La Williams pensa a Sutil e Hulkenberg

4 agosto 2011 09:42 Scritto da: Davide Reinato

Nonostante gli unici quattro punti in classifica per la Williams siano stati segnati da Barrichello, il pilota brasiliano potrebbe non avere un’opzione di rinnovo per il prossimo anno con il team di Grove. Le prestazioni sottotono di Rubens sono certamente collegate anche ad una FW33 non certo competiva ed in molte occasioni ha mostrato che l’esperienza paga più dei soldi che porta il suo compagno di squadra.

Maldonado sta crescendo e la Williams è contenta dei legami con l’ente petrolifero PDVSA, dunque il suo sedile è al sicuro. Traballa però quello di Rubens, specie perché si fanno i nomi di Adrian Sutil e Nico Hulkenberg come papabili sostituti.

La colpa delle prestazioni un po’ deludenti della Williams è anche colpa della squadra che, forte dell’esperienza di Rubens, ha usato spesso la sua monoposto come laboratorio per sperimentare nuove soluzioni, tanto che il brasiliano si è infastidito, sbottando in “Non ho mai voluto essere un test driver, stiamo portando troppe parti nuove per la monoposto, ma stanno solo creando confusione”, come riporta Auto Motor und Sport.

D’altra parte, la Williams si sta anche rendendo conto che i piloti della  vecchia generazione fanno fatica ad ambientarsi con questa nuova Formula 1 e vorrebbe tornare sui propri passi, accogliendo nuovamente Hulkenberg in squadra, dopo averlo silurato alla fine della scorsa stagione per far posto a Maldonado.

11 Commenti

  • DAVIDE78
    Ormai la WILLIAMS non rappresenta più il TOP della F1, Scuediria che ormai vive sugli allori del passato e che MOLTO probabilmente, difficilmente potrà tornare agli antichi splendori.
    E poi RUBENS BARRICHELLO sarà pure ESPERTO ma credo che per una scuderi che vuole crescere non sia il massimo.
    Meglio un BOTTAS un GROSJEAN o un JELES BIANCHI.

    Io invece insisto nel dire che la Williams potrebbe tornare ad essere un top team, basta vedere la loro vettura fatta con pochi soldi per certi versi piu’ interessante di squadre ben piu’ blasonate e con molto soldini, il fatto che non funzioni bene puo’ dipendere da tante variabili.
    Credo sia solo una questione di tempo, d’altronde quando hai pochi soldi non puoi fare altro che rischiare su tecnici giovani e con poca esperienza, ma l’ossatura e la struttura della Williams vive ancora…
    Con il motore renault probabilmente faranno gia’ un bel balzo in avanti.

  • Ormai la WILLIAMS non rappresenta più il TOP della F1, Scuediria che ormai vive sugli allori del passato e che MOLTO probabilmente, difficilmente potrà tornare agli antichi splendori.

    E poi RUBENS BARRICHELLO sarà pure ESPERTO ma credo che per una scuderi che vuole crescere non sia il massimo.

    Meglio un BOTTAS un GROSJEAN o un JELES BIANCHI.

    • Sarà anche un lamentino, ma alla fine Barrichello bollito bollito non lo è ancora. La Williams di adesso secondo me ha da baciarsi i gomiti ad avere uno con la sua esperienza.
      I giovani che dici tu per ora sono ancora molto acerbi e in una situazione di confusione generale come quella Williams farebbero la stessa magra figura che sta facendo Maldonado. Solo un pilota con la sua esperienza riesce a cavarci qualcosa.

  • Io non la vedo così semplice che la Williams ritorni quella di in tempo. Problema budget a parte, il problema vero è un altro, mancano Frank Williams e Patrick Head di un tempo.

  • La williams è stata sempre la cenerentola di questa f1 ma questo non significa che non siano preparati, in passato sono stati loro non solo ha scoprire diversi ingegneri talentuosi ma ad essere i veri pionieri della f1 moderna, hanno sviluppato il motore Honda che poi è approdato anche sulla Mclaren e poi il motore aspirato renault che poi è stato utilizzato anche dalla Benetton. Meritano tanto dopo tutti gli altri ci hanno messo solo i soldi ma il lavoro duro è stato fatto da loro.

  • Attenzione alla Williams è una mina vagante, credo che la scelta sia ottima sicuramente ci sara’ un miglioramento notevole.
    Ho visto la Williams rinascere almeno in un paio di occasioni dopo tutto sono loro che hanno lanciato Newey e altri tecnici praticamente dal nulla quindi se trovano anche il nuovo genio potrebbero fare il salto di qualita’ come hanno fatto in passato. Quello che veramente manca è uno sponsor e un motorista di un certo livello dal 2014 sembra che dovrebbe entrare qualche nuovo marchio e la williams potrebbe prepare il terreno fertile dal prossimo anno in poi per tornare nuovametne al vertice .

  • Rubens non l’ho mai sopportato. Piagnone, lamentone e anche un po’ egoista, visto che il lavoro di test driver non piace a nessuno, ma poi avere una macchina che va forte piace a tutti (credo che in Ferrari, al di là dei vergognosi ordini di scuderia durante le gare, Rubens abbia beneficiato un bel po’ della bravura di Schumi nel ruolo di guida tecnica della scuderia).
    E però questo lamentone piagnone brasiliano mi dispiacerebbe se rimanesse a piedi. Perchè il piede pesante ce l’ha sempre avuto e ce l’ha anche adesso.
    Un altro annetto, dai…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!