La Ferrari può sorridere: Alonso 3° a Monza

11 settembre 2011 17:50 Scritto da: Antonino Rendina

Pericolo scampato. La Ferrari esce dal Gp d’Italia (quello di casa e quindi il più atteso) con un risultato utile fra le mani. E’ il terzo posto di un immenso Fernando Alonso, che sfodera gli artigli dei giorni migliori per portare in alto una macchina soltanto discreta.

“Un grazie a tutto il team per il fantastico lavoro, qui su di noi c’è una pressione enorme e la squadra non ha commesso il minimo errore” Un signore di altri tempi Fernando, visto e considerato che probabilmente è la Rossa a dover ringraziare lui per la generosità alla guida.

Ne è consapevole il team principal Stefano Domenicali:Bel podio per Fernando, lui è stato strepitoso. Gli altri erano più veloci di noi, la Red Bull soprattutto. Sta a noi adesso dare a un campione così una macchina vincente”.

Sfortunato (che novità) Felipe Massa che, speronato da Webber nei primi giri, non ha potuto correre attaccato ai primi. Il brasiliano ha perso tanto tempo e diverse posizioni e il sesto posto finale è stato inevitabile: “Peccato la macchina la sentivo bene proprio, anche con le medie. Purtroppo ho perso troppo tempo per l’incidente con Webber. Ho dovuto fare dei sorpassi e più di sesto era difficile fare. Nelle prossime gare, sperando che vada tutto liscio, dovrei finire più su”.

Massa ha chiuso dietro a Michael Schumacher. E proprio il tedesco oggi ha “lavorato” un po’ per la sua ex amata squadra. Michael ha fatto da tappo alle McLaren contribuendo involontariamente alla fuga di Alonso nei primi giri. E se lo spagnolo l’ha spuntata per soli cinque decimi su Hamilton il merito è anche un po’ del campione di Kerpen.

Andrea Stella, ingegnere di pista di Alonso, in tutta onestà ha dichiarato: “Bel podio ma il prossimo vorremmo conquistarcelo con le nostre sole forze, senza ritiri o aiutini come quello che ci ha dato Schumi senza volerlo“.

Rabbia positiva, nel team c’è ancora quella sana voglia di migliorarsi per lottare con la Red Bull. Magari a Singapore dove le Pirelli supersoft dovrebbero accontentare le difficili esigenze di questa vettura “freddina” e acerba quando monta le gomme medie e dure.

Fernando, soddisfatto per il podio di oggi, crede ancora nella possibilità di vincere gran premi: “E’ stata una bella gara, sapevamo di poter essere protagonisti in partenza e grazie alla safety car mi sono anche goduto in relax qualche giro in testa davanti a questo meraviglioso pubblico. Salire sul podio è stata una sensazione favolosa. Purtroppo Vettel era davvero imprendibile e anche la McLaren era veloce,  ma per fortuna con loro siamo riusciti a lottare. Vediamo cosa succede a Singapore che dovrebbe essere più congeniale a noi, mi vorrei tenere stretto il secondo posto in classifica piloti e l’obiettivo è vincere almeno un altro Gp…”.

Essere secondo in classifica con una macchina così è un mezzo miracolo. Tra le righe di un risultato (seppur temporaneo) così strepitoso si può leggere tutto il talento di Matador. E’ lui il punto fermo da cui partite per programmare una stagione vincente.

13 Commenti

  • Domenicali non ha ancora capito che dire ai tifosi continuamente “sta a noi adesso dare a un campione così una macchina vincente” non è un caricare o creare aspettative o altro ancora, ma ormai è solo una rottura di scatole, perchè è due anni che va avanti a parole elogiando il pilota e chiedendo (non si capisce a chi, visto è lui il capo) di dargli una macchina per vincere.

    Detto questo a Monza la Ferrari era poco superiore della Mercedes, si è visto più in gara sul passo che non in prova. Alonso ha tenuto un ritmo veramente notevole, ha guidato alla grandissima come quest’anno ormai ci ha abituato, ma la Rossa non aveva proprio velocità in uscita di curva, era palese.

  • Red Valve
    Un pilota, un colore rosso, un emozione. Fernando Alonso. La risposta che non speravi ad un problema irrisolvibile di nome F150 Italia. Se non ci fosse un manico come lui, a quest’ora ci ritroveremmo catapultati nel buio più totale, nelle retrovie, perchè la differenza tra Massa e Alonso è che con lo stesso mezzo, la Ferrari è davanti solo grazie all’asturiano. Ha compiuto un sorpasso stratosferico, da vero campione. Anche quando le cose non vanno bene, lui ci mette una pezza grande quanto la galleria del vento a Maranello. Difende sempre e comunque la squadra : un signore (forse anche meglio di Michael). Sapevo che avrei adorato questo pilota, ma sta andando oltre le mie più rosee aspettative. Un plauso poi a Domenicali : finalmente ha palesemente dichiarato che ad un campione del genere bisogna dare un’auto vincente… Speriamo sia il 2012, l’anno buono ; se lo merita, e anche noi tifosi…lo meriteremmo.

    RAGAZZI VI QUOTEREI TUTTI MA NON SAREBBE CARINO INVADERE LA PAGINA,ma comunque già che sono qui ribadisco

    SAN FERNANDO!

