GP Germania: Webber in pole, Hamilton ottimo secondo!

23 luglio 2011 15:22 Scritto da: Davide Reinato

Mark Webber conquista la pole position sul celeberrimo tracciato del Nurburgring. Dopo una qualifica entusiasmante, il pilota australiano ha centrato il giro perfetto, fermando il cronometro in 1.30.079. Niente male per uno che, pochi giorni fa, aveva apertamente puntato alla vittoria per riaprire i giochi mondiali.

Lewis Hamilton ha fatto il miracolo, tirando fuori un giro perfetto e, con grinta e tenacia, ha realizzato un ottimo 1.30.134, sfiorando il sogno della pole. Obiettivo raggiunto per l’anglocaraibico che esalta i tifosi, proprio quando la McLaren sembrava meno competitiva. Ha addirittura dato un secondo e un decimo al proprio compagno di squadra, quasi umiliandolo. In conferenza stampa ha anche ammesso di aver sottovalutato la sua vettura in configurazione da qualifica.

Dopo quattordici gare consecutive, non c’è Vettel in prima fila. Il tedesco si è dovuto accontentare del terzo posto, ma partirà comunque dal lato pulito della pista domani e c’è da scommetterci che tenterà il tutto per tutto per tornare davanti già dalle prime curve.

Ci aspettavamo Fernando Alonso come l’anti-RedBull per questa qualifica e, invece, è stata solamente un’illusione. Alonso non è andato oltre il quarto posto a quattro decimi dalla pole di Webber. Secondo l’ing. Stella, il problema principale sembra essere quello di non essere riusciti a portare subito in temperatura le gomme, facendo fare un passo indietro alla 150° Italia che, comunque, resta competitiva. Nelle interviste post-qualifiche, Alonso ha comunque fatto capire di aver modificato l’assetto in vista della pioggia di domani. Il limite è questo e lo conferma il quinto posto di Massa, comunque a mezzo secondo dalla prestazione del team mate.

Continua il periodo agrodolce della Mercedes: Rosberg è in sesta posizione, mentre Schumacher non è riuscito ad andare oltre il decimo tempo. Soddisfazione, invece, alla Force India per aver piazzato Sutil in ottava posizione, mentre al nono posto c’è la Lotus Renault GP di Vitaly Petrov. Si conferma al centro gruppo la Williams, con Maldonado tredicesimo e Barrichello quattordicesimo. E’ andata male alla Sauber, con Kobayashi fuori alla Q1 in diciottesima posizione e Perez quindicesimo.

A chiudere lo schieramento di partenza ci sarà Liuzzi che partirà in ventiquattresima posizione, nonostante abbia ottenuto il ventitreesimo tempo davanti a Ricciardo.  Buona la prestazione dell’australiano, a soli 25 millesimi dal tempo del suo primo rivale.

GP GERMANIA – RISULTATI QUALIFICHE

Pos  Pilota                Team                 Tempo        Gap   
 1.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1n30.079s
 2.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1n30.134s   + 0.055
 3.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1n30.216s   + 0.137
 4.  Fernando Alonso       Ferrari              1n30.442s   + 0.363
 5.  Felipe Massa          Ferrari              1n30.910s   + 0.831
 6.  Nico Rosberg          Mercedes             1n31.263s   + 1.184
 7.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1n31.288s   + 1.209
 8.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1n32.010s   + 1.931
 9.  Vitaly Petrov         Renault              1n32.187s   + 2.108
10.  Michael Schumacher    Mercedes             1n32.482s   + 2.403
Q2                                                          Gap **
11.  Nick Heidfeld         Renault              1m32.2152   + 1.217
12.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m32.5602   + 1.562
13.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth    1m32.6352   + 1.637
14.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth    1m33.0432   + 2.045
15.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1m33.1762   + 2.178
16.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari   1m33.5462   + 2.548
17.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari   1m33.6982   + 2.700
Q1                              	                    Gap *
18.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m33.786s   + 1.960
19.  Heikki Kovalainen     Lotus-Renault        1m35.599s   + 3.773
20.  Timo Glock            Virgin-Cosworth      1m36.400s   + 4.574
21.  Karun Chandhok        Lotus-Renault        1m36.422s   + 4.596
22.  Jerome D'Ambrosio     Virgin-Cosworth      1m36.641s   + 4.815
23.  Tonio Liuzzi          HRT-Cosworth         1m37.011s   + 5.185
24.  Daniel Ricciardo      HRT-Cosworth         1m37.036s   + 5.210

Limite 107%: 1m38.253s
* Gap rispetto al più veloce in Q1
** Gap rispetto al più veloce in in Q2

 

174 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!