Ecclestone rivuole i Gp di Messico e Sud Africa

19 settembre 2011 22:01 Scritto da: Marco Di Marco

Zio Bernie non si ferma mai. Dopo aver portato in Formula 1 realtà mai a contatto con questo mondo, vedi l’India, la Korea e la Cina, confessa adesso di voler ampliare i suoi orizzonti e di puntare ad un ritorno del circus in Messico e Sud Africa.

Il boss della Formula 1 sta ormai allargando i suoi orizzonti verso mercati sempre più floridi, divenendo sordo e cieco alle pressanti richieste dei fan di ritornare  a correre nei circuiti che hanno fatto la storia di questo sport, uno su tutti Imola.

Intervistato da ESPN, Ecclestone ha dichiarato “Dopo la Russia mi piacerebbe vedere in calendario queste due importanti realtà, che stanno cercando di fare qualcosa”, scordandosi però di dichiarare che, oltre al già citato Gp di India di fine ottobre, l’anno prossimo si correrà daccapo negli Stati Uniti nel nuovissimo circuito di Austin e nel 2014 addirittura in Russia!

Valga tuttavia da monito per il patron della Formula 1 l’esperienza della Turchia e di Valencia.

Gran Premi in circuiti faraonici, con ambientazioni spettacolari, ma alla fine privi di spettacolo e talmente sommersi dai debiti, tanto da dover uscire a gambe levate dal circus e scappare via dalle faraoniche pretese del suo boss.

Rifletti bene Bernie, rifletti…

6 Commenti

  • Monza non sarà mai toccato. È troppo particolare. È velocità. È dove le monoposto possono far vedere parte del loro fascino nel modo più estremo possibile.
    Noi italiani lo diamo per scontato, ma vedere anche la reazione di Vettel sul podio fa capire il carisma che questo GP ha nell’ambiente delle corse.

  • Vedo che la tendenza è quella di avere sempre meno circuiti europei … Speriamo di mantenere almeno un gp, Monza, Imola o Roma che sia … Ci manca solo il cittadino di Manhattan xD

  • Ecclestone spero voglia presto la pensione.

  • In Messico e Sudafrica c’erano venticinque anni fa circuiti meravigliosi. Poi l’Hermanos Rodriguez l’hanno un po’ rivisto, mettendo una bella chicane davanti alla Peraltada (che comunque con due metri di via di fuga era effettivamente troppo pericolosa per tutti i piloti, meno che pee Mansell 😀 ), e Kyalami l’hanno letteralmente demolito, disegnando un circuito senza personalità.
    E comunque sono i soldi che contano; le considerazioni sulla bellezza delle piste sono solo sogni romantici di secondaria importanza.

    Imola, devo dire la verità, non è più tra i miei preferiti: le chicane del Tamburello e della Villeneuve sono tecniche, veloci, difficili, ma hanno completamente snaturato il tratto più affascinante della pista. E il nuovo rettilineo di partenza senza la variante bassa sostituita da un “kink” del tutto impersonale non mi piace.
    Certo, avere un Gran Premio a un’ora e mezzo da casa non mi dispiaceva, ma obiettivamente dal punto di vista tecnico ci sono circuiti più interessanti.

  • la Turchia io l’avrei salvata..circuito interessante, uno dei migliori di Tilke..certo il paese non è così fanatico per la formula 1..per il ritorno in Messico e Sudafrica credo proprio che Bernie dovrà rinunciare a qualcos’altro..ma non credo che l’india durerà molto..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!