  • zonta62
    Le prestazioni della sua vettura erano da terzo posto e lui lo ha ottenuto :
    questo viene scritto nell ‘articolo in primo piano su fernando alonso
    ma veramente qualcuno che scrive gli articoli su questo blog crede ancora che la ferrari sia allo stesso livello di mc(non ho parole per commentare).
    cesare fiorio nel dopo gara ribadisce che la ferrari appare più competitiva di quello che è in realtà solo grazie ad alonso ,sono due anni che continuo a dire che il valore reale della ferrari è quello espresso da massa e tutti mi prendevano per pazzo ora anche fiorio ribadisce che la ferrari senza alonso è un disastro .
    nessun altro pilota che corre attualmente in formula uno avrebbe più punti di fernando correndo con questa ferrari.

    La pensiamo tutti allo stesso modo,quindi! :)

  • alonso
    Quando vede hamilton e alonso che non vincono per che non hanno una macchina competitiva mi viene da piangere

    Mamma mia quanto ti capisco…

    Red Valve
    Infatti…è Fernando che guida la Ferrari, e nessuno farebbe lo stesso o meglio. Nessuno, nemmeno Vettel. Alonso è il numero 1. E teoricamente la Ferrari di oggi non lo meriterebbe, e lui non si merita queste umiliazioni. Ma se arriverà il successo…soffriamo pure, oggi…

    Red Valve
    Infatti…è Fernando che guida la Ferrari, e nessuno farebbe lo stesso o meglio. Nessuno, nemmeno Vettel. Alonso è il numero 1. E teoricamente la Ferrari di oggi non lo meriterebbe, e lui non si merita queste umiliazioni. Ma se arriverà il successo…soffriamo pure, oggi…

    quotone

  • Spendiamo una parola per Alonso:un grande,che da sempre il 110% e fa l’impossibile…
    La partenza é un gioiello,si arrende a Vettel perché proprio non può farne a meno causa macchina (e lo porta all’errore sull’erba) e a Button SOLO a causa delle maledette medium: I successi sono tutto merito suo,non ha quasi mai responsabilità negli insuccessi.
    ha dimostrato di meritarsi la Ferrari,ora la Ferrari deve dimostare di meritarsi un campione come lui…uno che si inchina davanti ai SUOI tifosi dal gradino più basso del podio,è triste vederlo sorridere per un terzo posto quando gli si legge in faccia che vorrebbe essere molto più in altro.

    Per me essere 2° con la 150th bidet e avere Alonso in squadra vale come un mondiale…dal momento che webber a parità di ritiri e con la red bull ha meno punti di Fer.

    San Fernando da Oviedo…

    Ps Vettel in Ferrari? Forse,ma mon credo che si farà mai amare come Fernando,é un campione e anche un umile lavoratore…

  • Quando vede hamilton e alonso che non vincono per che non hanno una macchina competitiva mi viene da piangere

  • Infatti…è Fernando che guida la Ferrari, e nessuno farebbe lo stesso o meglio. Nessuno, nemmeno Vettel. Alonso è il numero 1. E teoricamente la Ferrari di oggi non lo meriterebbe, e lui non si merita queste umiliazioni. Ma se arriverà il successo…soffriamo pure, oggi…

  • Le prestazioni della sua vettura erano da terzo posto e lui lo ha ottenuto :
    questo viene scritto nell ‘articolo in primo piano su fernando alonso
    ma veramente qualcuno che scrive gli articoli su questo blog crede ancora che la ferrari sia allo stesso livello di mc(non ho parole per commentare).
    cesare fiorio nel dopo gara ribadisce che la ferrari appare più competitiva di quello che è in realtà solo grazie ad alonso ,sono due anni che continuo a dire che il valore reale della ferrari è quello espresso da massa e tutti mi prendevano per pazzo ora anche fiorio ribadisce che la ferrari senza alonso è un disastro .
    nessun altro pilota che corre attualmente in formula uno avrebbe più punti di fernando correndo con questa ferrari.

  • Un pilota, un colore rosso, un emozione. Fernando Alonso. La risposta che non speravi ad un problema irrisolvibile di nome F150 Italia. Se non ci fosse un manico come lui, a quest’ora ci ritroveremmo catapultati nel buio più totale, nelle retrovie, perchè la differenza tra Massa e Alonso è che con lo stesso mezzo, la Ferrari è davanti solo grazie all’asturiano. Ha compiuto un sorpasso stratosferico, da vero campione. Anche quando le cose non vanno bene, lui ci mette una pezza grande quanto la galleria del vento a Maranello. Difende sempre e comunque la squadra : un signore (forse anche meglio di Michael). Sapevo che avrei adorato questo pilota, ma sta andando oltre le mie più rosee aspettative. Un plauso poi a Domenicali : finalmente ha palesemente dichiarato che ad un campione del genere bisogna dare un’auto vincente… Speriamo sia il 2012, l’anno buono ; se lo merita, e anche noi tifosi…lo meriteremmo.

  • quest’anno e’ il migliore,veloce concentrato,costante.va’ piu’ della macchina che guida.

  • alonso immenso sconcertanete il talento di questo ragazzo in ferrari c è poco da sorridere, si puo sorridere solo per il super talento che abbiamo sperando di nn bruciarlo o di nn farlo andare via, p er il RESTO CE’ SOLO DA PIANGERE LACRIME DI SANGUE !!!!

  • super nando!!!!!!! grande reazione!!!!! da parte di tutta la squadra.

  • NANDO INFINITO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!