GP Germania 2011: i precedenti

20 luglio 2011 08:30 Scritto da: Andrea Facchinetti

Dopo la gara di Silverstone, la F1 domenica corre ancora su una pista storica, il Nurburgring, per disputare il GP di Germania. Introdotto nel 1951, il GP tedesco si è sempre disputato tranne nel 1955, 1960 e 2007 e dal 2008 il GP s’alterna tra Hockenheim e Nurburgring, per via dei problemi finanziari dei due circuiti. Il Nurburgring ha ospitato per la prima volta un GP nel 1951 e nel corso degli anni è stato più volte modificato, riducendo innanzitutto la lunghezza del tracciato, che inizialmente era di circa 22 KM. Riassumiamo, come di consueto, le ultime 5 edizioni della gara tedesca.

2005 – Prima fila per Raikkonen e Button, con il leader del mondiale Alonso 3°. Raikkonen scappa via e mantiene la prima posizione fino al 35° giro, quando il motore lo tradisce. Via libera per Alonso quindi, che conquista la 5° vittoria stagionale e allunga in campionato. Alle sue spalle giungono Montoya e Button. Gara difficile per le Ferrari, con Schumacher 5° e Barrichello solo 10°. Massa, 8°, porta a casa un punto prezioso per la Sauber mentre Webber non si classifica.

2006 – Raikkonen ottiene la Pole a serbatoi scarichi e Schumacher, partito 2°, lo supera al primo pit stop. Anche Massa passa il finlandese e così la Ferrari fa doppietta, con Schumacher davanti a Massa e a Raikkonen. Scoppia il caso Mass Dumper e le Renault vanno in crisi: 5° Alonso davanti a Fisichella. 4° Button, ritirati Webber, Barrichello, De La Rosa e Rosberg.

2008 – In Pole c’è Hamilton, davanti a Massa e Kovalainen. L’inglese controlla bene la gara dalla 1° posizione fino al 35° giro, quando Glock si gira all’ultima curva sbattendo contro il muretto dei box. Entra così la SC ma Hamilton non rientra ai box, cosa che invece fanno gran parte dei piloti. Una volta tornata ai box la SC, Hamilton è costretto al pit e scivola così in 4° posizione, lasciando a Piquet, partito 17°, la testa della gara. L’inglese non si perde d’animo e supera Kovalainen, Massa e Piquet e va a vincere. 6° Raikkonen, 8° Vettel, 10° Rosberg davanti ad Alonso e 17° Button. Ritirati Barrichello e Webber.

2009 – Prima vittoria in F1 per Mark Webber al Nurburgring. L’australiano precede sul traguardo il compagno Vettel. Webber, che era partito dalla Pole, ha dovuto scontare anche un DT per un contatto in partenza con Barrichello, giunto 6° dietro al leader del campionato e compagno di team Button. Ottimo 3° posto per Massa, davanti a Rosberg, mentre Raikkonen, con l’altra Ferrari, si ritrira dopo un contatto con Sutil. 7° posto per Alonso, 14° per Kubica e 18° per Hamilton, il quale era in testa alla prima curva ma per via di una foratura è precipitato sul fondo della classifica.

2010 – Gli occhi sono tutti puntati sulla prima fila Vettel-Alonso, ma, mentre il tedesco chiude invano Alonso, Massa ne approfitta e passa al comando. Alle spalle dei tre, il leader di classifica Hamilton scavalca Webber, a sua volta seguito da Button. Dopo la prima sosta, complici dei doppiaggi, Alonso riesce ad avvicinarsi al compagno di squadra: lo spagnolo cerca di superarlo, ma Felipe è bravo a non farsi sorprendere. Alonso, preoccupato dal ritorno di Vettel nei suoi confronti, via radio dice di esser più veloce di Felipe ma che non riesce a passarlo. Al 48° giro viene comunicato a Massa che il compagno di team è più veloce di lui e che deve lasciare la testa della gara nei confronti dello spagnolo. L’ordine di scuderia, vietati dal 2002, farà gridare allo scandalo, ma la Ferrari se la caverà con una multa di 100.000$ pur avendo violato il regolamento sportivo. Alonso vince così davanti a Massa e a Vettel, recuperando così 13 punti al leader Hamilton, giunto 4° davanti a Button e a Webber.

