Un venerdì positivo per la Red Bull al Ring

22 luglio 2011 20:32 Scritto da: Davide Reinato

Esattamente due mesi fa la Red Bull era di una superiorità tecnica disarmante. Oggi, sentir dire a Vettel che la Ferrari è molto competitiva, lascia intendere come le cose cambino velocemente in Formula 1. Il leader del mondiale è cosciente che il grande vantaggio accumulato nella prima parte del campionato gli farà dormire sogni tranquilli, ma abbassare troppo la guardia sarebbe un grosso errore.

Proprio rivolgendo belle parole alla Ferrari inizia l’analisi del venerdì di Vettel: “Penso sia positivo vederli competitivi, dimostra che tutte le chiacchiere sugli scarichi erano un po’ inutili. Invece mi pare difficile giudicare la McLaren, non so se sono tornati ai livelli della maggior parte della stagione, vedremo. Non si può comunque sottovalutarli, saranno veloci domani”.

Dichiarazioni di rito, s’intende. Ma Seb farebbe la figura dello sbruffone se dicesse che non lo impensierisce nessuno in questo momento. Deve solo fare il “Prost” della situazione e portare a casa risultati per ipotecare il secondo titolo. Riguardo la sua giornata di libere, ha raccontato: “E’ stato divertente, ma la pista era fredda e scivolosa. Abbiamo comunque fatto diversi giri e la macchina sembra buona, anche se non sono pienamente soddisfatto. Vedremo cosa succede domani, ma abbiamo un po’ di lavoro da fare”.

Se c’è una persona dalla quale guardarsi,però, è proprio il compagno di squadra. Dopo le dichiarazioni degli ultimi giorni, dove Webber non pensa che il mondiale sia chiuso, c’è da scommettere che l’australiano proverà a mettere il muso davanti alla monoposto del campione in carica. Oggi Mark è stato autore del miglior tempo: “Fin qui è andato tutto bene. Fernando e Seb sono davvero veloci e non possiamo sottovalutare la McLaren, anche perché non li ho tenuti d’occhio più di tanto. Siamo stati concentrati su noi stessi oggi per provare a migliorare la vettura. E’ stato buono aver avuto pista asciutta, un po’ più facile da gestire, ma dobbiamo essere pronti anche a questo”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!