Riecco la Ferrari, Alonso: “Colmato il distacco”

26 luglio 2011 02:15 Scritto da: Antonino Rendina

Non a caso il suo soprannome è Matador, e Alonso dopo nove gare ha iniziato a matare i Tori. Silverstone e Nurburgring; il campione spagnolo per due volte di seguito ha preceduto sotto la bandiera a scacchi i protagonisti del mondiale. Con pioggia, sole, freddo. Con o senza scarichi soffiati. Cambiando l’ordine dei fattori il risultato è sempre lo stesso.  

Una progressione incredibile e difficilmente pronosticabile. Sembrava impensabile a inizio stagione che la Rossa potesse recuperare il gap con la Red Bull , inimmaginabile dopo Barcellona. Dai e ridai, batti e ribatti, alla fine la Gestione Sportiva ha compiuto questo ennesimo, piccolo, miracolo sportivo.

Il “day after” della Nordschleife ha risvolti dolcissimi, almeno nei numeri. Nel decimo Gp della stagione la Ferrari può finalmente affermare di avercela fatta. Per la prima volta la Scuderia italiana ha totalizzato più punti delle dirette concorrenti. Ventotto contro i ventisette della Red Bull e i venticinque della McLaren.

Non nasconde la soddisfazione il team principal Stefano Domenicali: “Anche a mente fredda possiamo confermare che il bilancio della gara in Germania è positivo. Abbiamo fatto più punti dei nostri concorrenti e credo di poter dire che avevamo il potenziale per farne anche di più“.

E’ poca roba in ottica campionato, certo, ma fondamentale per il morale. Il Cavallino rampante doveva imboccare la strada migliore per il 2012 e al bivio di Monaco la scelta è stata quella giusta. Il miglioramento della F150° è sotto gli occhi tutti. Ancora una volta la Ferrari ha dimostrato di essere la squadra in F1 che sa rialzarsi più velocemente.

Con un pelo d’orgoglio a Maranello fanno notare come dal Principato in poi Alonso abbia accusato soltanto diciannove punti di distacco da Vettel. E di mezzo c’è lo sfortunato Canada, altrimenti sarebbero stati molti meno.

Da Montecarlo è tutt’un altro campionato, un “mundialito” affascinante e divertente, con Nando presenza fissa sul podio. Il fenomeno delle Asturie sta guidando come un’iradiddio e con la macchina che lo asseconda appare a tratti sinceramente inarrestabile.

Alonso corre in una situazione ottimale, con la testa libera e l’animus votato all’attacco. Un Leone dei giorni nostri che dà spettacolo e fa risultati. L’appuntamento col titolo è soltanto rinviato, la consapevolezza di oggi è quella di aver colmato il divario con le lattine e di potersela giocare dovunque.

Ecco quanto dichiarato dal ferrarista a tal proposito: “In Germania siamo stati superiori alla Red Bull e questo è un dato incredibile se pensiamo a dove eravamo a inizio campionato. Non sarà sempre così ma possiamo tranquillamente affermare che la situazione è tornata alla norma. Ce la giocheremo dovunque”.

La partita della verità si giocava nel Ring più ostico. Freddo e inospitale, almeno per le scarpe della Ferrari. Eppure non c’è stato nessun colpo da k.o. nonostante una qualifica a tinte fosche.

Anzi, è stato Alonso a piazzare un colpo vincente nei confronti di Vettel. Un gancio secco che ha buttato il tedeschino giù dal podio nel Gp di casa. E che ha certificato il sorpasso prestazionale della Rossa sulla Red Bull. 

La sensazione è che, anche se in ritardo, sia finalmente tornata la vera Ferrari. D’altronde, come si usa dire, i migliori si fanno sempre aspettare…

36 Commenti

  • Ferrarista Sfegatato

    simonebo
    di sicuro non farà caldo, temperature massime sui 25°

    sono sufficenti per aiutarci a scaldare le gomme … in germania sull’asfalto ce n’erano 12-13 …

  • Secondo me la differenza non e’ mai stata così enorme. A parte Barcellona il RITMO gara Ferrari e’ stato sempre molto buono, solo di pochissimi decimi inferiore alle Lattine. Il grosso vantaggio che aveva Vettel era di partire sempre in Pole e di poter poi avere quel vantaggio di sicurezza che gli permetteva di vincere.
    Oggi invece sembra che Ferrari (e MClaren) siano migliorate un po’ e che Vettel abbia perso quel vantaggio in prova che aveva prima (divieto di modifica di mappatura????)
    E come sappiamo nel corpo a corpo Vettel e piu’ ancora la RedBull non sono cosi’ forti, complice una velocita’ di punta inferiore ai top team e forse a quell’aerodinamica fantastica che pero’ in scia potrebbe essere disturbata piu’ di altri.