Ecco gli highlights dell’edizione 2010:

ALBO D’ORO

1951 – A. Ascari (Ferrari)
1952 – A. Ascari (Ferrari)
1953 – G. Farina (Ferrari)
1954 – J. M. Fangio (Mercedes)
1956 – J. M. Fangio (Ferrari)
1957 – J. M. Fangio (Maserati)
1958 – T. Brooks (Vanwall)
1959 – T. Brooks (Ferrari)
1961 – S. Moss (Lotus-Climax)
1962 – G. Hill (BRM)
1963 – J. Surtees (Ferrari)
1964 – J. Surtees (Ferrari)
1965 – J. Clark (Lotus-Climax)
1966 – J. Brabham (Brabham-Repco)
1967 – D. Hulme (Brabham-Repco)
1968 – J. Stewart (Matra-Ford)
1969 – J. Ickx (Brabham-Ford)
1970 – J. Rindt (Lotus-Ford)
1971 – J. Stewart (Tyrrell-Ford)
1972 – J. Ickx (Ferrari)
1973 – J. Stewart (Tyrrell-Ford)
1974 – C. Regazzoni (Ferrari)
1975 – C. Reutemann (Brabham-Ford)
1976 – J. Hunt (McLaren-Ford)
1977 – N. Lauda (Ferrari)
1978 – M. Andretti (Lotus-Ford)
1979 – A. Jones (Williams-Ford)
1980 – J. Laffite (Ligier-Ford)
1981 – N. Piquet (Brabham-Ford)
1982 – P. Tambay (Ferrari)
1983 – R. Arnoux (Ferrari)
1984 – A. Prost (McLaren-TAG)
1985 – M. Alboreto (Ferrari)
1986 – N. Piquet (Williams-Honda)
1987 – N. Piquet (Williams-Honda)
1988 – A. Senna (McLaren-Honda)
1989 – A. Senna (McLaren-Honda)
1990 – A. Senna (McLaren-Honda)
1991 – N. Mansell (Williams-Renault)
1992 – N. Mansell (Williams-Renault)
1993 – A. Prost (Williams-Renault)
1994 – G. Berger (Ferrari)
1995 – M. Schumacher (Benetton-Renault)
1996 – D. Hill (Williams-Renault)
1997 – G. Berger (Benetton-Renault)
1998 – M. Häkkinen (McLaren-Mercedes)
1999 – E. Irvine (Ferrari)
2000 – R. Barrichello (Ferrari)
2001 – R. Schumacher (Williams-BMW)
2002 – M. Schumacher (Ferrari)
2003 – J. P. Montoya (Williams-BMW)
2004 – M. Schumacher (Ferrari)
2005 – F. Alonso (Renault)
2006 – M. Schumacher (Ferrari)
2008 – L. Hamilton (McLaren-Mercedes)
2009 – M. Webber (Red Bull-Renault)
2010 – F. Alonso (Ferrari)

CIRCUITI

1951 – 1954 – Nurburgring
1956 – 1958 – Nurburgring
1959 – Avus
1961 – 1969 – Nurburgring
1970 – Hockenheim
1971 – 1976 – Nurburgring
1977 – 1984 – Hockenheim
1985 – Nurburgring
1986 – 2008 – Hockenheim
2009 – Nurburgring
2010 – Hockenheim

14 Commenti

  • Spero che Hamilton non vada via dalla McLaren…Però se Nando e Lewis dovessero essere compagni di squadra non credo che una situazione del genere si potrebbe verificare. Il motivo è semplice: in condizioni normali e con la stessa vettura non credo che Alonso sia in grado di dare 6-7 decimi a giro ad Hamilton, e viceversa

