ultime versioni del pneumatico Pzero Silver Hard e PZero Medium White, entrambi un po’ più duri rispetto alle specifiche originali. Sarà interessante sentire i feedback che ci daranno le squadre”.

Il Responsabile Motorsport del fornitore di gomme ha anche ammesso di aspettarsi un paio di soste in caso di GP asciutto, domenica prossima: “Il Nurburgring è uno dei circuiti più tecnici dell’anno e gli pneumatici sono sottoposti a notevole forza laterale e ciò renderà fondamentale la strategia. Se non pioverà, ci aspettiamo che la maggior parte delle squadre faranno due soste. In caso contrario, tutto sarà possibile”.

3 Commenti

  • Pirelli ad ogni GP si aspetta sempre meno soste di quelle che poi vengono realmente fatte. Secondo me sarà l’evolversi della pista, la temperatura e il modo in cui i team riescono a sfruttare le gomme a decidere il numero di pit-stop.

  • MassaisTheBest

    Mauro
    mba…nn capisco perchè si ostinano a pronosticare le due soste…con queste gomme è quasi sempre meglio farne 3.

    Beh forse su questa pista conviene farne due, dato che la pit-lane è molto lunga e si perde molto più tempo che nella pit-lane di Silverstone

  • mba…nn capisco perchè si ostinano a pronosticare le due soste…con queste gomme è quasi sempre meglio farne 3.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!