Mercato piloti 2012: il punto della situazione

16 settembre 2011 13:14 Scritto da: Andrea Facchinetti

L’ultima tappa europea della stagione non ha riservato troppe sorprese per quanto riguarda il mercato piloti, che vive una fase di stallo. La gara brianzola negli anni passati ci aveva riservato annunci importanti per il mercato della stagione successiva, ma questa volta (rinnovo di Trulli in Lotus a parte) il mercato piloti stenta a decollare. Se è pur vero che tutti i top team sono (quasi) a posto, c’è anche da registrare come le piccole scuderie sono in cerca di piloti paganti per definire i budget per la prossima stagione.

La scuderia Campione del Mondo 2010 e probabilmente 2011, con il rinnovo del contratto per un’altra stagione di Mark Webber, non cambierà la propria formazione, così come la Ferrari e la McLaren, nonostante Button non abbia ancora firmato il prolungamento del contratto. C’è chi dice che dietro questo tentennamento dell’inglese ci sia la Ferrari, in realtà Button e la McLaren si stanno accordando per trovare un’intesa che permetterà al Campione del Mondo 2009 di terminare la propria carriera con le monoposto del team di Woking. Confermata anche la coppia tutta tedesca M. Schumacher-Rosberg alla Mercedes, in cerca di riscatto dopo due stagioni deludenti.

La grande incognita di questo mercato sarà Robert Kubica. Le condizioni del polacco saranno alla base della permanenza di Robert in Renault, che, secondo le ultime voci di mercato, starebbe pensando ad una clamorosa coppia tutta nuova formata da B. Senna e Grosjean. Petrov ha un contratto anche per la prossima stagione, ma B. Senna ha di recente portato alla scuderia anglo francese ben 4 nuovi sponsor e ha ora 6 gare per convincere i vertici della scuderia. Grosjean è maturato e il titolo vinto in Gp2 potrebbe aprigli le porte del team diretto da Eric Boullier. Difficile comunque che la Renault (che dovrebbe assumere definitivamente il marchio Lotus) si priverà di un talento come Robert, che, a quel punto, diventerebbe l’oggetto tanto desiderato quanto misterioso per molte scuderie, Ferrari compresa.

La Williams sta pensando di sostituire Barrichello con Bottas: il brasiliano non sta indirizzando il team sulla giusta strada, nonostante la sua notevole esperienza e Bottas, campione Gp3, ha molti sponsor pronti ad investire su di lui. Oltre al finlandese, si fa il nome dell’olandese Giedo Van Der Garde, mentre Maldonado, grazie a PDVSA, dovrebbe riuscire a mantenere il volante.  La Force India ha annunciato che diramerà la propria coppia solo a dicembre: si va verso una riconferma di Sutil, alla quinta stagione con il team indiano, e di Di Resta, che ha convinto nella stagione del debutto. Toro Rosso, con l’arrivo di Cespa e con la casa madre Red Bull ormai già occupata, non dovrebbe cambiare piloti, nonostante l’ombra di Ricciardo e Vergne. Sauber e Team Lotus (nel 2012 probabilmente Caterham Air Asia) hanno confermato le formazioni attuali.

Incerta la situazione in Virgin e HRT. Le due scuderie meno brillanti del Circus cercano piloti con la valigia, anche se la scuderia di Richard Branson ha in Timo Glock la sicurezza di avere un pilota di esperienza. Per il secondo volante circola insistente il nome Leimer, al quale potrebbero bastare 5 milioni di franchi svizzeri per assicurarsi il posto, nonostante siano state avviate le trattative tra la scuderia e D’Ambrosio, con il pilota belga in cerca di una riconferma dopo la discreta stagione finora disputata. In alto mare la situazione HRT: Liuzzi spera di rimanere, ma nelle ultime ore si è fatto il nome di Nick Heidfeld e di una nuova motorizzazione Renault, la quale potrebbe far approdare al team spagnolo Grosjean. Per il secondo sedile si punta ad un pilota pagante: Ricciardo, spinto da Red Bull, potrebbe avere la meglio su Clos e Van Der Garde.

3 Commenti

  • Beh le scuderie importanti sono già al completo….Red Bull, McLaren, Ferrari e Mercedes non cambieranno piloti…l’unico team di un certo livello che potrebbe stravolgere qualcosa è la Lotus-Renault, ma si tratta comunque di un team da bassa Top10 e nulla più…Normale che tutti aspettino il 2013 per cambiare aria, quando in almeno 3 dei 4 top team si libereranno dei sedili…ne vedremo delle belle 😉

  • Onestamente il povero Kubica non credo tornerà in Formula 1…

  • Certo a ben vedere di macchine decenti ce ne sono pochine davvero…mi pare un periodo in cui i piloti affermati (a ragione) stanno mostrando tutto il loro valore, e quindi le grandi squadre si tengono quello che hanno.
    Kobayashi, per dire, che credo sia decisamente il pilota più promettente tra quelli di seconda schiera, non se lo fila ancora nessuno…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!