  • MassaisTheBest
    Se gli avessero lasciato vincere quella gara come avrebbe meritato, molte cose sarebbero cambiate…

    Non molte, solo un paio:
    1) I Ferraristi non si sarebbero illusi inutilmente per l’entusiasmante rimonta di Alonso che, purtroppo per loro, si è conclusa come tutti sappiamo…PS: Io facevo il tifo per lui in quell’occasione, o meglio tifavo contro Vettel…
    2) Quei simpaticoni della RedBull ci avrebbero risparmiato quella penosa polemica da verginelle sugli ordini di scuderia…
    Sul fatto che Massa con quella vittoria avrebbe tirato fuori il Senna che è in lui ,invece, ho qualche dubbio;)

  • MassaisTheBest

    john
    e secondo te se massa avessi vinto i rapporti di forza sarebbero cambiati? allora doveva essere cosi in meclaren quando button ha vinto in canada eppure mi pare che gia da valentia luigino abbia ribadito chi sia il numero 1 li dentro…poi alonso aveva fatto manovre indimidatorie abozzando un attacco ripeto senza l odine ci saremmo trovati con entrambi i piloti ritirati…alonso se c è da combattere nel corpo a corpo nn si tira indietro ….poi massa sino ad allora veva la possibilita d essere lui la 1 guida se avesse battuto alonso nelle gare precedenti o se fosse stato avanti in classifica …se nn c è riuscito è solo perche alonso ne ha di piu e nn dimentichiamoci che quella era la 1 stagione in rosso dello spagnolo e massa è in ferrari dal 2006 salvo la maledetta parentesi del 2009 !!!

    Io non ho detto che sarebbe andato meglio di Alonso per tutta la stagione, ma il divario non sarebbe stato quello che è stato.

  • MassaisTheBest

    john
    alonso sarebbe passato con le buone o con le cattive col bel risultato di far ritirare le 2 macchine…poi sbaglio o era cmq dietro alonso in classifica ???

    era dietro ad alonso, ma con la vittoria sarebbe stato a 25 punti, cioè una vittoria, e poi di sorpassarlo ci aveva già provato una volta e non ci era riuscito, quella gara era di massa
    punto.

    • e secondo te se massa avessi vinto i rapporti di forza sarebbero cambiati? allora doveva essere cosi in meclaren quando button ha vinto in canada eppure mi pare che gia da valentia luigino abbia ribadito chi sia il numero 1 li dentro…poi alonso aveva fatto manovre indimidatorie abozzando un attacco ripeto senza l odine ci saremmo trovati con entrambi i piloti ritirati…alonso se c è da combattere nel corpo a corpo nn si tira indietro ….poi massa sino ad allora veva la possibilita d essere lui la 1 guida se avesse battuto alonso nelle gare precedenti o se fosse stato avanti in classifica …se nn c è riuscito è solo perche alonso ne ha di piu e nn dimentichiamoci che quella era la 1 stagione in rosso dello spagnolo e massa è in ferrari dal 2006 salvo la maledetta parentesi del 2009 !!!

  • Ferrarista Sfegatato

    se ci fosse stato hamilton avrebbe risposto … se è più veloce che mi passi in pista e al giro dopo avremmo visto un bell’aggancio al tornantino tra i due e addio doppietta … qst è ciò che potrebbe accadere mettendo hamilton in squadra dal 2013 con alonso come compagno di squadra … NON SI PUO’ FARE !!

  • MassaisTheBest

    Se gli avessero lasciato vincere quella gara come avrebbe meritato, molte cose sarebbero cambiate…

  • ‘Fernando is faster than you’,è una frase che caratterizza ogni gp di massa…

  • vettel:-alonso is faster than you,sorry-

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!