Lopez: “Grosjean sarà in F1 nel 2012″

6 agosto 2011 11:31 Scritto da: Davide Reinato

Raggiunto telefonicamente, Gerard Lopez di Genii Capital ci ha confermato che, a suo parere, Romain Grosjean sarà in Formula 1 nel 2012 come pilota ufficiale.

Il pilota francese sta avendo una bella stagione in GP2 Series ed ha attualmente 25 punti di vantaggio in campionato sul diretto avversario, Van Der Garde. Probabilmente, già a Spa Francorchamps potrà chiudere i giochi con una gara di anticipo rispetto alla fine del campionato e concentrarsi per il salto in F1.

Romain non è nuovo nell’ambiente della F1: ha debuttato nel momento sbagliato, nel 2009, a fianco di uno tosto come Fernando Alonso. Ma la Renault sembrava essere l’ombra di se stessa ed in netta crisi dopo il brutto affare del crashgate, così il francese ha potuto correre sette gare, dando risultati tutto fuorché positivi. Nel 2010 si era dovuto accontentare di una sedile in FIA GT, prima di passare alla DAMS in GP2 Series per sostituire Ho-Pin Tung. Questo gli ha permesso di riprendere in mano la sua carriera, unendosi giusto un anno fa con la Gravity Sport, il management aziendale a cui fa capo proprio Lopez. Dopo aver vinto la serie asiatica della GP2, si appresta ora a diventare campione della main series.

Lopez ha ammesso: “Mettere Grosjean a fianco ad Alonso nel 2009 è stato un errore, non era pronto. Ora ha mostrato il suo valore in GP2, Romain è chiaramente pronto per la Formula Uno, è cresciuto e con l’esperienza acquisita è anche più maturo. Merita davvero una seconda possibilità per essere in F1 l’anno prossimo”.

Parole che avevamo già sentito dalla voce di Eric Boullier, team principal della Lotus Renault GP. Il sedile che Romain si aspetta è proprio quello della vettura nero oro, ma Lopez spiega che non è comunque l’unica opzione disponibile: “Stiamo lavorando per portarlo in F1, siamo in trattativa con diverse squadre. Lotus Renault GP è ovviamente una possibilità, ma non voglio credere neanche un momento che Robert non tornerà il prossimo anno. Sappiate che per Romain non siamo l’unica opzione disponibile”.

Lopez non nega che l’incertezza che ruota intorno al secondo pilota fino a quando non si capirà qualcosa di più sul futuro di Kubica: “Nel caso in cui Robert non dovesse tornare, avremo due opzioni: assumere un pilota esperto al fianco di Vitaly o concentrarci su un giovane e in questo aspetto, Romain sarebbe l’ideale, specie perché si tratta di un pilota gestito dalla Gravity”.

L’altro pilota in F1 che viene gestito dalla Gravity Sport è Jerome D’Ambrosio, ma a quanto pare il belga non sembra ancora in grado di potersi aggiudicare un posto migliore della Virgin e dar fastidio a Grosjean: “Romain e Jerome non saranno in competizione per un sedile. D’Ambrosio deve fare ancora esperienza in una squadra come la Virgin, mentre per il ritorno in F1 di Grosjean serve una squadra con un profilo simile a quello della Lotus Renault GP”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!