  • Alonso mette sempre di buon umore tutti noi tifosi ferrari, ma credo tuttavia che la redbull nel prossimo gran premio, otterà altri punti preziosi per la sua corsa all’iride, malgrado in germania non siano state poi tanto competitive. Il ritorno di Hamilton sinceramente mi piace, era un pò calato nei gran premi precedenti, con le varie “peripezie” che ci ha mostrato nei vari CRASH ai danni degli altri piloti, discutibile anche il sorpasso su Massa a Silverstone, ma siamo abituati alla sua aggressività, ci piace e ne vorremmo tanti altri come lui!

    La Ferrari deve concentrarsi sul 2012 realizzando tutti i test necessari in una nuova gallera del vento, magari aggiornata e non obsoleta come quella attuale, che ci ha fatto perdere punti fn dalle prime gare e facendoci trovare con un gap di 1 sec. e mezzo dai piloti di testa, quella non era Ferrari e se c’era il Drake..bhè erano davvero Ca… AMARI per tutti..a partire da Stefano Domenicali a Felipe Massa che non è mai stato incisivo!

    salute a tutti al prossimo gran premio!

  • Rosso69
    quello che stupisce e’ il calo di prestazione tra prova e gara della redbull, rimane un mistero forse anche per il suo progettista

    E’ veramente una cosa che ha dell’inspiegabile, anche dopo il blocco delle mappature! Così come il vantaggio sul passo che aveva a macchina scarica (quindi comparabile alla situazione da qualifica) rispetto alla Ferrari è stato totalmente perso, vedi ultimi stint in Inghilterra e Germania.
    Inoltre la RBR non sembra avere più quel vantaggio abissale nel consumare meno le gomme, che faceva sempre pensare che Vettel non stesse spingendo.
    Quanto cambiano in fretta le cose in F1, e non mi stupirei se tra qualche giorno dovessero cambiare di nuovo.

  • la red bull è sempre la macchina più forte, alonso non ha una visione d’insieme. solo quando massa sarà più veloce almeno di una red bull, si potrà parlarne.

    • Ma sappiamo benissimo che Felipe Massa non ci ha mai deliziato di un risultato decente, l’unica gara che ha mostrato un pò di prodezze è stato il gran premio di Germania scorso..poi l’abbisso completo!

  • quello che stupisce e’ il calo di prestazione tra prova e gara della redbull, rimane un mistero forse anche per il suo progettista

  • Io quando vedo questi proclami ho paura….certo la ferrari è migliorata…….ma dire di sorpasso tecnico,cè ne vuole………….noi ancora paghiamo qualcosina in qualifica….ma in gara siamo alla pari delle bibite energetiche!!!l’ungheria dirà la verità…se riusciremo a tenerci dietro le redbull…sarà davvero che le abbiamo superato in prestazione!!!

  • beh,il sorpasso c’e’ stato,anzi io penso che se avessero avuto piu’ benza,la rossa sarebbe andata anche piu’ forte, pero’ cari miei siamo troppo in ritardo per fantasticare,la matematica lascia aperto ancora tutto,ma noi sappiamo che e’ come beccare un 6 al superenalotto.:-(quindi godiamoci nando alla riscossa,lui non molla di sicuro,anche perche’ vincere delle gare e’ la sua passione preferita.:-)e con una rossa cosi’……non seve aggiungere altro.

  • “sorpasso prestazionale della Rossa sulla Red Bull”, mi viene quasi da piangere… :)

    • ehhh gia speriamo nella 3 conferma in 3 gare che siamo al lro livello o magari piu forti ma anche con una macchina perfettamente alla pari nn c è problema ci pensa il principe delle asturie a fare la differnza FORZA MATADORRRRRRRRRRRRRRRRRRRR E FORZA FERRARIIIII :)))) !!!

  • a silverstone la ferrari ha dimostrato di avere carico aerodinamico come meccanica e’ probabilmente le migliore monoposto torneranno le extramorbide della pirelli, se non piove sara’ dura battere alonso qualifiche permettendo

  • non voglio fare il negativo ma per realizzare ali flessibili e assetto picchiato ci hanno messo 9 gp, troppi, adesso bisogna sperare nella classe di alonso e nella fortuna per recuperare un campionato praticamente compromesso, come quello del 2007……

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!