GP Belgio 2011: anteprima e orari del weekend

21 agosto 2011 08:03 Scritto da: Davide Reinato

L’appuntamento con il Gran Premio del Belgio è sempre tra i più attesi della stagione, specie perché arriva dopo un periodo di ferie per tutto il circus della Formula 1. Quello di Spa Francorchamps è il più antico impianto automobilistico del Belgio: è un tracciato formato unendo le strade delle cittadine di Francorchamps, Stavelot e Spa, tutte situate nelle Ardenne.

Inizialmente, il circuito misurava ben 14 Km, ma di quella configurazione originaria degli anni ’20, oggi rimane ben poco. Negli anni settanta, infatti, la pista ha iniziato un processo di  rinnovamento e pur continuando ad usare dei tratti della viabilità ordinaria, è cambiata molto negli anni, spesso rinunciando a tratti spettacolari in nome della sicurezza. Oggi, il circuito di Spa Francorchamps misura 7 chilometri, il più lungo del calendario di F1. E, senza dubbio, anche il più bello.

Non a caso, la pista di Spa Francorchamps è considerata l’università della Formula 1. Un banco di prova importante per i piloti, perché sulle venti curve del tracciato belga, viene sempre fuori la differenza tra i campioni ed i semplici piloti. Subito dopo il rettilineo principale vi è la curva Source, tornante a destra molto lento, dove in partenza non sono rari i contatti ed i sorpassi. Superato quel tratto, ci si prepara subito per la sezione più spettacolare e difficile: l’Eau rouge – Raidillon, una veloce combinazione di curve sinistra-destra-sinistra che le monoposto moderne, in condizioni di asciutto, riescono a percorrere in piena velocità. Non è facile come farla ai videogames: pensate che in appena 240 metri, la pista subisce una variazione altimetrica di 24 metri, creando a quelle velocità una compresisone che lascia senza fiato i piloti. Usciti dalla Eau Rouge e affrontato il Raidillon, ci si immette nel velocissimo rettilineo del Kemmel, che porta fino a Les Combes, una curva stretta dove abbiamo assistito a grandi sorpassi, come quello di Hakkinen su Schumacher nel 2000. Altro punto caldo è l’ex Bus Stop, dove si arriva velocissimi dalla Blanchimont.

Un circuito affascinante, ricco di storia, che ci ha regalato una miriade di emozioni ad ogni edizione. E quest’anno, la storia si fa altrettanto interessante. Le particolari caratteristiche del tracciato belga hanno indotto la Pirelli a scegliere la mescola media e la soffice, ossia le PZero White Medium e le PZero Yellow Soft. Il clima, anche in questa occasione, sarà un elemento fondamentale per lo sviluppo della gara. Ad attendere le squadre ci sarà ancora una volta il freddo e, secondo le prime previsioni, anche la pioggia.

GP BELGIO 2011 – ORARI DEL WEEKEND

Venerdì 26 agosto
Prove Libere 1 |  10:00 – 11:00  Live su BlogF1.it
Prove Libere 2 |  14:00 – 15:30  Live su BlogF1.it

Sabato 27 agosto
Prove Libere 3 |  11:00 – 12:00  Live su BlogF1.it
Qualifiche     |  14:00 – 15:00  Live su BlogF1.it e diretta TV su Rai 2

Domenica 28 agosto
Gara, GP Belgio | 14:00 – Live su BlogF1.it e diretta TV su Rai 1

78 Commenti

  • buongiorno un mese senza f1 che tragedia^^

  • gutmann
    si ho letto anche io……ma flettere il muso per bene potrebbe anche bastare….senza forze misteriose tipo Star Wars…

    :)))) che la forza sia con noi !!!!! ihhh

  • Buongiorno a tutti! Meno di un’ora all’inizio delle libere, meno male, non ce la facevo più a stare senza F1! @_@

  • ronny
    mansell fara parte della commissione di gara….povero lewis….!!!!!

    Che ne dici di mettere il Papa’ di Hamilton nella commissione ?
    Se piove preparennano le gru …
    Comunque Mansell ha fatto troppe volte il commissario è inglese e credo sia giusto che anche qualche altro pilota di nazionalita’ diversa possa fare bene.

  • DAVIDE78
    NON ho ancora letto le dichiarazioni di NIGEL MANSELL, però devo dire che ormai il vecchio “Leone” ha come passatempo principale sparare BALLE sù LEWIS HAMILTON.
    Caro il MIO Vecchio MANSELL prima di criticare LEWIS dovresti fare un passo indietro e ricordarti le cappellate che facevi tu ai tuoi tempi !!
    Sè non fosse stato che sotto al C U L O avessi una WILLIAMS spaziale NON avresti MAI dico MAI vinto un TITOLO.
    NON vorrei che il caro MANSELL fosse un tantino invidioso.

    Penso che le ” Cappelate ” fra Mansell e Hamilton grosso modo si bilanciano, con la differenza che Mansell era un tantino piu’ regolare ed inoltre non ha mai avuto la FIA a suo favore.
    Bisogna anche ricordare che Mansell è stato parecchio sfortunato in alcune occasioni ricordo ancora la gomma serrata male che sfilava via ai box….
    Guarda bene il mio avatar quello li non è Prost ma Mansell !!!
    E’ stato uno dei miei piloti preferiti anche se ha venduto la F40 che gli era stata regalata.
    Sicuramente era piu’ umile di Hamilton e nella lotta corpo a corpo era un gentelman non come Hamitlon che è molto bravo nella nobile arte di buttare fuori pista i suo avversario.
    Ricordi il duello Senna Mansell in frenata ?
    Quello rappresenta la vera anima di Mansell un combattente leale, con i suoi alti e bassi e con una propensione maggiore a rompre le vetture.

    http://www.youtube.com/watch?v=AALoxy6Y8l4
    Ah ah

  • ho letto su autosprint che la rossa nel suo pacchetto avra un ala anteriore rivoluzionaria nn perche flette ma perche è in grado di deformare il flusso d aria circostante facemdo lavorare in maniera differenziati i vari profili alari in ragione dell angolo di sterzata migliorando il comportmaneto in curva della macchina si dice anche pero’ che nn facile farla funzionare bene…. NON CI RESTA CHE SPERARE FORZA FERRARI FINALEMNTE TORNA LO SPIRITO INNOVATIVO DEGNO DI UN TOP TEAM e se nn dovesse andare AMEN ALMENO C HANNO PROVATO A FARE QUALCOSA DI DIVERSO !!!!

  • Si torna dalle vacanze ma noto che si discute nel bene e nel male sempre della stessa persona!!non e’ cambiato niente! bene cosi’ ancora 4 mesi di discussioni..W la F1!

  • Cosa succede,criticare è vietato?Non perchè proprio non capisco.Cioè non ha detto nulla di strano,non tutto è oggettivo.Oggettivamente possiamo dire che Hamilton complessivamente è uno dei più forti,ma recentemente Hamilton ha commesso errori tali da essere criticati.Non prendiamo in considerazione come “giusto” solo il proprio parere.Accettiamo anche quelli altrui,specialmente se la critica è costruttiva e non dai toni particolarmente duri.Un pò di coerenza,Mansell prima lo ammiriamo e poi lo odiamo?Come fai a classificare delle dichiarazioni senza averle lette?
    Quindi mi sembrano,in conclusione,anche abbastanza giuste le sue critiche…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!